Basket, C2/m: Cocuzza-Gravina 57-56

Cocuzza-Gravina 57-56
Palazzetto di San Filippo del Mela, 10 gennaio, 18:30

Peppino Cocuzza: Sigillo 5; Giorgianni 5; Bartolone 6; Barbera 18; Coppolino 8; Catanesi 5; Cassisi 4; Vento 1; Gugliotta 4; Mobilia.
S.C. Gravina: Di Bella 6; Gullotti C.*; Gulinello 18; Marino 2 *; Torrisi 8; Minardi M. 4*; Ganci 18*; Indiogine n.e.; La Mantia n.e.
Parziali: 14/17; 35/26; 43/37.
Note: [*] Per mero errore materiale riscontrato dal referto, a Gullotti C. sono stati attribuiti 2 punti (invece di 0) mentre a Ganci 20 (a fronte di 18), penalizzando Marino (0) e Minardi (2).

Si interrompe a S. Filippo del Mela la serie positiva dello S.C. Gravina di coach Angirello che finisce per pagare di fatto la cattiva gestione del possesso palla e limprecisione dei ragazzi proprio negli ultimi secondi di gara ed costretto a soccombere per un solo punto.

Nonostante le assenze di Cavazza, Barbera, Cavallari e Busi (oltre a quella di Gullotti G. impegnato con la Futura Basket), gli ospiti (in 9 con due ragazzi del 92 al seguito) reggono bene il confronto con gli avversari, si aggiudicano tre periodi su quattro pagando oltremisura un secondo quarto nel quale mettono a segno solo 9 punti a fronte dei 21 realizzati dai locali.

I giocatori di Coach Sigillo, dopo un inizio a uomo, si dispongono a zona per 35 minuti, mentre coach Angirello pu alternare le difese nel corso della gara; di fatto ne viene fuori una partita con pochi punti a causa dellimprecisione degli attacchi che alla fine sar decisiva per gli ospiti.

Il primo periodo caratterizzato da un brillante inizio di Ganci che prima realizza una bella tripla e poi mette a segno un gioco da 3 punti che costringe coach Sigillo a cambiargli la marcatura effettuando la prima sostituzione della gara. Ma proprio lingresso in campo di Barbera che consente ai locali di tenere testa al Gravina: questi realizza 9 punti e getta lo scompiglio nella difesa ospite.

Fuori Marino (gi con 2 falli), il quarto finisce con 2 tiri liberi messi a segno da Guli (14/17).

Nel secondo periodo lo S.C. Gravina mostra una buona circolazione di palla ma i ragazzi di Angirello hanno le polveri bagnatee realizzano solo 9 punti a fronte dei 21 messi a segno dai locali. A fare la differenza sono anche le distrazioni arbitrali: prima una stoppata difensiva di Guli viene interpretata come fallo e i due tiri liberi realizzati portano la squadra di casa in vantaggio di 1 punto, poi il nostro amico Rocca di Pollina (PA), per non smentire i suoi precedenti arbitraggi tra il Peppino Cocuzza ed il Gravina (cfr. episodi del 27/12/07 (in coppia con Sav di Bagheria) e in precedenza nella gara conto lAGS Messina dello stesso anno), sale in cattedra fischiando fallo tecnico a coach Angirello perch gli faceva notare che erano trascorsi 9 secondi senza che il pallone avesse varcato la linea di met campo della squadra di casa (come si poteva evincere dal cronometro fermato a 15 secondi). A completare lopera ci pensa Coppolino che, approfittando del momento di sbandamento dei ragazzi del Gravina, mette a segno due triple che, con il canestro di Marino allo scadere, fissano il vantaggio dei locali a 9 punti (35/26).

Il terzo quarto caratterizzato dal prevalere delle difese sui rispettivi attacchi; il periodo viene vinto dal Gravina che di fatto riduce lo svantaggio a -6. Anche qui larbitraggio non passa inosservato: viene fischiato il 3 fallo a Marino (che di fatto non verr messo in condizioni di giocare) e il 2 fallo a Gulinello + fallo tecnico per proteste rivolte nei confronti del quadro svedese (o delle perticheadesso non ricordo) del palazzetto di S.F. del Mela dove, forse, stato costituito un Ente a tutela delle cose inanimate la cui direzione stata affidata agli arbitri!

Lultimo periodo, quello decisivo, caratterizzato dalla rimonta dei ragazzi del Presidente De Fino culminata con la tripla di Guli del 52/52 e poi con il vantaggio ottenuto grazie allo stesso Guli che realizzava uno dei due t.l. concessigli su un fallo subito.

A questo punto succede di tutto: Bartolone segna da 2 e riporta in vantaggio il S.F. (54/53); Torrisi recupera palla sullo stesso Bartolone e subisce fallo: realizza un T.L su 2 (54/54); Ganci commette fallo su Vento e questi realizza un T.L. su 2 (55/54) a 39 sec. dal termine. Penetra Torrisi, subisce fallo, va ai T.L. e fa 1 su 2 (55/55). A 23 sec. Di Bella passa la palla a Guli ma questa finisce fuori per il tocco di Mobilia non visto solo dagli arbitri (ennesima e decisiva svista!). Palla al S.F.: Bartolone si prende l1 vs 1 e va a canestro a 4 secondi dal termine (57/55). Rimessa veloce del Gravina, palla a Guli che subisce fallo da Mobilia. Si va a tirare: Guli realizza il primo T.L. (57/56) ma il secondo sbatte sul ferro e gli ritorna in mano e allora, leggermente decentrato e con tre uomini addosso, tenta il tiro della disperazione che risbatte sul ferro e finisce sulle mani di Torrisi e poi va fuori ad 1 sec. dal termine. I locali rimettono la palla in gioco e finisce la partita.

Complimenti a tutti i protagonisti dellincontro, dirigenti, tecnici, giocatori e pubblico: rimane il rammarico, per, di avere avuto lennesima conferma delle preoccupazioni della vigilia per una designazione che continua a danneggiare lo S.C. Gravina nello stesso luogo e contro la stessa squadra Due indizi fanno una prova.anche per i pi scettici! Da parte nostra non sappiamo come tutelare i ragazzi se non predicando educazione e rispetto nei confronti dei direttori di gara. Per, nonostante le lamentele, gli Organi competenti continuano a sottovalutare i fatti che ormai costituiscono dei veri e propri precedenti che attentano alla serenit di chi va in campo.

Domenica prossima impegno casalingo contro il Vittoria alle 18 e 30 al Pala Arcidiacono.

Livio Lo Nigro
Addetto Stampa Sport Club Gravina

3 Commenti

  1. Complimenti all’arbitro Rocca che ha rovinato la partita!!!!
    IL GRAVINA NON SI FERMER A SAN FILIPPO!!!

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*