A2/F – Passalacqua senza freni contro la “siciliana” Pomezia

Senza freni la Passalacqua Ragusa che asfalta il Pomezia di Perseu e Milazzo per 95-64. Sugli scudi le esperte Machanguana e Kouznetsova

 

Passalacqua Spedizioni Ragusa 95

RomaSistemi So.Se. Pharm Pomezia 64

PASSALACQUA SPEDIZIONI RAGUSA: Cappellone, Buzzanca 11, Mazzone 8, Chimenz 4, Carnemolla 8, Machanguana 25, Sarni 9, Kouznetsova 16, Manzini 7, Valerio 7. All. Marco Savini.

ROMA SISTEMI SO.SE. PHARM POMEZIA: Innocenti 10, Martinoia, Perseu 10, Scibelli 22, Fantauzzi, Ceccarelli, Gelfusa 2, Milazzo 8, Morgagni 12, Fanella ne. All. Francesco Masi.

ARBITRI: Guido Guida e Giuseppe Nicosia di Trapani.

PARZIALI: 20-13, 51-39, 73-49

 

La Passalacqua Spedizioni Ragusa supera la RomaSistemi So.Se. Pharm Pomezia e dà seguito al bel successo di Orvieto. Le ragusane hanno disputato una gara attenta non consentendo mai alle laziali, ancora prive di Daniela Georgieva ma con in campo l’esordiente Oriana Milazzo, di poter mettere in discussione l’esito finale. Sin dal primo parziale, infatti, la gara si è messa sui binari auspicati da coach Marco Savini e, con il passare dei minuti, il punteggio ha assunto proporzioni sempre più nette, divertendo il pubblico accorso al PalaMinardi per l’esordio casalingo delle iblee.

Le biancoverdi si sono presentate con un quintetto composto da Valeria Carnemollragusa eirene squadramista 001a, Mara Buzzanca, Lia Valerio, Silvia Sarni e Clarisse Machanguana. Nessuna di loro ha giocato più di 29 minuti, anche perché il coach ha ancora una volta ruotato le dieci giocatrici a referto, consentendo anche alle più giovani di maturare quelle esperienze che verranno utili nella seconda parte della stagione. Discorso ovviamente diverso per Svetlana Kouznetsova che ha regalato al PalaMinardi i primi assaggi della sua enorme classe. Da segnalare l’esordio in A2, con la maglia della Passalacqua Spedizioni della ragusana Valeria Cappellone. Per lei, non si tratta però di un esordio assoluto su questo palcoscenico, avendo già calcato i parquet dell’A2, nella stagione 2005-2006, quando ancora vestiva la maglia della Cestistica Ragusa.

Ancora una volta, si è trattato di una prestazione corale nella quale la concentrazione e l’applicazione sono state ricercate ai massimi livelli. E proprio questo voler essere sempre e in ogni momento “squadra” ha finito con l’esaltare anche le singole. Il pubblico ha apprezzato e, alla fine, accomunato in un grande applauso le due squadre.

In classifica, dopo due giornate, solo tre squadre marciano a punteggio pieno. La Passalacqua Spedizioni divide infatti il primato con Termocarispe La Spezia e Cus Chieti. Sabato prossimo, in anticipo, alle 18.30, le ragusane saranno di scena sul campo della Free Woman Ancona.

 

 

Redazione RealBasketSicilia

redazione@realbasketsicilia.it

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*