Salto a due – 37a settimana

03-09.05… Virauto, appuntamento con la storia… Sicilverde, capolinea a Cercola… Impresa giarrese, conferma sanluigina, delusione gravinese… Scordia promossa, EuroVirtus retrocessa…

sad
Serie B Dil. – D [quarti play-off]:
Bisceglie
-Catanzaro 77-94, 94-57 (2-1);
Reggio-Catania 72-85, 64-79 (1-2);
Corato-Potenza 84-80 (2-0);
Patti-Martina 63-61, 84-62 (2-1).
Semifinali: Bisceglie-Catania, Corato-Patti.
Serie C Dil. – H [quarti play-off]:
Gela-Ragusa 63-66 (0-2);
Gioia Tauro-Messina 52-66, 67-60 (2-1);
Canicattì-Rosarno 87-97, 91-86 (2-1);
Acireale-Battipaglia 61-76 (0-2).
Semifinali: Ragusa-Gioia, Canicattì-Battipaglia.
Serie C Sic. – B [quarti play-off]:
S.Luigi-Studentesca 103-63, 80-61 (2-0);
Cocuzza-P.Armerina 75-66, 89-72 (2-0);
Mia-Giarre 69-73, 75-61 (1-1);
Melilli-Gravina 84-82, 85-44 (2-0).
Serie D Sicilia – P.P.A [10°]: 1. Vigor* (9-0); 2. Augusta, Fortitudo (7-3); 4. Futura (5-5); 5. Ispica* (3-6), Libertas (3-7); 7. Paternò (4-6); 8. Comiso (1-9).
* = una partita in meno.
Comiso penalizzata di un punto.
Serie D Sicilia – P.P.B [10°]: 1. Cefalù, Freedom (8-1); 3. Mascalucia^ (5-3), Salusport^ (4-4); 5. Mazara (3-6); 6. FP Sport^ (2-6), 7. Zafferana (0-9).
^ = ha già riposato
Serie D Sicilia – P.R.A [10° e ultima]: 1. Azzurra (8-2); 2. Regalbuto (5-5, cl. avulsa 3-1); 3. Victoria (5-5, cl. avulsa 2-2); 4. Savio (5-5, cl. avulsa 1-3); 5. Akrai (4-6); 6. EuroVirtus (3-7).
Serie D Sicilia – P.R.B [10°]: 1. S.Azzurra^ (8-0); 2. Lupi^ (6-2); 3. Minotauro^ (4-4) , Milone (4-5); 5. Roma Nord, Peloro (3-6); 7. Olimpia (2-7).
^ = ha già riposato
Promozione Catania [19°]: 1. Scordia* (10-0); 2. Elephant^^ (9-4); 3. Valverde*, Fides^^^** (7-3); 5. Fiumefreddo* (4-6); 6. Siciliamo^^** (3-7), 7. L’Elefantino***^^ (1-8), 8. Vizzini** (0-9). F.C.: Futura U21, Gad Etna U21, CUS B, Paternò B.
* = una partita in meno.
** = due partite in meno.
*** = tre partite in meno.
^^^ = devono giocare una gara f.c.
^^ = devono giocare due gare f.c.
^ = devono giocare tre gare fuori classifica.
Promozione Ragusa [15° e ultima]: 1. Azzurra (12-3); 2. Moses (10-5); 3. Caltagirone (7-8); 4. S.Giacomo (6-9); 5. Chiaramonte (5-10); 6. Scicli (5-10).
Scicli penalizzato di un punto.
Serie B d’Eccellenza – PRD [10° e ultima]: 1. Bari (6-2); 2. Rainbow (5-3); 3. Maddaloni (4-4); 4. Orlando (3-5); 5. Benevento (2-6).
Partinico ritirata, nessuna retrocessione.
Serie B Sicilia-Calabria – P.P. [8° e ultima]: 1. Palermo (12-2); 2. Termini (10-4); 3. L’Umanità (9-5, cl. avulsa 2-0); 4. Ragusa (9-5, cl. avulsa 0-2); 5. LuMaKa (7-7); 6. Patti (5-9), 7. L’Elefantino (2-12), 8. Indomita (2-12).
Indomita penalizzata di un punto. Verga Palermo qualificata per lo spareggio interregionale.
Serie B Sicilia-Calabria – P.R. [10° e ultima]: 1. Audax* (13-0); 2. Otium (11-3); 3. Olympia (8-6, cl. avulsa 1-1, quoz. 1,20); 4. Lazùr (8-6, cl. avulsa 1-1, quoz. 0,83); 5. San Matteo (7-7); 6. CUS Palermo* (5-8); 7. Gela* (2-11); 8. Palmi* (0-13).
* = una partita in meno
Serie C Sicilia – B [21° e ultima]: 1. Team 79 (15-3); 2. Valverde (14-4); 3. Odysseus (12-6), 4. Elge (11-7); 5. Riposto (7-11), 6. Antares (3-15); 7. Scordia (1-17).

