L’ Edil Tomarchio crolla a Racalmuto. Calo sintomatico per i ragazzi di coach Foti

Nel fitto calendario dell’ Edil Tomarchio, Acireale nuovamente sconfitto nel derby contro Racalmuto… La formazione di Anselmo domina incontrastato il match… Colombo e Paolantonio unici a non risentire del calo fisico che ha prevedibilmente colpito i granata

Racalmuto: Marzo P. 11, Manto, Raneri 5, Giusti 11, Raneri 8, Valenti, Pellegrino 14, Yasakov 25, Di Bartolo 3, Sanicola 5, Manzo 5. All.: Anselmo.
Edil Tomarchio: Marzo A. 11 , Manzotti 5, Selmi 4, Manservisi 2, Colombo 18, Russo 7, Caminiti 5 , Paolantonio 18, Grasso n.e. All.: Foti.

Arbitri: Di Mauro e Mucella di Messina.
Parziali: 26-18, 47-39, 62-55

Sul neutro di Canicattì, la Edil Tomarchio Basket viene sconfitta da Racalmuto.
87-70 il punteggio finale che, a distanza di tre giorni dalla sconfitta di Rosarno, condanna i granata alla resa, in una giornata di campionato che, al vertice, registra la vittoria di Canicattì distante adesso dai granata 4 punti; alle spalle invece rallentano Gela e Pallacanestro Salerno, uscite a testa bassa dai rispettivi impegni. Le due battute d’arresto della formazione granata arrivano al termine di un mini tour de force scandito da tre match in appena sei giorni.
Rivedibile ma soprattutto discutibile, la scelta da parte della Federazione di far disputare agli acesi il turno di recupero a soli tre giorni di distanza dalla sfida contro Cosenza e nemmeno a farlo apposta, ad altri tre giorni dall’anticipo giocato sabato sera contro Racalmuto. Il quintetto agrigentino ha meritato ampiamente il successo e sul parquet casalingo ha sempre avuto in mano il pieno controllo del punteggio.
Il break iniziale di + 9 sull’attivo agrigentino ha mandato in panne attacco e difesa della Edil Tomarchio, deliniando i contorni di un derby che per Acibasket ha assunto i contorni di un’arrampicata.
Il primo accenno di reazione all’impeto della compagine locale, Colombo e compagni decidono di assestarlo a ridosso della terza frazione regolamentare. Tardivo però il sussulto dei granata, in occasione del quale il divario tra le due contendenti si assottiglia sino a sette lunghezze sul 62-55.
Negli ultimi dieci minuti, Racalmuto azzanna il punteggio e imprime alle sorti del confronto l’allungo decisivo.
Il + 20 appannaggio dei padroni di casa annienta ogni velleità della formazione di coach Foti di poter rientrare in carreggiata. Scarsa precisione al tiro e pochissimi punti messi a referto dagli esterni fanno il paio con l’inevitabile calo atletico di una formazione che ha risentito le fatiche di una settimana zeppa di agonismo. La Edil Tomarchio si accomoda così al secondo posto in classifica dietro Canicattì ma l’assalto alla vetta ripartirà venerdì sera quando gli acesi, al PalaVolcan, saranno impegnati nell’anticipo di campionato contro la Virtus Battipaglia.

Redazione Basket Catanese

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*