Acireale-Giarre, vittoria in tandem

Alla Mediterranean Summer Cup vincono gli All-Stars della stellina Marzo ~ Un buon Seca Lleida perde in finale ~ Bene il Cus, ma mancata l’intesa ~ L’Adrano non sfigura.

testata

lleida-CUS
ASSIST VOLANTE. Enzo Santonocito salta a vuoto, Alejandro Garca salta e consegna un assist a Marc Escudero [Basket Catanese].

Un fresco torneo come la Mediterranean Summer Cup era quello che ci voleva in questo caldo scorcio di luglio. Quattro squadre, una quarantina di Under-19 che giocano con un agonismo che va oltre lamichevole, con un impegno da campionato e con degli spunti di gioco veramente ammirevoli.

Il tutto partito dalla vacanza organizzata dalla societ spagnola del C.B. Seca Lleida. Lidea nata da Rebecca, un arbitro di Montecatini che ha portato in giro questi ragazzi spiega Giuseppe Marchesano, che ha supervisionato levento . Lei conosce larbitro catanese Cristina Luca, che mi ha chiesto se cera la possibilit di far giocare questi ragazzi che erano in viaggio-gioco in Sicilia. Come Cus e Pallacanestro Catania abbiamo quindi organizzato questo quadrangolare. una bella iniziativa, speriamo di poterla ripetere magari con uno scambio culturale, cos i nostri ragazzi potranno andare in Spagna.

allstars-adrano
PAURA? Con Fausto Arcidiacono in arrivo, La Mela sembra quasi aver paura di aver tirato [Basket Catanese].

Cerchiamo di capire meglio il significato di questo viaggio-gioco: Cinque anni fa inizia lallenatore catalano Manel Pascual , alcuni compagni di scuola elementare, che giocavano insieme fin da piccoli e si trovavano bene, proposero alla societ femminile del nostro quartiere, Seca, di creare una squadra maschile per poter continuare a giocare: cos inizi tutto. Noi genitori siamo amici, cos come i nostri ragazzi, e ogni estate ne approfittiamo per partecipare a questi viaggi organizzati. Siamo stati a Rimini, in Grecia, in Lettonia (dove il livello era altissimo e abbiamo perso tutte le partite malgrado limpegno) e questanno siamo a Catania e Palermo. il miglior modo di divertirci e rilassarci dopo una lunga stagione; e poi naturalmente possiamo andare un po al mare!

CUS-adrano
TERZO TEMPO. Fulvio Gambino supera in terzo tempo Vincenzo Bascetta e segna [Basket Catanese].

Qualcuno potrebbe pensare che con la testa alle vacanze i ragazzi non possano che prendere il torneo sottogamba. Tuttaltro, a cominciare dagli stessi spagnoli. Sono proprio loro ad inaugurare il quadrangolare scendendo in campo contro i padroni di casa del Cus Catania. La squadra cusina largamente rimaneggiata: come conferma Marchesano, I nostri ragazzi sono quasi tutti impegnati con gli esami di maturit, praticamente abbiamo lunder-17. In campo si nota: gli spagnoli prendono subito le misure e si portano in vantaggio. Giuseppe Guadalupi e Tato Vergani tentano dei correttivi, ma Fulvio Gambino (in vacanza da Trapani) sbaglia per la troppa foga e Riccardo Cavalli ha tante idee che non riesce per a concretizzare; nella prima frazione, Enzo Santonocito a fare la differenza, limitando il pivot avversario Alejandro Garca. Chi non si riesce a fermare Marc Escudero, che dimostra velocit, elevazione e personalit. La squadra catalana lo segue, ma anche lui a seguire i compagni. La differenza la fa proprio il gioco di squadra, il punto di forza del Seca Lleida e il punto debole del Cus. Nel terzo periodo i catanesi rientrano in gioco e passano in vantaggio e ad un minuto dalla fine la partita sul 63-62 per loro. Gambino fa per fallo su Garca che fa 2/2. Nella seguente azione sullasse Cavalli-Guadalupi-Gambino, le parti si invertono ed il pivot catalano a commettere fallo. Gambino per sbaglia un libero. Si va al supplementare? Non ancora, c tempo per unazione dattacco sbagliata per parte e per il fallo di Cavalli su Escudero, che aveva ricevuto una bella apertura da Lpez. Lala leridana fa ancora 1/2 e nei tre secondi rimanenti Gambino sbaglia la tripla della vittoria.

allstars-lleida
AND ONE. Alberto Marzo sotto canestro segna e subisce fallo [Basket Catanese].

