Basket, P/m: Valverde-Elephant 53-51

Inattesa sconfitta dell’Elephant a Valverde: i sette reduci di Giacomo Corallo battono d’un soffio la squadra capolista di Stefano Platania.

Valverde-Elephant 53-51
Palestra di Valverde, 1 febbraio, 11:00

Basket Club Valverde: Di Prima 6, Saporito 7, Annino 25, Aleppo 2, Re 1, De Felice 5, Indelicato 7. All.: Corallo.
Elephant Catania: Villari 3, Cocuzza 13, Comito 11, Canino ne, Fede 4, Santonocito 2, Lo Faro, Perrotta 10, Marcelli ne, Cristaldi 8, Marinaro ne, Sposi ne. All.: Platania.
Arbitri: Barbagallo e Rocca di Aci Sant’Antonio.
Parziali: 18-12, 15-16; 7-8, 13-15.
Spettatori: 10.

di prima

CANESTRO. Fabio Di Prima, 20 anni, ha appena segnato [G.Condarelli].

Finora solo l’EuroVirtus era riuscita a fermare l’Elephant e la sconfitta della capolista a Scordia sembrava poter preludere alla riapertura della corsa per la promozione: le due squadre hanno finito il girone d’andata in vetta appaiate a 16 punti. Il campo per non ha dato la risposta attesa. Il Basket Club Valverde, privo di vari elementi infortunati, si presenta con sette uomini e non sembra poter creare molti problemi agli ospiti.

comito

MISCHIA. Il 7 rosso Roberto Comito, 28 anni, sotto canestro controllato da Nicola Saporito e Fabio Di Prima [G.Condarelli].

Eppure, la squadra di Giacomo Corallo parte subito forte, portandosi in vantaggio grazie a Fabio Di Prima sotto canestro e Pietro Annino da fuori. Stefano Platania si fida del suo quintetto, che rimane in gioco, ma non particolarmente incisivo. Il primo parziale si chiude con il Valverde in vantaggio di 6 punti: alla fine saranno decisivi. Anche perch i giocatori di casa si caricano di falli e l’Elephant inizia a recuperare soprattutto grazie ad Andrea Perrotta. All’inizio del terzo periodo esce Sebastiano Re per cinque falli, poco dopo tocca a Dario Indelicato. In cinque Valverde soffre, ma l’Elephant non riesce proprio a recuperare. Nell’ultimo quarto Alessandro Cocuzza segna tre triple e riesce finalmente a pareggiare i conti, sul 50-50 a 50″ dal termine. Intanto, anche Fabio Di Prima fuori per cinque falli e Valverde gioca in quattro con Annino che si fa male ad un ginocchio e Aleppo in precarie condizioni. A quel punto, con le due squadre al bonus, il risultato si decide dalla lunetta. Gli ultimi falli (con un tecnico fischiato a Lo Faro) portano al libero Aleppo, De Felice e Villari. Troppo poco per l’Elephant, che cede di soli due punti.

de felice

AL TIRO. Nicola De Felice, 43 anni, contrastato da Dario Villari, 28 anni [G.Condarelli].

Pietro Annino decisamente il migliore in campo: un gruppo affiatato, veramente tutti ci siamo rotti il culo e mi piace come si gestita la partita. Questi figli di p… hanno aspettato questa partita per giocare alla grande e anche in quattro abbiamo vinto! L’allenatore degli ospiti Stefano Platania riconosce il valore degli avversari, ma vede nel tecnico la svolta della gara: Ammetto che gli avversari hanno meritato di vincere. Noi ce la dobbiamo prendere con noi stessi, purtroppo abbiamo perso un’opportunit, per si va avanti. Tuttavia, un peccato che una partita venga decisa da un fallo tecnico a 30 secondi dalla fine. Eravamo 50 pari, e l’arbitro Rocca ha deciso di fischiare un tecnico, decretando in questo modo la fine della gara con due tiri e possesso. Spero si sia reso conto che ha rovinato una partita con quel fischio. Certe volte bisognerebbe usare il buon senso, ma purtroppo questo non si insegna al corso di mini arbitri. Ribadisco per che il Valverde non ha rubato nulla.

Roberto Quartarone

Il servizio fotografico di Giorgia Condarelli

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*