GIOCATORE DELLA SETTIMANA: MAX REALE. Nella doppia impresa della Virauto contro la Viola, c’è lo zampino dell’ala argentina. Ottimo da due, ottimo al rimbalzo, ottimo per il piglio con il quale guida la squadra. La Virauto sarebbe da mettere in blocco, ma Reale vale per tutti.

TOP 5
1.
Matias Degregori (Virauto)
2. Andrea Confente (Virauto)
3. Vittorio Mazzerbo (S. Luigi)
4. Max Reale (Virauto)
5. Antonio Gambolati (Virauto)

CAMPIONATI MASCHILI

Serie B Dilettanti Girone D [gara-2 quarti play-off]: Virauto Ford Catania – Liomatic Reggio Calabria 85 – 72; [gara-3 quarti play-off]: Liomatic Reggio Calabria – Virauto Ford Catania 64 – 79. La Virauto entra nella storia, elimina la Viola Reggio Calabria in tre gare e va in semifinale contro Bisceglie. Dopo queste due gare, in bocca ai reggini rimane l’amaro per due partite giocate con il freno a mano, in cui hanno sbagliato di tutto e di più e soprattutto sembravano già eliminati per l’approccio mentale. Sulle labbra dei quaranta tifosi catanesi giunti al PalaPentimele e convinti che la squadra potesse farcela, rimane invece un sorriso per aver visto la squadra lottare compatta e soprattutto mettere in campo una concentrazione e una voglia di vincere finora mai viste. Sono stati nove i giocatori ospiti scesi in campo, tutti e nove con un contributo attivo alla causa, con i sei titolari che hanno giocato a livelli impressionanti. La cornice da Serie A1, la velocità d’azione, la difesa che non fa avvicinare i reggini al canestro… Tutti ingredienti che hanno dato un senso alla bella vittoria in gara-2. La sindrome da trasferta è così spazzata, la squadra è tornata a correre anche lontano dal PalaArcidiacono e ora dovrà affrontare un’altra serie con il campo a sfavore. Dopo il colpaccio a Reggio, battere Bisceglie sarà una vera impresa, anche con l’apporto del rientrante Trevisan. Se lo scorso agosto si diceva che andava migliorato il risultato della scorsa stagione, comunque vada con i pugliesi l’obiettivo è stato raggiunto malgrado la perdita di tre posizioni in classifica al termine della stagione regolare: l’anno passato come oggi era l’Agrigento che si preparava alle semifinali.

Serie C Dilettanti Girone H [gara-2 quarti play-off]: Virtus Battipaglia – Sicilverde Acireale 76 – 61. Niente da fare per l’Acireale, anche in gara-2 Battipaglia si è imposta (abbastanza nettamente) e passa il turno. Il contraccolpo per la sconfitta casalinga è stato forte e, malgrado un primo tempo equilibrato, la Sicilverde ha subito un ritorno potente dei campani e i tifosi battipagliesi giunti a Cercola hanno festeggiato la qualificazione alle semifinali. L’imprevedibile 2-0 ai quarti di finale mette fine alla straordinaria annata degli acesi, che comunque si meritano un applauso per come hanno condotto la loro seconda stagione consecutiva in Serie C Dil., per i giovani che hanno messo in mostra (Tomas Di Dio in primis, ma anche Pietro Vazzana è stato ottimo), per il seguito che sono riusciti poco a poco a creare. L’importante ora è non sperperare questo piccolo patrimonio, riunire le forze economiche per riprendere ad agosto con una squadra possibilmente potenziata e che farà ancora parlare di sé.

Serie C Sicilia Girone B [gara-1 quarti play-off]: San Luigi Acireale – Studentesca Gela 103 – 63, Mia Messina – Basket Giarre 69 – 73, CSTL Melilli – Sport Club Gravina 85 – 44 ; Serie C Sicilia Girone B [gara-2 quarti play-off]: Studentesca Gela – San Luigi Acireale 61 – 80, Basket Giarre – Mia Messina 61 – 75, Sport Club Gravina – CSTL Melilli 44 – 85. Il San Luigi e il Cocuzza si qualificano alle semifinali: nulla di nuovo sotto il sole, due delle tre big del torneo hanno fatto il loro dovere e si sono comportate come da copione contro Gela e Piazza Armerina. Non si può dire altrettanto della Mia Messina, sconfitta in casa dal Basket Giarre che si conferma ancora una volta una mina vagante. E non è detto, a questo punto, che i messinesi vincano ancora dopo essersi vendicati in gara-2. La grande delusione è il Gravina, strabattuto dal Melilli nel punteggio (è stata doppiata più volte e alla fine ha concluso a -41!) e nell’approccio alla gara. In semifinale, i sanluigini incontreranno ancora una volta il Melilli, la stessa squadra che l’anno scorso li eliminò sempre in semifinale. L’ora della vendetta?