Il loro livello molto simile a quello della nostra societ nota alla fine Marchesano , hanno due o tre ragazzi interessanti. Giocano una pallacanestro giovanile, con contropiedi e difesa pressing tutto campo, unidea che portiamo avanti anche noi e che a me piace molto. I nostri ragazzi erano amalgamati da tutte le categorie e comunque mi sembrato che complessivamente avessero un buon livello. Gli fa eco Pascual: Questanno le squadre sono del nostro livello, possiamo competere alla pari. Avevamo paura, perch la nostra stagione in Catalogna non stata molto buona, ma i ragazzi mi hanno sorpreso, hanno fatto molto pi di quanto immaginassi. Li ho visti in ripresa. Come in difesa, a cui ho fatto molta attenzione perch pensavo che sarebbe stata rilassata, invece abbiamo vinto proprio per la buona prestazione in fase difensiva. Se avessimo perso sarei stato ugualmente contento dei ragazzi. Tra i miei, Marc Escudero un buon giocatore, non si pu dire nulla, capace di giocare in un livello superiore. il migliore, potrebbe anche andare a giocare a Barcellona, ma non dipende da me. Tra quelli del Cus, mi piaciuto Giasy Williams, cos come gli interni: i nostri pivot hanno avuto molti problemi oggi.

tutti insieme
TUTTI INSIEME. Le quattro squadre schierate a centrocampo: in blu il Seca Lleida, in rosso scuro il Cus Catania, in rosso gli All-Stars e in bianco lo S.C. Adrano [Basket Catanese].

Il primo giorno prosegue con la sfida tra gli All-Stars, che non sono altri che i ragazzi del Basket Acireale di Gigi Sgroi, del San Luigi Acireale di Renato Catalano e del Basket Giarre di Peppe Quattropani, selezionati e ben diretti da Peppe Sergi, e lo Sporting Club Adrano. Nei primi due periodi, i rossi ionici squadrano i bianchi etnei e ne individuano i punti deboli per poter colpire con le azioni ben costruite da Grasso e Garozzo e concretizzate dai giarresi Marzo e Caminiti. Damiano Russo e Vincenzo Bascetta dellAdrano inizialmente rispondono colpo su colpo, mantenendo la parit. Particolarmente spettacolare una giocata del primo: fuori dalla linea da tre intercetta la palla, che schizza fuori ma il play la recupera sulla linea, sinvola verso larea avversaria, sbaglia da due, subito dopo ruba palla al rimbalzista ionico e fa un assist. Gigi Bordieri non conta per su una panchina lunga e con lo scorrere dei minuti gli acesi-giarresi prendono il largo. Contro Adrano stata una bellissima partita spiega Alberto Marzo, ala del Giarre , i primi minuti eravamo punto a punto, non avevamo ancora trovato lamalgama, per nel terzo e quarto periodo abbiamo preso le distanze.

premiazione adrano
QUARTI. Michelangelo Sangiorgio premia Vincenzo Bascetta dell’Adrano [Basket Catanese].

Sabato, si gioca la finalina per il terzo e quarto posto tra Cus ed Adrano. Sembra che Fulvio Gambino voglia farsi perdonare la tripla sbagliata in semifinale: nei primi venti minuti ne mette a segno quattro che in teoria dovrebbero annientare lAdrano. I ragazzi di Guadalupi e Vergani non fanno per i conti con il gioco di squadra adranita, che permette ai Bascetta & co di portarsi in vantaggio allintervallo lungo. Si continua in equilibrio fino allultimo quarto, quando il fattore falli diventa determinante a favore del Cus, che sfrutta bene i tiri dalla lunetta. Adrano per mantiene la parit fino a 6 dal termine, quando Gambino segna da tre, arrivando a quota 36 punti. Nellultima azione, Damiano Russo non realizza la tripla che varrebbe il supplementare, Vincenzo Bascetta per recupera il rimbalzo e tenta lassist per un suo compagno sulla linea dei 6,25, ma Riccardo Cavalli del Cus pi svelto e riceve il pallone: la partita finisce, i cusini sono terzi.

premiazione lleida
SECONDI. Il secondo premio consegnato a Sergi Lpez [Basket Catanese].

