Basket, C2/m: Cus Messina-Edil Tomarchio 57-60

Cus Messina-Edil Tomarchio 57-60
PalaNebiolo di Messina, 10 gennaio, 19:00

Cus Messina: Lanza 8 Bruno Di Dio Bus 14 Restuccia 10
Sacc Soliera 3 Magistro 5 Asta 2 Vita 10 Trischitta 3-
Presti 4 Zaccone . All. Interdonato.
Edil Tomarchio:Vigo 2 – Porto 6 – Rapisarda 7 -Catalano 10 -Prudente 15 -Vetrano 4 -Marletta 10 -Spadaro 6 Foti Russo – All. Nicolosi
Arbitri:Ferrara e Vizzini di Palermo
Parziali:14-11;28-28;41-41;57-60.

Torna da Messina con due punticini in pi in classifica la Edil Tomarchio di coach Carmelo Nicolosi , frutto della sofferta vittoria con cui i sanluigini sono riusciti ad avere la meglio dei peloritani del Cus Messina. Un mix di esperienza alternato a giovani interessanti il quintetto di coach Interdonato che ha reso il verdetto del match in bilico sino alla fine. Un incontro, quello giocato al PalaNebbiolo di Messina, dal punteggio basso per i tanti errori al tiro dalla distanza ,ma in cui a protagoniste si ergono entrambe le difese, a tratti impenetrabili. . Rapisarda nel primo quarto prende i suoi per mano con un paio di canestri. Restuccia e Di Dio dallaltra parte,fanno lo stesso e Messina dopo dieci minuti di gara si trova avanti nel punteggio. Marletta e Prudente nella seconda frazione usano il loro fisico e da sotto trovano gli spazi giusti per essere pure loro della partita. Al riposo lungo perfetta parit. Nel terzo quarto la musica non cambia.
Entrambi i quintetti mettono dentro solo tredici punti per parte. Mancano tanto a coach Nicolosi i contributi di Vetrano, Vigo e Porto che assieme in tre toccano appena quota quattordici. Si va quindi allultimo quarto,con i sanluigini che riescono a scappare avanti di sette lunghezze grazie alle invenzioni del play Catalano e al cuore dell infaticabile Rapisarda.
Sulla sponda messinese,il veterano Di Dio Bus non ci sta e mette dentro la bellezza di tre triple consecutive . Messina intravede la vittoria ma proprio negli ultimi secondi Prudente dallangolo trova la tripla del controsorpasso, prima di congedarsi con lintercetto in difesa che lo stesso lungo lungo va a tramutare negli ultimi due punti per una vittoria tanto sofferta, pesante per la classifica,in attesa di conoscere il verdetto della super sfida Comiso-Melilli.

GIUSEPPE VITALE Ufficio Stampa

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.