Serie D Sicilia Poule Promozione A [3° ritorno]: Futura Club Catania – Basket Club Paternò 55 – 77; Poule Promozione B [3° ritorno]: Mens Sana Mascalucia – Basket Club Zafferana 67 – 42; Poule Retrocessione A [5° e ultima ritorno]: Akrai Palazzolo Acreide – Azzurra Belpasso 81 – 85, Savio Ragusa – EuroVirtus Battiati 78 – 36; Poule Retrocessione B [3° ritorno]: Basket Peloro – Olimpia Battiati 65 – 53, Milone Capo d’Orlando – Roma Nord Riposto 61 – 49. Il Paternò sbanca il PalaGalermo, spegne le residue speranze di promozione della Futura e si prende anche i due punti a tavolino di domenica scorsa. Ringraziano Augusta e Fortitudo, ormai protagoniste di un testa a testa per il secondo posto. Nell’altro girone, manca solo la matematica a Cefalù e Capo d’Orlando per festeggiare la Serie C2; conta poco la larga vittoria del Mascalucia nel derby con lo Zafferana. Si fa molto critica la situazione delle catanesi in Poule Retrocessione. L’EuroVirtus ne prende 42 a Ragusa e saluta la D dopo appena un anno; l’Azzurra vince il girone e chiude con il sorriso. L’Olimpia Battiati non solo cade a Messina e si ritrova ultima da sola, ma risucchia nel gorgo della Promozione anche la Roma Nord, ora appena due punti sopra il baratro: a quattro giornate dal termine tutte e due le squadre rischiano la retrocessione.

Promozione Catania [8° ritorno]: Futura Club Catania U21 – Vizzini NAPD 97 – 30, Siciliamo Ragalna – Basket Club Paternò B 47 – 68, Gad Etna Catania U21 – L’Elefantino Catania 70 – 56, CUS Catania B – Basket Club Valverde 63 – 64, MD Immobiliare Catania – Sport Club Scordia 42 – 49, PGS Fides Catania – Libertas Fiumefreddo 65 – 45; Ragusa [2° seconda fase]: Libertas Caltagirone – Pallacanestro Scicli 77 – 62. Lo Scordia vince sull’Elephant va meritatamente in Serie D. I gialloblu di Ciccio Formica hanno allestito una squadra veloce e fisica, che trafigge gli avversari quando meno se l’aspettano e difende ogni vantaggio conquistato con grande abilità. Se ci fosse un MVP del campionato, probabilmente sarebbe Seby Costanzo, che proprio al PalaZurria colpisce al momento giusto dalla media e lunga distanza e già altre volte era stato decisivo per i suoi. Il prossimo passo sta all’amministrazione comunale, che deve dotare Scordia di un impianto adatto alla Serie D: la scuola Amari non è omologabile per quella categoria. La Fides aggancia Valverde al terzo posto a 14 punti, mentre l’Elephant è ancora saldo al secondo posto.

CAMPIONATI FEMMINILI

 

Serie B Sicilia-Calabria. In attesa dei risultati delle partite CUS Palermo-Audax e Palmi-Gela, possiamo dire chiuso il campionato regionale di Serie B. L’Elefantino ha chiuso al settimo posto della Poule Promozione, un punto avanti all’Indomita Catanzaro. La Lazùr, a causa della classifica avulsa avversa contro l’Olympia, è quarta, ben lontana dalle retrocesse Gela e Palmi. La notizia del weekend è che l’All-Star Game femminile, di cui non si conoscono ancora le convocate, si disputerà al palazzetto di Giardini Naxos sabato 15 alle 18:30. L’impianto del Minotauro Taormina ospiterà l’incontro tra le migliori giocatrici del girone orientale-calabro e quelle del girone occidentale.

Serie C Sicilia Girone B [gara-1 semifinali play-off]: Libertas Agrigento – Basket Club Valverde 63 – 36. Il crollo del Valverde ad Agrigento mette le catanesi sotto pressione: bisogna sperare di vincere bene in casa per affrontare poi gara-3 con lo spirito giusto. Considerando lo scarto, però, le sperenze di tornare nella terra di Empedocle sono molto poche… L’altra semifinale è stata vinta da Piazza Armerina di due punti su Palermo. Domenica le gare-2.

TABELLINI MANCANTI…

Mens Sana-Zafferana 67-42
Mens Sana Mascalucia:
Scerra 18,Boschetti 4, Bongiovanni 2, Giorgianni 8, Greco,Santangelo 4,Malaponte 6, Valenti 15, Boschi 7, Russo,Allegra 5 all.Giorgianni
Basket Club Zafferana: Contarino 2,Garozzo 2,Leotta 2,Fichera 11,Bella,Spoto, Spoto B.2,Iannitti 2,Panebianco 9,Fraticelli 13 all.Moretti
Arbitri: Brugaletta (Ragusa) – Esposito (S.Croce Camerina)
Parziali: 15-8; 16-11 (31-19); 17-17 (48-36); 19-6 (67-42)

Settimana precedenteSettimana seguente

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Salto a due – 38a settimana - Basket Catanese
  2. Salto a due – 36a settimana - Basket Catanese

I commenti sono bloccati.