No Image

Un ricordo (affettuoso) di Alfio Gullo

13 Marzo 2009 Nunzio 0

Il basket catanese lo aveva adottato. Si era fatto affascinare, pi di ogni altra cosa, dalla sua carica di simpatia, sottile e penetrante. Da semplice spettatore disinteressato, lo aveva promosso tifoso, poi dirigente-accompagnatore; soprattutto, gli era stato riconosciuto un titolo di grande valore morale: amico di tutti.