Basket, C2/m: Gravina-Logos 70-92

Il Gravina non pu nulla contro la capolista Comiso: i ragusani vincono di 22 punti.

Gravina-Logos 70-92
PalaArcidiacono di Catania, 15 febbraio, 18:30

Sport Club Gravina: Cavazza 20, Di Bella 4, Gullotti 7, Gulinello 9, Torrisi 4, Marino 6, Indiogene 3, Minardi 3, La Mantia 6, Ganci 8. All.: Morelli.
Logos Comiso: Romeo, Sabarese, Pozzo 17, Di Stefano 12, Licitra 19, Iapichella 4, Scandroli 4, Cilia, Galera 26, Brugaletta 10. All.: Tribunale.
Arbitri: Polizzi e Imbergamo di Caltanissetta.
Spettatori: 100 circa.

Davide Cavazza, capitano del Gravina, recrimina a fine partita: Insomma, non andata benissimo. Loro sono un’ottima squadra, noi abbiamo avuto un impatto discreto e poi alcune decisioni arbitrali hanno lasciato a desiderare. Ci hanno limitato per i falli, siamo usciti in tre o quattro. Questo fa capire il tipo di arbitraggio, ma ci non toglie nulla al Comiso. Siamo in un periodo particolare, con Morelli sta andando benissimo, ma il campionato sta finendo e dobbiamo prepararci per i play-off, spero da sesti. Se riusciremo ad arrivarci saremo una spina nel fianco per alcune squadre…

andata bene, i ragazzi hanno risposto alle sollecitazioni che avevo dato per questa partita – spiega Tribunale, allenatore del Comiso -. Il Gravina ha un notevole quintetto, pensavo fosse stata scossa dal cambio di panchina, che, al di l dei meriti o demeriti dell’allenatore, serve proprio a questo. Il problema che la scossa l’ho data anch’io! I ragazzi hanno giocato veramente bene, sin dal primo minuto. Dobbiamo rimanere concentrati, abbiamo una media d’et di 21 anni che certe volte ci fa avere dei cali. Ad esempio, siamo andati all’intervallo lungo sul +25 e all’inizio del terzo abbiamo sbandato: non possiamo permettercelo. Siamo stati fortunati perch i giocatori del Gravina si sono riempiti di falli. La palla ha girato, la difesa stata attenta soprattutto per contenere Ganci. Questo era l’ultimo scoglio veramente arduo per la conquista del primo posto, anche se con le altre non sar comunque una passeggiata.
Quale squadra teme di incontrare ai play-off?
Sono convinto che siamo i pi forti e l’esito finale dipender solo da noi. Lo dico non per presunzione, ma perch ritengo che la mia sia una squadra ben attrezzata. Se manteniamo la stessa determinazione, il primo posto non ce lo toglier nessuno e ai play-off saranno gli altri a temerci.

Roberto Quartarone

1 Trackback / Pingback

  1. Corridoio WebMagazine » Tutte le catanesi di Serie C2

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.