Serie D. Sottogirone A2: L’Azzurra sconfitta a Regalbuto

Battuta d’arresto che scotta per Belpasso… Regalbuto la spunta negli ultimi attimi del match… Concorso, croce e delizia di un Belpasso rimaneggiato
Basket Regalbuto: Tempio ne, Virzì 3, Fasciana 6, Castiglione 0, Maugeri 16, Pulvirenti 6, Lipari 17, Milici ne, Lipari ne, La Manna 17, Tempio 2, Campagna ne.

Pol. Dil. Azzurra Onlus Belpasso: Grasso 15, Urzì ne, Famoso 4, Fede 5, Concorso 21, Bonfiglio 2, Pellegrino ne, Castro 6, Asero 11.

Il gusto amaro della sconfitta.
Potrebbe essere questa l’espressione adatta per indicare la sensazione provata dai giocatori etnei dopo i 40’ di gioco. Una gara equilibrata e risolta a favore della formazione di casa solo nelle battute finali, attimi in cui lucidità e gambe fresche hanno avuto la meglio anche su impegno e determinazione.
Ci aveva preso gusto la formazione agli ordini di coach Liguori.
Dopo una striscia di otto vittorie consecutive, ecco la battuta d’arresto che mette in pericolo il primo posto nel girone considerando che i biancoazzurri sono ora costretti a vincere il recupero, nonchè scontro diretto con il Battiati e l’ultimo incontro con il non trascendentale Zafferana. Per il Regalbuto buona la prova di Maugeri,sempre pronto a spezzare la difesa ospite con le sue penetrazioni, Lipari e La Manna, autori di diversi tiri piazzati. Nel Belpasso, sempre più in formazione rimaneggiata, oltre all’infortunato Tallarico, assenti erano pure Sorbello e Castiglione, da segnalare le prestazioni del play Grasso, dell’under Asero, in doppia cifra, e i 5 punti di Fede, stavolta pronto ad entrare subito in partita.
Ingannevoli i 21 punti di Concorso, croce e delizia di coach Liguori; suoi numerosi canestri importanti ma anche due banali errori nel quarto periodo. Una sconfitta che non tarpa le ali biancoazzurre e che obbliga i giocatori etnei ad un maggiore impegno nelle due partite rimaste, rodaggio ideale per gli ormai prossimi playoffs.

Claudio Concorso
Addetto stampa Pol. Dil. Azzurra Onlus Belpasso

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*