Basket: Energy Club-PGS Etna 55-51

Nel campionato di pallacanestro di Promozione (comitato provinciale di Catania) la cenerentola del girone, l’Energy Club, ha conquistato la sua prima vittoria della stagione per 55-51 contro la PGS Etna, penultima in classifica ora ad appena 4 lunghezze di distanza. Riportiamo l’articolo pubblicato sul sito ufficiale della polisportiva catanese.

Energy-Etna 55-51
Energy Club: Brogna 21, Meli 15, Caccamo, Ruggieri 6, Di Marco 7; Di Grazia 6, Quartarone, Buscema ne. All.: Alonzo.
PGS Etna: Colletta 2, Aubeeluck 25, Russo 3, Licciardello 6, Patti 5; Vinciguerra, Ferrarello 2, Caltabiano 8. All.: Condorelli.
Arbitro: Vigo.
Parziali: 10-9, 14-10; 11-13, 20-19.
Note: 35 spettatori; fuori per 5 falli Di Grazia.

Claudio AlonzoAlessandro guarda il canestro. stanco, ha passato quattro tempi a correre freneticamente. Lo circonda un profondo silenzio, nessuno tra i trentacinque spettatori si sogna di dire qualcosa, tantomeno le panchine. Si sistema, posiziona il pallone e tira il primo di due liberi. Ciuffo. L’arbitro recupera il pallone e glielo ripassa. Alessandro ripete meccanicamente gli stessi gesti. E la palla entra ancora. L’entusiasmo del pubblico e dei cestisti di casa invade il PalaZurria: l’Energy ha vinto la prima partita dell’anno!

In questi pochi istanti si pu riassumere la tensione di una partita fondamentale per il campionato dei giallobl di Claudio Alonzo: la prima vittoria della stagione la concede la PGS Etna, al termine di una partita tiratissima e giocata punto a punto dal primo all’ultimo minuto. L’infortunio occorso a Domenico Lo Certo non incide pi di tanto: i sostituti sono pi che all’altezza. Il mister manda in campo questo quintetto: Alessandro Brogna (maglia numero 14) playmaker; Enzo Meli (5) ala destra, Roberto Caccamo (12) ala sinistra; Salvo Ruggieri (17) angolo; Sergio Di Marco (19) pivot. In panchina siedono gli altri effettivi, cio Damiano Di Grazia (21), Francesco Buscema (41) e Roberto Quartarone (61). In difesa si conferma la zona, con Salvo che si accentra per dare man forte a Sergio. In attacco si procede al dai-e-taglia, che finora aveva dato dei buoni risultati. Dall’inizio si capisce che non sar una partita spettacolare: fino al quinto minuto il punteggio fisso sul 2-0. Poi il ritmo sale. La marcatura fissa di Enzo sul portatore di palla avversario (solitamente Aubeeluck, devastante ma troppo spesso solo) interrompe le trame di gioco dei ragazzi di mister Condorelli, che non riescono a districarsi. Il primo periodo si conclude sul 10-9 per i padroni di casa.

Si ricomincia con Damiano al posto di Sergio. La scelta buona, Sergio ha fatto bene ma Damiano in giornata e si inserisce subito negli schemi. Il vantaggio aumenta poco a poco. Roberto gioca molto bene, generoso, ma viene penalizzato dai falli: a met del periodo il buon arbitro Vigo gli fischia il quarto. Due triple (Enzo prima, Alex poi) tagliano le gambe ai rossi etnei, che comunque rispondono con il tiro da tre di Caltabiano.

Alessandro Brogna, il migliore in campoDopo la pausa lunga, entrano Sergio per Damiano e Roberto Quartarone al posto di Roberto Caccamo: il numero 61 gioca tutto il quarto ad un buon livello, confermando tutti i miglioramenti visti ad Acireale e non facendo rimpiangere l’omonimo. Il vantaggio comunque si assottiglia fino a 3 punti: ancora una volta sono i falli a dare problemi, l’Etna infatti mette a segno 5 liberi contro l’unico di Alex. Tutti raggiungono in breve i 4 falli, tranne Sergio e Roberto Q. Inoltre l’attacco non gira pi come prima, il numero 14 giallobl sbaglia alcune facili occasioni. La tensione palpabile. In tribuna c’ un buon tifo per l’Energy: alcuni amici di Alex, le due fedelissime Silvia e Cristina, i giocatori di Katana e Fortitudo in attesa della loro partita.

Il quarto periodo rivede in campo il quintetto del secondo e tutti danno il massimo, arrivando anche al massimo vantaggio di +7. Damiano costretto ad uscire per cinque falli: lo rimpiazza ottimamente da Sergio. L’Etna va in confusione, l’Energy conquista presto il bonus, cosicch il play pu mettere a segno a mezzo minuto dalla fine i tiri liberi che abbiamo raccontato sopra. Bisogna inoltre dire che Claudio azzecca tutte le mosse: un’ottima partita anche per l’allenatore. Una tripla (meritata) di Aubeeluck consente all’Etna di accorciare le distanze troppo tardi per poter rimontare. E la gioia della squadra pu esplodere al fischio finale di Vigo! VITTORIA!!!

Enzo Meli, ottima prestazioneLe pagelle
Enzo Meli 8,5
una partita perfetta in difesa e strepitosa in attacco, segna il suo record personale
Roberto Caccamo 8 gli manca solo il canestro, tanti assist, tanta corsa in attacco e in difesa
Alessandro Brogna 8,5 instancabile, in stato di forma strepitoso, 21 punti uno pi decisivo dell’altro
Salvatore Ruggieri 8 al rimbalzo il migliore, insuperabile, nel quarto periodo un leader
Sergio Di Marco 8 l’esperienza lo rende grande in difesa, mette in campo una grinta strabiliante
Damiano Di Grazia 8 la migliore partita dell’anno, segna un bellissimo gancio e mette il panico in area
Francesco Buscema ne meritava di giocare, ma il risultato ha dato ragione alle scelte di Claudio
Roberto Quartarone 8 semplice e pulito, assolve il suo compito con tranquillit e spirito di squadra.

da http://energyclubct.altervista.org/

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.