B Dil.: Virauto-Due Esse 85-84

Forza del carattere e del cuore… Partita punto a punto… Ultimo minuto intensissimo… Vinta a 2″ grazie a Gambolati… Borzì: «Bravi in difesa»

La Virauto Ford Catania torna alla vittoria casalinga: battuta la Due Esse Martina Franca

Virauto-Due Esse 85-84
PalaArcidiacono di Catania, 31 gennaio, 18:00

Virauto Ford Catania: Degregori 19, Consoli 6, Confente 5, Gambolati 11, Livera ne, Reale 23, Novatti ne, Mauceri ne, Rolando 11, Trevisan 10. All. Borzì.
Due Esse Martina Franca: Zampogna 12, Maggioni 17, Santoro 2, Valentini 16, Rollo 16, Galliazzi 2, Ciampi 2, Convertino ne, Sottana 17, Lasorte ne. All. Montemurro.
Arbitri: Caroli e Asnaghi.
Parziali: 21-29, 44-45, 62-62.
Note: circa 600 spettatori. Tiri da tre: Virauto Ford 8-19 (42%), Martina Franca 9-22 (41%). Liberi: Virauto Ford 15-20 (75%), Martina Franca 13-15 (87%). 5 falli: Zampogna e Ciampi.

Forse era più bello il tiro di Degregori contro il Bari. Ma quello il ferro non se l’è pappato, mentre questo di Gambolati si è impennato un po’, ha fatto le bizze, ma poi è stato ingoiato voracemente dal canestro. È un campionato veramente contorto, quello in cui Catania perde in casa con l’ultima in classifica, vince di un ventello abbondante sul campo della prima e torna a giocarsela sul filo dell’ultima sirena di nuovo sul suo parquet con la squadra più bella vista finora al PalaArcidiacono, Martina Franca.

Con una fisionomia finalmente simile a quella programmata dai suoi dirigenti, la Virauto ha rincorso per metà partita la squadra appena affidata a Montemurro e guidata in perfetta alternanza da Sottana e Zampogna; ha sofferto le sue percentuali da favola nel primo tempo (i 29 punti concessi nel quarto iniziale hanno fatto incavolare Borzì di brutto), l’ha ripresa quando ha difeso meglio e si è illusa di staccarla con i morbidoni di Reale (23 punti) e le entrate perforanti di Degregori (19) fra il terzo e il quarto periodo.

Invece, dopo l’appoggio di Sottana, si è ritrovata la palla in mano sotto di un punto a pochi secondi dalla fine. L’anno scorso in una situazione simile se la sbrigò Naso: non si può dire che chi lo ha sostituito non sappia fare le stesse cose.

Emanuele Grosso

festa

SI FESTEGGIA. La Pallacanestro Catania torna a vincere in casa e i giocatori si concedono una festa [Pall. Catania].

Due punti importanti conquistati con la forza del carattere e del cuore. Oggi la Virauto Ford Catania ha battuto con il punteggio di 85-84 la Due Esse Martina Franca facendo così, riassaporare il sapore della vittoria casalinga ai tifosi rossazzurri.

Dopo il convincente successo di Reggio Calabria i ragazzi del presidente Costantino Condorelli dovevano continuare a fare risultato e così è stato.

Una partita punto a punto, giocata con intensità da entrambe le formazioni e vinta a 2” dalla fine dai padroni di casa grazie a un tiro di Gambolati

La Virauto scende in campo contratta e il primo quarto vede la formazione ospite sempre in vantaggio (21-29 a 10’). Nel secondo parziale Catania si fa sotto (44-45) ma bisogna aspettare il terzo quarto per vedere i rossazzurri in avanti grazie a una miglior difesa e a una maggior continuità al tiro. Da quel momento la partita diventa punto a punto fino alla fine. La Virauto va avanti 75-70 a 4’30″ dalla sirena, ma i pugliesi non ci stanno e con un parziale di 9-2 operano il sorpasso (77-79). Degregori porta in pareggio il risultato con due liberi ma Sottana con un gioco da tre punti guida gli ospiti sul 79-82. Ultimo minuto intensissimo; sull’81-82, a 25″ dal termine della gara, viene fischiato fallo di sfondamento a Zampogna. Palla alla Virauto che con Reale, su assist di Trevisan, segna il +1 (83-82) a -15″. Sottana a -7″ riporta avanti Martina Franca (83-84) ma è Gambolati che a 2” dal termine mette la sua firma sulla vittoria centrando il canestro dell’ 85-84.

“Martina Franca è apparsa un’ottima squadra che ha in Sottana un valore aggiunto di assoluto spessore – ha dichiarato al termine della gara coach Pippo Borzì – i miei ragazzi stati bravi soprattutto in difesa dove hanno lavorato con una straordinaria intensità”.

Catania, 31 gennaio 2010

UFFICIO STAMPA
Virauto Ford Pallacanestro Catania

4 Trackbacks / Pingbacks

  1. CORRIDOIO, porte d'interferenza » Salto a due – 23a settimana
  2. CORRIDOIO, porte d'interferenza » Salto a due – 23a settimana
  3. CORRIDOIO, porte d'interferenza » Salto a due – 23a settimana
  4. CORRIDOIO, porte d'interferenza » Salto a due – 23a settimana

I commenti sono bloccati.