La pagina della B2 femminile dodicesima settimana

Sconfitta a sorpresa per l’Elefantino…. La Rainbow perde a Patti contro una Kramer dilangante… Risorge la Lazur che batte nel derby l’ Otium Palermo…

Settimana agro-dolce la prima giornata d’andata della B regionale femminile.
Subisce una sconfitta assolutamente inattesa l’ Elefantino di Dario Parisi che viene addirittura distanziato di dieci lunghezze dalla penultima della classe, l’Odysseus Messina.
Alla palla a due l’ Elefantino era però partito molto bene, con un parziale di 22-5 che sembrava mettere già la vittoria in cassaforte.
Stesso leit motive durante il secondo quarto, ma è all’inizio della ripresa che il match cambia volto con la squadra messinese che ha rosicchiato punto dopo punto alla squadra di casa, colpevole probabilmente di aver preso sotto gamba un incontro che all’andata aveva visto le catanesi vincere nettamente al Pala Tracuzzi.
L’ Odysseus è stato trascinato in quest’incontro dal nuovo acquisto Junkute e pur essendo privo della play Arigò, è riuscito a portar a casa i primi due punti dell’anno con una prestazione corale davvero coraggiosa, sprecando pochissimo sotto la plance.
62-72 il punteggio finale al Pala Galermo.
E’ stato un incontro difficile quello disputato al Palazzetto “Russo” di Patti per la Rainbow, che incassa una nuova sconfitta nel match contro la prima forza del campionato.
Nonostante il parziale del primo quarto, nettamente a favore delle padrone di casa, le ospiti erano partite molto bene distanziando Kramer e compagne, quest’ultime bravissime però a recuperare repentinamente e ad incrementare il loro vantaggio già nei primi dieci minuti di gioco.
Le catanesi non hanno tuttavia mollato la presa, cercando con caparbietà di realizzare l’ ennesimo tentativo di “rincorsa” con Gambino e Ferlito, per poi troppo presto tornare a subire le padrone di casa rette in campo dall’asse Borgia-Kramer e da qualche generoso fischio arbitrale concesso dal duetto di Milazzo designato per questo match.
Una cattiva prestazione in difesa delle catanesi ha concesso alle messinesi ben 73 punti a referto, contro i 52 messi a segno dalle ragazze di Cimellaro.
Risorge dalle proprie ceneri la Lazur, che riscatta con carattere la sconfitta incassata al pala Uditore contro l’ Otium Palermo, durante la prima giornata d’andata.
Una partita punto a punto, quella disputata al Pala Arcidiacono, con le ospiti capaci di vincere sia il primo che il secondo quarto.
Nei restanti tempi di gioco le catanesi hanno avuto tuttavia la meglio grazie all’alternanza della difesa pressing e la buona prova offensiva della giovane Ceraulo e la veterana Cutugno.
La squadra di coach Catanzaro ritrova serenità.

Redazione Basket Catanese

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*