Gravina, spazio agli Under-17

La squadra di Gianfranco Morelli quest’anno conta su 5 “over” e 11 “under” ~ Paglia, Russo e Giubilante in prima squadra ~ L’impegno di Indiogine ~ La Futura di Angirello.

testata

marletta
NOVITA’. Antonio Marletta, 25 anni, passato dal San Luigi al Gravina [Basket Catanese].

Il Gravina scommette tutto sui giovani: quest’anno affronterà la Serie C2 con cinque “over” e undici “under”. Gianfranco Morelli, confermato alla guida della prima squadra dopo la qualificazione ai play-off della scorsa stagione, si ritrova un roster dall’età media molto bassa e pieno di promesse che dovranno dimostrare valore e potenzialità nel massimo torneo regionale.

«Il presidente De Fino fa pallacanestro da vent’anni – dice Morelli, due anni fa alla guida dell’Adrano dominatore della stagione regolare – ed è il primo anno che in Serie C fa giocare ragazzi così giovani. È un bel progettino che coinvolgerà tre ’89, due ’92, due ’93 e tre ’94. Li guideranno dal campo i nostri quattro senatori, Davide Cavazza, Salvo Gulinello, Ciccio Marino e Luca Busi, e il nuovo acquisto Antonio Marletta.»

Concretamente, che ruolo avranno i più piccoli?
«La volontà è di farli giocare con continuità. I ’94, Gabriele Paglia, Gabriele Russo e Mirko Giubilante, sono reduci dal terzo posto alle finali regionali di Piazza Armerina con l’Under-15. I ’93 sono Indiogine e La Mantia, che già hanno avuto spazio in prima squadra. Il progetto è partito soprattutto per Federico Indiogine, che l’anno scorso ha lavorato tanto e sta crescendo molto; la presenza di Davide Cavazza lo aiuterà a migliorare ulteriormente. Tra gli ’89 abbiamo Minardi, Crimi (che è rientrato dalla Futura) e Patti (che lo scorso anno era al PGS Sales).»

scordia-valverde
PLAYMAKER. Davide Cavazza e Federico Indiogine, i due “1″ del Gravina [Basket Catanese].

Che campionato sarà?
«Il campionato inizia fra più di due settimane, per ora so che il San Luigi ha sempre una buona squadra e quest’anno punteranno a vincere il campionato. Dopo i primi due mesi si capirà chi potrà contrastarli. Noi vogliamo dare un messaggio forte attraverso il nostro settore giovanile. Insieme al CUS, siamo la squadra che lavora meglio in provincia, abbiamo tanti ragazzi di tutte le età e siamo reduci da cinque finali regionali nell’ultima stagione. Ora vogliamo dare loro l’opportunità di giocare in Serie C. Se riuscissimo a rientrare nelle prime otto dei play-off ci farà molto piacere, ma dovremo avere molta pazienza, accettando le sconfitte. Solo stando in campo i più giovani possono migliorare e questa è l’iniziativa più bella da portare avanti.»

Apriamo una parentesi sulla Futura Club, la società satellite che disputa la Serie D. Al momento, il roster è composto dai fratelli Gullotti, Petrone, Marino, Sciuto, Cavallari, Cavalli, Riccobene, Angirello, Papaleo, Mangano e probabilmente Scuderi e Ganci. A coordinarli saranno Gigi Angirello e Angelino Cassisi. «Hanno una squadra molto competitiva per la Serie D – considera Morelli –, la società ha speso tanto per fare questi due campionati, dando la possibilità di giocare a tutti i ragazzi di Gravina. Per il bene che voglio ad Angirello, mi auguro che la squadra faccia molto bene e magari il prossimo anno faremo il derby con due squadre in C2

Complice il ritiro della Roge Caltanissetta e il ripescaggio dell’Orizzonte Palermo, ancora non sono stati ufficializzati i calendari della Serie C2, che inizierà il 10 ottobre. Per ora, prosegue la preparazione… Venerdì 25 settembre, andrà di scena l’amichevole tra Gravina e San Luigi al PalaArcidiacono, interessante anticipo della sfida di campionato.

Roberto Quartarone

Vedi anche:
CUS Catania e Gravina, eccellenza giovanile
Gravina festeggia i “4mila” di Cavazza
Tutte le catanesi di Serie C2

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. CORRIDOIO, porte d'interferenza » Serie C2, finalmente i calendari
  2. CORRIDOIO, porte d'interferenza » Serie C2, oggi si riparte

I commenti sono bloccati.