La finale decisamente la partita migliore del torneo. Acireale-Giarre e Lleida giocano a viso aperto, con azioni veloci e ben organizzate. I giocatori pi attesi sono ovviamente Alberto Marzo e Marc Escudero, che si marcano ad uomo per vari minuti. Escudero parte cos cos, facendosi fischiare due falli in attacco gi nel primo quarto, ma subito dopo si prende la rivincita quando Marzo gli fa un fallo che vale tre liberi. La squadra di Peppe Sergi subisce per sotto canestro, dove non ha un giocatore dalle caratteristiche simili a Garca, che ne approfitta per disputare una partita dalto livello. Gli spagnoli mantengono il pallino del gioco fino al 13, quando Grasso spezza lequilibrio con una tripla che porta gli All-Stars in vantaggio. Il Seca Lleida recupera con difficolt, chiude i primi venti minuti in vantaggio ma mostra degli scricchiolii. Come nella finalina, anche qui i falli iniziano ad avere unimportanza capitale e Alberto Marzo si ingegna per procurarsene quanti pi possibile. Oltre che in attacco, anche in difesa i giarresi-acesi migliorano. Un esempio quando Marzo ruba palla a Escudero, fa un lancio a tutto campo che arriva tra le mani di Caminiti, che finta sullavversario e segna comodamente da sotto. Gli All-Stars rischiano grosso negli ultimi minuti. I cinque punti di vantaggio a 5 dalla fine, diventano due a 1’30”. A quel punto Escudero ha la palla del +1, ma sbaglia da tre e poco dopo va fuori per cinque falli. Non contenti, gli spagnoli sbagliano due liberi e lasciano campo libero a Riccardo Arcidiacono, che chiude la gara finalizzando unazione in cui i siciliani avevano sbagliato due tiri da sotto e preso altrettanti rimbalzi in attacco.

premiazione allstars
VINCITORI. Giuseppe Marchesano premia Francesco Caminiti degli All-Stars [Basket Catanese].

Sono soddisfatto del mio rendimento esclama Alberto Marzo, che ha firmato 37 punti e tutti noi siamo entusiasti della partita, abbiamo fatto un gran tifo ed stata una bella gara. stata una vittoria incoraggiante, perch loro erano molto buoni e pi prestanti fisicamente. Tra noi andata benissimo, ci conoscevamo gi dai vari tornei e abbiamo trovato un gran feeling. Con soli due allenamenti siamo riusciti a raggiungere un traguardo cos importante! Questanno Marzo stato anche capocannoniere tra i giocatori catanesi di C2 e ha preso parte allAll-Star Game: stato un bel traguardo anche essere il capocannoniere. Lanno prossimo non so se sar al Giarre, bisogna vedere le offerte e cosa dir la societ.

lleida premiata
PREMIATI. Il Seca Lleida schierato con la Coppa [Basket Catanese].

Dallaltra parte, Escudero nero: Certo che sono arrabbiato! Un arbitro che mi butta fuori in una partita del genere Noi siamo un gruppo di amici che sono venuti qui per divertirsi e quello che non ci piace che ogni volta che andiamo fuori gli arbitri locali ci ostacolano A parte la polemica, che lascia il tempo che trova (gli All-Stars hanno vinto per le loro azioni azzeccate e per gli sbagli avversari di cui sopra, non certo per i fischi degli arbitri), com andata la tua partita? Penso che avrei potuto fare molto di pi. E cosa ne pensi di Alberto Marzo? un buon giocatore, la squadra gioca molto per lui. Il tuo futuro sar ancora nel mondo della pallacanestro Non lo so, si vedr. Il livello in Spagna molto buono e noi siamo dei ragazzi che si divertono giocando nella squadra del quartiere Il coach Pascual comunque felice: Ringrazio tutti i miei cestisti, che hanno giocato veramente bene!

