«

»

Mens Sana: +40 all’Augusta e quinto posto

15 triple dei mascalucesi, quattro di Boschi… Un divario che aumenta inesorabilmente… Mascalucia quinto da solo… Boschi: «Importante vincere la prossima»…

Mascalucia-Augusta 88-48
Parziali:
 19-10; 45-25 (26-15); 71-39 (26-14); 88-48 (17-9).
Mens Sana Mascalucia: Valenti 16, Scerra 6, Santangelo 2, La Mantia 20, Boschi 12, G.Gullotti 11, C. Gullotti 6, Sacca 5, Stimolo, Gissara 3, Boschetti 10. All.: Giorgianni.
Virtus Augusta: Conselmo, Micalizzi 13, Catalano 10, Santaera 8, Valora 1, Pustizzi 8, Tringali 11. All.: Motta.
Arbitri: Centorrino G., Rocca A.

La Mens Sana stravince sull’Augusta e sale al quinto posto in classifica da sola. Non poteva concludersi meglio il girone d’andata per i mascalucesi, che al momento sono la migliore squadra etnea del girone e hanno trovato anche la continuità dei risultati. L’Augusta invece crolla ancora, perde terreno dalla terra di nessuno del nono posto (l’unico che non prevede una coda postcampionato) e si presenta pure a ranghi ridotti al campo di via Wagner.

Il risultato è sempre favorevole ai padroni di casa, sin dai primi minuti di gara. Gli ospiti non riescono a limitare né Nino Valenti, che sovrasta l’esperto Carmelo Santaera, né gli esterni. È un’altra partita delle triple per i ragazzi di Giorgianni: quattro sono quelle messe a referto da Boschi, tre da La Mantia e G. Gullotti, due da Boschetti e C. Gullotti e una da Saccà. Non c’è storia: se il vantaggio viene costruito dalla lunga distanza e la difesa non trova le contromisure, il divario non può che diventare incolmabile. Tra gli augustani, solo Pustizzi e Tringali riescono a tenere botta, ma il +40 finale testimonia la difficoltà per i ragazzi di Motta di rimanere in partita.

«Con questa partita termina il girone di andata - commenta Alessio Boschi -  e siamo molto soddisfatti del quinto posto in classifica. Eravamo certi che ci voleva solo un po’ di tempo per trovare i giusti equilibri in un gruppo modificato con nuovi innesti rispetto all’anno scorso. Importantissima sarà la partita della settimana prossima contro la Vigor che potrebbe permetterci di agguantare il quarto posto. Ce la metteremo tutta. Questo gruppo è eccezionale e mi ritengo fortunato a farne parte ormai da 4 anni».

«Era una partita importantissima per chiudere il girone d’andata quanto più in alto possibile - sono le parole del topscorer Giuliano La Mantia -. Stiamo dando tutti il nostro contributo al gruppo, crescendo partita dopo partita; ora ci aspetta un girone di ritorno molto impegnativo, a cominciare dal difficile campo di Santa Croce Camerina».

R.B.C.

531 visite