Basket, C2/m: Edil Tomarchio-Aretusa 77-58

EDIL TOMARCHIO-SAN LUCA ARETUSA 77-58

Vince meritatamente la Edil Tomarchio di coach Nicolosi contro il San Luca Aretusa. Il netto successo,77-58, maturato stasera sul parquet del San Luigi contro il quintetto aretuseo, sancisce per gli acesi la matematica conquista del secondo posto del girone con due giornate danticipo rispetto alla fine del torneo. Adesso, ci saspetta solo di conoscere chi,tra Gravina e lo stesso San Luca,finir settimo in graduatoria,e sfider quindi al primo turno dei playoff la Edil Tomarchio.
Per quanto concerne invece la prova di forza profusa in campo contro lAretusa, il quintetto acese sin dalla palla a due ha subito voluto mettere le cose in chiaro. Il pallino del gioco e linerzia della gara,non sono mai sfuggiti dalle mani di Catalano e compagni. Cos la contesa, si messa in discesa per la Edil Tomarchio,che con i primi tre contropiedi dello stesso play Catalano, scappata avanti nel punteggio.
La sintesi dell approccio al match col giusto piglio autoritario,sta tutto nella pregevolezza del gioco di questo quartetto delle meraviglie:Vetrano e Marletta a rimbalzo,Vigo allapertura nella veste di linebacker e Catalano a rifinire in sottomano gli assist del capitano sanluigino. Gli ospiti,privi di Iacono e con Gentile in panca solo per onor di firma,hanno patito la partenza fulminea del quintetto di casa e, in un amen, si sono ritrovati a ricucire il mini parziale sanluigino di 14-4.
Coach Nicolosi, dava inizio alle consuete rotazioni di pivot. Spadaro e Prudente,appena messo piede in campo,oltre a rimpolpare il loro scout personale, si alternavano nella marcatura a uomo su Messina,di gran lunga il pi prolifico trai suoi.
Chiusa in vantaggio di otto lunghezze la prima frazione,ad inizio di secondo quarto i sanluigini stringevano le maglie difensive, e ,dai penetra e scarica falliti dal quintetto aretuseo,ne scaturivano preziosi recuperi che Spadaro e Vetrano,non disdegnavano di capitalizzare al meglio,contribuendo con le loro realizzazioni,al primo (forse decisivo),strappone della gara. Ne veniva fuori quindi,un preziosissimo break,42-23,con cui si andava al riposo lungo.
Messina e Micalizzi,sebbene entrambi in doppia cifra,hanno litigato parecchio col ferro;cos le uniche fiammate alla gara da parte del quintetto siracusano,sono arrivate dai giovanissimi Rizza e Gentile D,che con pregevoli giocate ad inizio di terzo quarto,hanno provato a fare rientrare in partita il San Luca,portandolo sino a meno tredici dalla Edil Tomarchio.
Il margine per si prontamente ristabilito oltre le venti lunghezze,grazie al colosso Marletta,padrone incontrastato del perimetro sotto i tabelloni.
Con il successo in tasca gi a met della quarta frazione,entrambe le squadre decidevano di cautelarsi,dando spazio ai giovani under portati in panchina.
Un successo che proietta la Edil Tomarchio in pieno clima playoff. Le chance di promozione del quintetto sanluigino in serie C dilettanti ,passeranno tutte dall agguerrita post season.

Parziali:18-10;42-23;56-38;77-58.

Edil Tomarchio: Vigo 1,Catalano 18,Foti 2,Prudente 2,Russo 3,Porto 3,Rapisarda 2,Fichera 2,
Vetrano 24,Spadaro 6,Marletta 14. All. Nicolosi.

San Luca Aretusa: Scrofani,Messina 19,Siracusa 6,Micalizzi 16,Gianfal,Gentile D. 8,Gentile A.,
Rizza 9. All. Costa.

Arbitri:Russo e Catalano di Trapani.
GIUSEPPE VITALE UFF.STAMPA

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.