Tre giorni di Trofeo del Meridione 2009

Un weekend di 3vs3 alla Plaia ~ Il 9° Trofeo del Meridione ha avuto squadre U17, ragazzi e ragazze ~ Le stelle: giovani di Gravina, Cus, Lazùr, senior di Catania, Siracusa, Rainbow.
testata

Minibasket. Due dei quattro vincitori del torneo minibasket: Andrea Musumeci e Alberto Genovesi dello S.C. Gravina [FIP].

È già il nono anno che la Plaia ospita le finali del Trofeo del Meridione, il più importante torneo 3vs3 di basket della Sicilia orientale e della Calabria. L’edizione 2009 è stata strutturata su tre fine settimana di eliminatorie a Catanzaro Lido, Marina di Ragusa e Caulonia coronate dalle eliminatorie catanesi e dalla finale al lido “Le Capannine”. Alla Plaia si è giocato per tre giorni consecutivi: venerdì si è disputato il torneo minibasket e l’1vs1, sabato le eliminatorie juniores e femminili, domenica mattina le finali di tappa juniores e le eliminatorie maschili, domenica pomeriggio le tre fasi finali.

1vs1. Carmelo Gullotti, vincitore dell’1vs1 senior [Basket Catanese].

Partiamo quindi dal venerdì. Nel torneo minibasket si sono imposti Gabriele Fratello, Gianluca D’Agostino, Andrea Musumeci e Alberto Genovesi dei “The Proups”. Neanche a dirlo, i ragazzi sono tesserati per lo Sport Club Gravina. Musumeci e Genovesi, inoltre, sono già saltati agli onori della cronaca di recente: insieme hanno fatto parte della rappresentativa catanese che ha vinto il torneo di Messina e il Trofeo delle Province e insieme sono stati campioni provinciali del Join the Game 2009. E nell’1vs1 del minibasket si è confermato Genovesi il migliore della tappa. Sempre il Gravina è stato protagonista nell’1vs1 senior, con la guardia Carmelo Gullotti che ha vinto il trofeo.

Finale u17. Fulvio Gambino affronta Enrico Martello nella finale junior maschile [Basket Catanese].

Sabato pomeriggio, l’afa che già aveva caratterizzato il primo giorno continua. Proprio per il caldo, si inizia prudentemente con un’ora di ritardo e scendono in campo gli Under-17 (nati nel periodo 1992-95, divisi in due gironi all’italiana) e le ragazze (inserite in un girone unico). Già dalle prime battute, gli spettatori intuiscono le possibili stelle: tra i più giovani, la squadra di Federico Indiogine del Gravina e Fulvio Gambino del Trapani è la più tenace avversaria di quella che conta su Cesare Costantino ed Enzo Santonocito del CUS; il girone delle donne è pieno delle ragazze della Lazùr, anche le giovanissime, ma sono le rainbowiane Cabibbo-Messina-Grosso a giocare la finale contro Ferlito-Borzì-Badalato-Gambino. La partita vinta dal secondo terzetto (le “Ex ciabatte di mare”) chiude il secondo giorno.

Eterno. Davide Cavazza in campo con i “suoi” giovani [Basket Catanese].

Arriviamo alla domenica mattina. Le eliminatorie Under-17 si concludono con la finale tra le due squadre che si erano messe più in luce il sabato. Ha avuto la meglio, di poco e al termine di una partita molto dura, “La Scala” di Costantino, Santonocito ed Enrico Martello. Contemporaneamente, giocano i senior. Quest’anno, la concomitanza con il Sun&Sport di Acireale ha privato il parquet della Plaia dei giocatori della zona di Acireale e Giarre, ma non mancano i big: Marco Consoli e Davide Naso della Virauto Ford Catania, Dario Sortino ex Gaudium Canicattì, Alessandro Agosta della Prativerdi Siracusa, più i tanti giocatori di Serie C2 del Gravina e del Mascalucia. Con una squadra formata da Consoli, Sortino e Antonio Borzì del Gad Etna, più Naso aggiunto in corsa, la vincitrice delle eliminatorie è facile da immaginare…

Al top. Nisia Grosso contro Arianna Badalato: questa la sfida di vertice nella femminile [Basket Catanese].

E nel pomeriggio si prosegue con le finali. Quest’anno, sono sette nella categoria femminile, otto in quella junior e venti nella senior; c’è stato un calo delle iscrizioni, ma ovviamente così si evita di giocare nelle ore più calde e c’è meno frenesia. Un po’ di vento rende comunque il clima accettabile, anche se il sole picchia e le spalle dell’arbitro Andrea Tosto ne piangono le conseguenze. Torniamo al torneo. Le finali delle ragazze hanno le stesse protagoniste delle eliminatorie catanesi, anche se le ragusane Buscema e Cappellone si inseriscono nella lotta per la vittoria. In quelle maschili, i giovani catanesi rimangono a bocca asciutta di fronte alla squadra calabrese, che porta via la coppa junior. La conclusione più degna è la finale maschile, in cui “I tiratori coraggiosi” di Consoli, Naso, Sortino e Borzì vincono il trofeo più ambito.

Palleggio. Stefania D’Angelo in palleggio [Basket Catanese].

Va così in archivio il Trofeo del Meridione, organizzato dall’Associazione Time con il patrocinio di della Provincia di Catania – il cui assessore allo sport Daniele Capuana è intervenuto auspicando che anche in altri centri del catanese di possa disputare un torneo così – della Regione e della FIP. L’estate prossima sarà la volta della decima edizione: appuntamento alla Plaia!

Roberto Quartarone

Under-17. Le due squadre finaliste delle eliminatorie catanesi junior [Basket Catanese].
Vincitori. Dario Sortino, Antonio Borzì, Marco Consoli e Davide Naso, i vincitori delle eliminatorie catanesi e del Trofeo del Meridione [Basket Catanese].
Le ragazze. Arianna Badalato, Marzia Ferlito, Chiara Borz e Silvia Gambino, le vincitrici delle eliminatorie di Catania [Basket Catanese].
Foto di gruppo. La foto di gruppo con l’assessore Daniele Capuana [Basket Catanese].

Vedi anche:
La presentazione dell’edizione 2009
Prime informazioni sul torneo 2009
Impressioni di basket sulla sabbia

6 Trackbacks / Pingbacks

  1. CORRIDOIO, porte d'interferenza » Tiri liberi – 31 luglio
  2. CORRIDOIO, porte d'interferenza » Adrano, Sortino il nuovo play
  3. CORRIDOIO, porte d'interferenza » Torneo di beneficenza a piazza Nettuno
  4. CORRIDOIO, porte d'interferenza » La stagione delle giovanili del Gravina
  5. Trofeo del Meridione, dominio reggino - Basket Catanese
  6. Trofeo del Meridione, dominio reggino | CORRIDOIO porte d'interferenza

I commenti sono bloccati.