Basket, B1/f: Passalacqua-Rainbow 56-49

Niente da fare per la Rainbow Catania a Ragusa: la Passalacqua Spedizioni prima va sotto, poi vince.

Passalacqua-Rainbow 56-49
PalaMinardi di Ragusa, 26 gennaio, 18:30

Passalacqua Spedizioni Ragusa: Miceli 4, Grima 14, Filograsso, Falauto 10, Guastella, Carbone 7, Cutrone, Padua, La Rosa 16, Licitra 5. All.: Leggio.
Rainbow Catania: Puglisi 16, Ferlito 17, Felice 3, Gambino, Manganaro, Cutugno 6, Cappellone, Saporito, Cunsolo ne, Buscema 7. All.: Di Piazza.
Arbitri: Attard e Centorrino.
Parziali: 10-11; 21-24; 35-32.

Marzia Ferlito

MVP. Marzia Ferlito, 24 anni, con 17 punti stata la topscorer [Tuttobasket].

Parte con un quintetto inedito coach Di Piazza a Ragusa, nel bellissimo campo ibleo della Eirene: schierate Puglisi, Manganaro, Ferlito, Buscema e Cutugno, proveniente da mezza stagione passata nella massima serie col Priolo e sotto le direttive di Maestro Santino Coppa, arricchendosi con una sicuramente importante esperienza di crescita cestistica, new entry e piacevole sospresa nelle file della Rainbow, insieme alla ex ragusana Valeria Cappellone, anche lei esordiente in rosso-azzurro e comprensibilmente emozionata.

L’ Eirene di contro schiera la nuova Falauto, ex Ribera, e scende in campo orfana di Mazzone, infortunata. La tensione palpabile sin dal riscaldamento, perch entrambe le squadre sono consapevoli che l’unico obiettivo da raggiungere deve essere quello di vincere, imperativo categorico, per recuperare la precedente prima sconfitta rimediata l’una dal Bari, l’altra dal Termini e in vista dei prossimi incontri contro le pi forti della poul.

Fischio d’inizio. La Rosa, vecchia guardia e sempre temibile conferma, apre dalla linea dei 3 punti in massima sicurezza. Catania prova a rispondere subito, ma sbaglia. Poi Cutugno recupera la prima palla della partita e manda a segnare Ferlito. Ma La Rosa replica, altra bomba, e ragusane subito sopra di 7 punti. Puglisi non ci sta e risponde con tre canestri di suguito a suo modo e porta la sua squadra sull’ 8/9. Il Punteggio rimane basso alla fine del primo quarto, 11/10 il primo tempino. Secondo tempo abbastanza altalenante; le due squadre si inseguono punto a punto, la Eirene attacca, la Rainbow con Ferlito ancora da 3 e Buscema da sotto, preziosi i suoi rimbalzi, realizza da 2, rispondendo anche se con un po di difficolt alle continue bombe della cecchina La Rosa che non perdona. Seconda sirena e si va negli spogliatoi sul 24/21 per le padrone di casa.

Valentina Cutugno

ULTIMA ARRIVATA. Valentina Cutugno, 27 anni, neoarrivata da Priolo [LazurBasket.it].

Si rientra in campo con gli stessi quintetti di partenza. Filograsso subito in contropiede, palla a Falauto che realizza il primo canestro della ripresa. Ragusa di nuovo sopra, sembra gestire l’incontro. Troppe palle perse e troppe forzature per la Rainbow. Poi Ferlito recupera e manda in contropiede Cutugno: quasi riaggancio per le catanesi sul 28/26. Ancora falli, ancora errori al tiro, ancora Ragusa a segno. A meno 110 secondi dalla fine del terzo parziale Catania sotto 34/28. Puglisi subisce fallo e accorcia le distanze ai tiri liberi. Poi ancora fallo e ancora due tiri, ma li sbaglia entrambi. Con Falauto alla lunetta si va al quarto finale sul 35 a 32 per il Ragusa. Ultimo parziale. Sembra il festival dei tiri dalla linea dei 3 punti, cos Falauto apre ancora con una tripla l’ultimo tempo. Fallo su Grima e canestro buono, Ragusa avanza di altri 3 punti e si porta sul 41/32.

La Rainbow ancora pi affannata alla rincorsa, anche se con Ferlito, oggi top scorer con 17 punti a suo favore, seguita a ruota da Puglisi con 16, mette a segno una serie di retine e si porta avanti anche con Felice che recupera palla e segna. Meno 3 punti a 5 minuti dalla fine. Ma non basta. Sirena finale e il Ragusa centra un’importante vittoria contro un Catania che non riesce a trovare la strada del primo risultatopositivo in questa fase iniziale della poul promozione e arriva al terzo match in programma sabato contro la temibilissima Potenza di Veronica Milo, col morale un p basso. Ma la compagine catanese fino all’anno scorso ci ha abituati anche alle belle sorprese. Appuntamento quindi al Palagalermo alle ore 18.00 sabato 2 Febbraio.

Maria Luisa Lanzerotti

2 Commenti

  1. Nonostante la sconfitta si deve andare avanti senza troppi ripensamenti. Sabato prossimo ospiteremo Potenza e non sar facile ma anche quella partita sar decisiva. Ogni partita deve essere una finale quindi si pu perdere ma con orgoglio e dignit, non bisogna buttare la spugna. Si gioca fino alla fine! Complimenti a Puglisi, a Ferlito e a tutta la squadra, anche a chi non ha giocato. A sabato, naturalmente per vincere.

  2. Ben arrivate Cutugno e Cappellone, aiutateci a vincere. Ragazze proviamo a vincere contro Potenza. A sabato!!!!

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.