Basket, C2/m: Gad Etna-Mia 53-52

Si chiude il sipario sulla stagione regolare di Serie C2: il Gad Etna salvo, retrocede la Mens Sana.

Gad Etna-Mia 53-52

PalaGalermo di Catania, 18 aprile, 19:00

Gad Etna Catania: Anselmi, Grasso, Pennisi 6, Mazzerbo 20, Caltabiano, Basile 2, Mauceri 19, Grazioso ne, Distefano, Testa 6, Livera, Sacc ne. All.: Vergani.
Mia Basket Messina: Pizzuto 9, Gulletta ne, Ioppolo 15, Bonomo 11, Bonfiglio 6, Barlassina 11, P. Minutoli, Donia Sofio, Calarco ne, Martino ne, G. Minutoli. All.: Baldaro.
Arbitri: Collura e Giordano di Gela.
Parziali: 13-11, 14-7; 10-18, 16-16.
Spettatori: 30 circa.

Gad Etna e Mia Messina si affrontano con ambizioni diametralmente opposte in una partita strana, ben giocata dalla squadra di casa ma anche segnata dalla rimonta incompiuta degli ospiti. La compagine messinese punta al quarto posto, che otterrebbe vincendo e sperando che il Cocuzza perda contro il Gravina, mentre quella catanese cerca la salvezza che otterrebbe anche perdendo se la Mens Sana non dovesse far risultato a Giarre.

In campo, la contesa assume tratti inaspettati. Ti aspetti un Gad Etna che faccia la partita ed effettivamente, al termine di una lunga fase di studio, sono i ragazzi di Tato Vergani a realizzare il primo allungo. Con unispirato Simone Mauceri, molto preciso in attacco, e una difesa abbastanza reattiva, si costruisce il primo minivantaggio che diventa maxi nel secondo periodo. La squadra di Daniele Baldaro guarda inerme gli avversari allungare fino al +12 e viene stordita da due triple di Pennisi e una di Mazzerbo, mentre il lungo Fabrizio Ioppolo cerca di tenere il campo per i suoi.

A met del terzo periodo, per, si sveglia il play Claudio Pizzuto, che gestisce al meglio tutti i palloni che conquista e organizza la rimonta messinese che fissa il punteggio sul 34-34 grazie alla tripla di Alberto Bonomo. Simone Basile e compagni intanto si caricano di falli e stentano a recuperare la matassa del gioco, per riescono a chiudere sul +1 anche il terzo periodo. Ancora raggiunti sul 39-39, i gaddini si vedono di nuovo superati e due canestri di Barlassina sembrano condannarli alla sconfitta. Mauceri e Mazzerbo per tornano a segnare e una leggerezza dellallenatore ospite, che si fa fischiare un tecnico dopo la sua irruzione in campo per chiedere animatamente la spiegazione di una segnalazione di passi, consegna i classici due tiri e possesso al Gad. Vittorio Mazzerbo pu quindi andare in lunetta e ridare una speranza ai suoi; ancora dalla lunetta, poi, sempre lui a propiziare il controsorpasso e quindi la vittoria per 53-52.

Intanto, Mascalucia perdeva 109-64 a Giarre e il Cocuzza vinceva al PalaArcidiacono per 90-72: il Gad Etna quindi si salva, mentre la Mia affronter proprio la squadra di San Filippo del Mela, partendo per dal quinto posto.

Roberto Quartarone

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*