«

»

La Rescifina vince il derby, la Rainbow esce sconfitta dal PalaTracuzzi

Catanesi avanti per due quarti e mezzo nel derby contro la Rescifina Banca Antonello… Poco feeling con il canestro costringono la Rainbow a soli 41 punti a referto… Decisivo il ventello di Federica De Benedictis…

R. BANCA ANTONELLO MESSINA – RAIMBOW CATANIA   54 – 41

Banca Antonello da Messina: Mazzaglia ne, Marchese 10, Ciriminna 12, Ripellino 9, Sigillo ne, Libro 1, De Benedictis 22, Lamberto , Romeo . All.: Malaja

Rainbow Catania: Guerri8, Ferlito 6, Gambino 5, Oddo ne, Casula 11, Terranella 4, Gambuzza 3,La Manna, Pappalardo ne, Accolla 4. All.: Coppa

Arbitri: Collura e Caci di Gela

Parziali:  11/14, 25/26, 39/32, 54/41

Grazie ad un’onesta prestazione maturata tra le mura amiche del PalaTracuzzi, la Banca Antonello da Messina trova due punti importanti nel match che l’ha contrapposta alla Rainbow Catania.

Nell’incontro pressoché equilibrato giocato tra le due formazioni, le padrone di casa sono uscite fuori alla distanza, costruendo un break che si è rivelato fondamentale tra la fine della terza e l’inizio della quarta frazione. Cancellato dunque il divario che all’andata le aveva viste spadroneggiare al PalaGalermo, per le ospiti catanesi non c’è stato comunque nulla da fare. Nonostante la Rainbow sia infatta squadra più grintosa di allora, è mancata soprattutto concentrazione per tutti i 40” minuti di gioco.

Gli errori si sono comunque costantemente alternati da entrambe le parti.

La prima frazione si aperta su marca della squadra ospite. Subito lunga la difesa tutto campo voluta da coach Salvo Coppa per la Rainbow, a cui le ragazze di Lilia Malaja hanno risposto discretamente bene. In attacco la Rainbow non si è fatta desiderare costruendo un buon parziale sulla blanda difesa della Banca Antonello.

La coach della Rescifina ha presto optato per i cambi ottenendo una buona risposta dalla squadra.  Ripellino, ai liberi, ha riportato Messina sul -1. Alla prima rimonta peloritana ha risposto subito Guerriconfezionando la tripla del 14-10. Qualche minuto più avanti è stata l’ingenuità di La Manna a riportareRipellino al tiro libero sfruttando il bonus, ma per la giocatrice messinese è iniziata la serie di negativi tentativi dalla linea della carità, che ha attardato Messina sul -3 (14-11) alla chiusura del primo quarto

La seconda frazione si è aperta con una svista di Marchese che ha così regalato la prima rimessa del quarto alle avversarie. Sull’azione d’attacco la Rainbow è andata ai liberi con Gambuzza per il nuovo +5. Le ospiti hanno continuato a pressare ma Messina non ha risentito della difesa alta e, dispiegandosi tutto campo, ha trovato buoni canestri in contropiede. Ottima l’idea di Ciriminna per De Benedictis per il nuovo -3.

La Banca Antonello ha mostrato buone cose anche in difesa togliendo alla Rainbow il contributo delle lunghe Accolla e Gambuzza. Per loro vita mai facile sotto canestro dovendosi destreggiare in un’area sempre intasata dal piazzamento delle avversarie.  A metà quarto Catania ha ritrovato comunque il canestro grazie all’estro offensivo diCasula che catturando un rimbalzo dal suo stesso tiro, ha messo a segno due punti e un potenziale gioco da tre concretizzato con un libero. E’ il 21-15. A questo punto lo scarto diventa importante e le due squadre iniziano un botta e risposta che vivacizza l’incontro. Marchese segna il 21-17, le risponde ancora Casula per il 24-17, allunga Gambino per la Rainbow ma De Benedictis trova solo il fondo della retina per il -7 casalingo. Ciriminna ha sin troppo spazio contro la difesa di Guerri, e marca il canestro del -5. Per la Banca Antonello si apre un parziale di 7-0 che riaprirà l’incontro sino al 26-25 a tabellone.

Dopo il doveroso minuto chiamato da Coppa, la partita si addormenta. Messina perde un numero consistente di palloni a causa delle tante infrazioni di passi che hanno stroncato sul nascere l’azione di attacco, ma la Rainbow dal canto suo non ne ha approfittato. Si va all’intervallo lungo sul 25-26

Al ritorno dagli spogliatoio è Libro è sbloccare la situazione, arrotondando il sorpasso per la Banca Antonello. Casula tenta la tripla, ma senza soluzione. La Rainbow va a referto con la bella penetrazione diGambino e l’incontro trova un nuovo punteggio di parità che “s’incolla” però per troppi minuti a tabellone.

Arrivano nuovi errori da entrambe le parti. Ripellino ai liberi trova un nuovo 0/2,il tiro di Gambuzza per la Rainbow si infrange contro il secondo ferro, Lamberto sola sotto canestro, divora un realizzazione già fatta e dovranno passare altri due giri di lancette perché le ospiti sblocchino il punteggio trovando finalmente un canestro corale creato dal passaggio finale di Casula per un comodo tiro di Accola. Sul capovolgimento di fronte la Rainbow paga ingenuamente dazio lasciando sola Marchese in angolo, arriva la tripla del nuovo sorpasso. In un amen la Banca Antonello mette un nuovo parziale stavolta firmato De Benedictis. Le catanesi spezzano l’inerzia trovando un fallo con Gambino, ma gli ultimi 9 secondi della frazione in possesso delle padrone di casa, sono sfruttati perfettamente per giungere al nuovo riposo con il primo  massimo vantaggio per la Banca Antonello, avanti sul 32-39.

Il quarto quarto è tutto di marca locale. Marchese trova subito la tripla, Ciriminna e De Benedictisvanno entrambe a referto, seguite da Accolla e Guerri che accendono qualche speranza di rimonta per la Rainbow.

Coppa inizia una serie di time out per chiarire le idee al gruppo, ma sul campo la reazione tarda.  Ancora un volta il gioco è spezzato da falli e palle perse, la Rainbow non riesce a segnare se non a 3”00 dalla fine con Ferlito e Terranella che portano la squadra sui 41 punti. De Benedictis sigla gli ultimi canestri decisivi e utili a superare i 50 punti. Il punteggio finale sorride di nuovo alle padrone di casa.

Vince la Banca Antonello per 41-54.

Redazione Basket Catanese

536 visite