Basket, C2/m: Gravina-Aimeri 79-59

L’Aimeri Ambiente Giarre mette in grosse difficolt lo Sport Club Gravina, ma alla fine capitola e sprofonda.

Gravina-Aimeri Ambiente 79-59
Palazzetto di Gravina di Catania, 10 gennaio, 20:00

Sport Club Gravina: Cavazza 5, Gullotti ne, Gulinello 17, Cavallari, Barbera 2, Marino 14, Busi 4, G. Spina, Indiogine 3, Minardi 11, Porto 5, Ganci 18. All.: Lo Faro.
Aimeri Ambiente Giarre: D’Urso ne, S. Spina 21, Quattropani 4, Castorina ne, Ciaurella 11, Vasta ne, Spadaro 6, Marzo 8, Caminiti, Maccarrone ne, Cutuli 9. All.: Orestano.
Arbitri: Tarascio e Comito di Priolo Gargallo.
Parziali: 18-15, 17-20; 18-12, 26-12.

La formazione di casa, allenata dal coach Lo Faro, si aggiudica il recupero con il Giarre al termine di una gara che, a dispetto del punteggio finale, per i primi tre quarti stata molto combattuta

Gli ospiti iniziano molto bene e disponendosi a zona tre/due mettono in difficolt i ragazzi di Gravina fino ad andare in vantaggio per 12 a 9 a met quarto, grazie anche alle triple messe a segno dallottimo Spina. Nonostante le difficolt iniziali, i locali, svegliati anche dallingresso di Minardi, miglioravano sotto canestro in fase realizzativa e chiudevano il periodo in vantaggio per 18 a 15.

Anche il secondo quarto caratterizzato dalla frenesia dei locali di andare a canestro nel minor tempo possibile e dalla assoluta assenza di grinta in fase difensiva.

Cos, le triple di Spina e Ciaurella e lottimo lavoro sotto le plance di Cutuli e Quattropani consentono al Giarre di raggiungere il pareggio costringendo il Gravina ad andare al riposo lungo con il punteggio di 35 pari.

Nel terzo periodo – finalmente – i locali fanno tesoro dei consigli urlati dal febbricitante coach Lo Faro e, migliorando sia in difesa che nella gestione della fase offensiva (dove spiccano le penetrazioni di Marino e le conclusioni di Minardi (particolarmente ispirato sotto canestro), riescono a chiudere con un + 6 (53 a 47).

Lultimo quarto vede i ragazzi di casa gestire il vantaggio con un grande Busi che – al rientro dallArgentina si fa notare per i rimbalzi difensivi (6 in un quarto), le palle recuperate, gli assist, una spettacolare stoppata e, come se non bastasse, anche per i 4 punti messi a segno e sottolineati con grande affetto dal pubblico presente.

Da segnalare anche la qualit dei minuti giocati dai giovanissimi Spina (classe 91 – grande penetrazione non premiata per dal canestro) e da Federico Indiogine (classe 93) autore di una tripla messa a segno un secondo prima del fischio finale.

Top scorer Ganci (18 punti di cui 2 ottenuti grazie ad una spettacolare schiacciata).

Prossimo impegno per lo Sport Club Gravina domenica 13 gennaio alle 18 e 30 in casa del CUS MESSINA.

Addetto Stampa Sport Club Gravina

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*