Alla premiazione finale, il presidente della FIP catanese Michelangelo Sangiorgio premia gli adraniti, quarti, i cusini, terzi, e i leridani, secondi classificati, mentre tocca a Giuseppe Marchesano consegnare la Mediterranean Summer Cup a Francesco Caminiti. Gli All-Stars poi festeggiano prendendo in braccio il coach Giuseppe Sergi e con un abbraccio a centrocampo.

Cus Catania-Seur Seca 64-65
PalaCus di Catania, 3 luglio, 18:00 Cus Catania: Stimolo, Petrone 2, A. Guadalupi 2, Gambino 22, Lo Faro 7, Williams, C. Panebianco, Lazzara 3, P. Panebianco 2, Santonocito 14, Cavalli 12. All.: G. Guadalupi-Vergani.
Seur Seca Lleida: Capell 4, Lpez 4, M. Jimnez 2, Luque, Benito 8, Escudero 24, Retuerta, Gil 3, Garca 11, G. Pascual 9, J. Jimnez. All.: M. Pascual.
Arbitri: C. Luca di Catania e D. Barbagallo di Acireale.
Parziali: 10-13, 15-21; 24-12, 15-19.
Spettatori: 50 circa.
All-Stars-Adrano 66-49
PalaCus di Catania, 3 luglio, 20:00All-Stars: Garozzo 3, Caminiti 15, Maccarrone 6, Maugeri 6, Grasso 4, Attonia 1, Marzo 15, R. Arcidiacono 9, F. Arcidiacono 7. All.: Sergi.
Sporting Club Adrano: E. Sanfilippo 6, Russo, M. Bascetta 8, La Mela 6, Reina, Verz 7, V. Bascetta 20, F. Sanfilippo 2. All.: Bordieri.
Arbitri: T. Luca di Catania e L. Barbagallo di Aci SantAntonio.
Parziali: 22-20, 15-8; 17-7, 12-14.
Spettatori: 25 circa.
Cus Catania-Adrano 71-68
PalaCus di Catania, 4 luglio, 17:00Cus Catania: Petrone, A. Guadalupi 2, Gambino 36, Lo Faro 2, C. Panebianco 2, Lazzara, P. Panebianco 1, Santonocito 12, Cavalli 16. All.: G. Guadalupi-Vergani.
Sporting Club Adrano: E. Sanfilippo 11, Russo 9, V. Bascetta 17, M. Bascetta 3, La Mela 13, Reina, Verz 14, F. Sanfilippo. All.: Bordieri.
Arbitri: Tosto di San Gregorio e D. Barbagallo di Acireale.
Parziali: 23-19, 18-24; 12-10, 18-15.
Spettatori: 30 circa.
Seur Seca-All-Stars 74-81
PalaCus di Catania, 4 luglio, 19:00 Seur Seca Lleida: Capell 4, Lpez 4, M. Jimnez 1, Luque 4, Benito 15, Escudero 23, Retuerta, Gil, Garca 17, G. Pascual 2, J. Jimnez 4. All.: M. Pascual.
All-Stars: Garozzo 7, Caminiti 16, Maccarrone 4, Maugeri, Grasso 3, Attonia, Marzo 37, R. Arcidiacono 8, F. Arcidiacono 6. All.: Sergi.
Arbitri: C. Luca di Catania e Castorina di Giarre.
Parziali: 19-15, 17-19; 20-26, 18-21.
Spettatori: 40 circa.
allstars
ALL-STARS. Gli All-Stars di Peppe Sergi [Basket Catanese].
SECA LLEIDA. Il Seca Lleida di Manel Pascual [Basket Catanese].
CUS CATANIA. Il Cus Catania di Giuseppe Guadalupi e Tato Vergani [Basket Catanese].
ADRANO. Lo Sporting Club Adrano di Gigi Bordieri [Basket Catanese].
all stars
IN FESTA. Gli All-Stars di Peppe Sergi dopo la premiazione [Basket Catanese].

Roberto Quartarone

Vedi anche:
Torneo Under-19 al PalaCus

1 Trackback / Pingback

  1. CORRIDOIO, porte d'interferenza » Tiri liberi 6 luglio

I commenti sono bloccati.