Lo Sport Club/3: Roberto Cervino

Sono passati quasi trentanni dalla sua partenza da Catania, quando lasci lo Sport Club per entrare in Marina. Di Roberto Cervino si diceva che possiede un tiro elegante e preciso, ma manca della necessaria grinta e determinazione. Per il tiro vero risponde lui alle affermazioni di Giacovit su Il canestro etneo . Per la grinta no, perch credo si acquisisca in campo ed era un po difficile per me: come potevo fare se non mi facevano giocare in prima squadra per far posto ai senatori del venerd? A loro bastava venire in palestra il venerd per ottenere la convocazione per la domenica, mentre noi giovani che ci allenavamo cinque volte alla settimana dovevamo stare in attesa fino all’ultimo per ambire ad un posto in panchina. Nelle mie squadre, comunque, mi sono fatto valere e rispettare.

Cervino
GIOVANE PIVOT. Roberto Cervino, 49 anni, quando era un giovane di belle speranze dello Sport Club [R.Cervino].

Quando inizi a giocare?
Intanto, bisogna dire che sono nato a Novara da genitori italiani originari della Croazia e da subito mi sono trasferito in Sicilia. Non rinnego la mia giovent, ma non mi considero siciliano. Ho iniziato a giocare a basket a 14 anni con il mio primo allenatore, Santi Puglisi. Sono alto 193 cm e fin da subito sono stato impostato come pivot o post, il 5 dei giorni nostri, anche se avevo un discreto tiro da fuori. Alla partenza di Puglisi per la Stella Azzurra, passai sotto la guida di Elio Alberti che mi ha seguito fino al 1977/78. Oltre ai campionati di prima squadra in Serie C ho anche partecipato ai campionati juniores e Serie D.

Come ha concluso la sua esperienza nello Sport Club?
Ho lasciato il basket catanese nel 1978 perch ad ottobre sono entrato in Accademia Navale a Livorno per intraprendere la carriera di ufficiale della Marina Militare. Ora ho il grado di capitano di fregata (corrispondente a tenente colonnello), lavoro a Genova presso l’Istituto Idrografico della Marina con l’incarico di Capo Reparto Rilievi ed abito a Livorno. Sono sposato con Annamaria ed ho una figlia, Chiara, anche lei per un po interessata al basket (ha infatti giocato in Serie A2 con la Villaggio Solidago Livorno, ndr).

Qual stata la sua stagione migliore?
La 1976-77, perch avevo 18 anni, avevo terminato l’attivit juniores e giocando sia in C che in D facevo tanto basket; ero veramente in forma.

Cervino
CAMPUS ESTIVO. Da destra, Roberto Cervino, Gaetano Manzella, l’allenatore statunitense Mike e un altro atleta siciliano in un campus estivo ad Aosta, nel 1974 [R.Cervino].

Perch ha mollato?
La scelta di andare in Marina, oltre ad essere dettata dalla passione mi ha consentito di trovare subito un lavoro. Nello Sport Club non avevo molto spazio, perch ero considerato la riserva di Valerio Cavaletti e Luciano Cosentino, ed erano tempi in cui noi giovani prendevamo solo i premi partita (5.000 lire se si vinceva in casa e 10.000 lire se si vinceva in trasferta). Dopo che ho smesso, alcuni miei compagni di squadra hanno trovato posto, pagati, nelle squadre della provincia.

Ha continuato a seguire la pallacanestro?
S, e in Marina mi sono tolto parecchie soddisfazioni: ho vinto il campionato della Marina Militare nel 1996, sono arrivato secondo nel 1995 e terzo nel 1994. Poi ho fatto il capo allenatore nel 1997, giungendo nuovamente al primo posto. Ora ho ottenuto il tesserino di allenatore di base e grazie a mio cognato, Walter De Raffaele (allenatore della Nazionale giovanile under-22), e gli faccio da assistente durante il camp tecnico estivo di Asiago. Posso considerarmi soddisfatto.

Quali sono stati i pi grandi giocatori che ha incrociato?
Due compagni molto bravi erano Pippo Borz e Diomede Tortora. Da avversari i fratelli Gebbia.

Roberto Quartarone

Cervino
INTERNAZIONALI. La formazione dell’Appia Catania che prese parte ad un torneo internazionale a Malta: da sinistra in piedi Orazio Strazzeri, Roberto Cervino, Luciano Cosentino, Valerio Cavaletti, Diomede Tortora, Luigi Sgroi; accosciati Nunzio Spina, Elio Alberti, Pippo Famoso e Gebbia [R.Cervino].

1 Commento

  1. Per caso ho letto questa pagina e dopo trent’anni mi sono chiesta ” ma che fine ha fatto nunzio spina? ” l’ultima volta che l’ho visto avevo 17 anni…
    qualcuno lo sa?
    grazie

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*