Basket, B Ecc.: Rainbow-Passalacqua 60-54

Play off: la Rainbow Basket Catania si aggiudica gara 2.

Rainbow-Passalacqua 60-54
PalaCus di Catania, 5 aprile, 18:00

Rainbow Catania: Puglisi 7, Ferlito 4, Messina, Gambino, Saporito n.e., Cabibbo 6, Felice 14, Caruso n.e., Chimenz 10, Fabbri 20. All.: Greco.
Passalacqua Ragusa: Drago 10, Mazzone 9, Miceli, Ballardini 18, Carbone, Licitra, Guastella V., Linguaglossa 7, Padua n.e., Grima 10. All.: Leggio.
Arbitri: Sigg.ri Cardano e Viselli di Roma.
Parziali: 10-11/ 15-8 / 14-15 / 21-20

puglisi

CAPITANO. Valeria Puglisi, il capitano, segna da tre [Basket Catanese].

La Rainbow Catania c. Davanti ad una cornice di pubblico a dir poco esaltante, che durante tutta la durata del match ha dato un grosso supporto emotivo alle proprie pupille, le atlete etnee portano in parit i quarti di finale contro la Passalacqua Ragusa, rimandando tutto a gara tre.

Tensione palpabile, ritmi di gioco alti e tecnicamente molto validi, grande agonismo e forti emozioni hanno caratterizzato lincontro di domenica al Palacus di Catania.

Il tecnico rossoazzurro mette in campo Fabbri su Mazzone, Cabibbo su Miceli, Ferlito su Ballardini, Felice su Linguaglossa e Chimenz su Grima. La Rainbow parte con il piede premuto sullacceleratore e si porta subito in vantaggio creando un divario di 10 punti sulle avversarie. Il Ragusa vola la retina per la prima volta solo dopo sei minuti, con una delle cinque triple complessive di Ballardini implacabile da fuori, nonostante la pressante difesa catanese, praticamente quasi perfetta. Tre sue bombe e un canestro da due sollevano la situazione delle biancoverdi che si portano sul 10/11 alla fine del primo quarto. Si riparte subito, i ritmi non accennano mai ad un rallentamento, si combatte da entrambe le parti a denti stretti tra emozioni altalenanti e si pu godere di una bella pallacanestro. Il secondo tempino non inizia benissimo per la squadra di casa, che parte con qualche errore di troppo al tiro e il punteggio pende in favore del Ragusa sull 11/15. Ma per fortuna la pausa breve: prima Fabbri ai liberi, strepitosa per tutto lincontro e top scorer con 20 punti, poi due entusiasmanti bombe che fanno alzare i tifosi di scatto dagli spalti, una di Chimenz, incontenibile, laltra dellottima Felice, ribaltano il risultato sul 22/19 a meno 1.5 dalla pausa.

mazzonefabbri

DUELLO. Veronica Mazzone commette fallo su Elena Fabbri [Basket Catanese].

Terzo quarto: si rientra in campo con il punteggio che vede la Rainbow avanti 25/19 e con capitan Puglisi che apre le danze, presentandosi con una delle due sue triple che fanno prevedere gi dai primi attimi un terzo tempino carico di emozioni, seguite a ruota dallaltra splendida bomba di Fabbri e dai bei centri di Ferlito e Cabibbo, che hanno mostrato un bel gioco dando un ottimo apporto dal reparto esterno sia in difesa che in attacco, con determinati uno contro uno. La Rainbow tiene le redini del gioco in mano, nonostante la bella rincorsa delle ragusane, e si porta sul 34/26, fino a quando la panchina catanese chiama time out. Drago, Mazzone e Ballardini non stanno a guardare e danno non poco fastidio alla retroguardia di casa, realizzando canestri che oltre a quello di Grima, ben contrastata e contenuta dalla sempre valida Chimenz anche lei in doppia cifra, sistemano la situazione punti e portano il Ragusa sul 39/34 alla fine del terzo parziale. Ultimi 10 minuti. Inizia il countdown e nessuna delle due squadre vuole deludere le aspettative. La differenza tra le due compagini sta nel fatto per che per la Rainbow non esiste altro risultato possibile se non quello della vittoria obbligata. Con un sottofondo di tifo da stadio delle migliori occasioni, la squadra etnea continua a testa alta e mantenendo alti i ritmi. Ferlito, Cabibbo, Felice, Fabbri, Chimenz, sostituita poi da Messina per cinque falli, sono protagoniste di un ultimo tempino giocato con il giusto atteggiamento che alla fine verr premiato. Ragusa rincorre fino alla fine e lo fa a testa alta. Ultimi minuti concitatissimi. Viene fischiato fallo su Drago che va ai liberi e non sbaglia accorciando lo score sul 56/51. Ultimi secondi, e sul 54/52 viene fischiato fallo tecnico a Linguaglossa, mandando Fabbri ai liberi, infallibile dalla lunetta. La palla rimane nelle mani della Rainbow e le emozioni non mancano fino al termine prima con la tripla di Drago che terrorizza il pubblico e la panchina catanese, poi subito dopo i liberi nelle freddemani di Felice, che blocca il risultato sul 60/54.

Gioved 9 Aprile alle ore 19.00 il parquet del Palaminardi di Ragusa sar di certo a dir poco rovente.

Addetto stampa
Maria Luisa Lanzerotti

Il servizio fotografico a cura di Basket Catanese

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.