La Sicilia va al Trofeo delle Regioni
Russo: «Puntiamo ai primi 10 posti»

Il responsabile tecnico territoriale: «Sono fiducioso»… Parola ai tre catanesi: Motta, Frazzetto e Ferrara… «Contenti di esserci, gruppo affiatato»…

La formazione che ha affrontato il Molise (foto FIP Sicilia)

La rappresentativa Sicilia ha conquistato anche quest’anno la qualificazione al Trofeo delle Regioni 2012, organizzato a Porto Sant’Elpidio dal 4 al 9 aprile. La squadra ha festeggiato a fine gennaio, battendo il Molise, l’accesso alla manifestazione sfoderando una prestazione che come lo scorso anno ha superato i 100 punti.

«Non è stata una bella partita dal punto di vista tecnico – commenta il Rtt Sicilia Gaetano Russo, partecipe negli ultimi due anni del cammino che le nostre formazioni hanno fatto a livello nazionale –. Il risultato contro il Molise è stato troppo scontato e mi aspettavo qualcosa di più dagli avversari». Ai 40 minuti a tabellone il punteggio si è infatti fermato sul 137 – 20 a favore della Sicilia.

Con questi numeri di qualificazione, che obiettivi per il Trofeo delle Regioni e quali sono le caratteristiche della rappresentativa siciliana? «La squadra tutto sommato è buona, il gruppo non ha giocatori fenomeno ma tutti e 12 sono allo stesso livello. Sono ragazzi che, paragonati a quelli del passato meno recente, hanno una preparazione tecnicamente maggiore. L’obiettivo della Sicilia per la manifestazione 2012 è migliorare il 14° posto della scorsa stagione. Se quest’anno riuscissimo infatti ad entrare tra le prime 10 sarebbe un grande risultato ma dovremmo colmare quel gap che a noi manca rispetto alle altre rappresentative. La rappresentativa di oggi non è più la Sicilia del passato, quella che in manifestazioni simili prendeva 50 punti giocando contro un qualsiasi avversario. Sono fiducioso».

Gabriele Frazzetto e Cristiano Ferrara (foto G. Frazzetto@Facebook)

La fiducia si riflette nei ragazzi. Del gruppo fanno parte tre giocatori etnei: Gabriele Frazzetto, dello S.C. Gravina, Federico Motta, dell’Azzurra Belpasso, e Cristiano Ferrara, del Cus Catania. Nella partita contro i molisani, Frazzetto ha realizzato 12 punti, Motta 5 e Ferrara 4. «Siamo un bel gruppo unito – esordisce Motta – abbiamo giocato molto bene e siamo felici per la qualificazione. Personalmente, sono molto contento di partecipare». «Sono felice di essere stato convocato – prosegue Frazzetto –, per me è più di un onore far parte di questa bellissima squadra. Siamo un gruppo affiatato, c’è intesa in campo e fuori e ci conosciamo benissimo tra noi. Speriamo di raggiungere i primi nove posti». «La partita non è stata sicuramente come me la sarei aspettata – puntualizza Ferrara –. Comunque l’importante è aver centrato la qualificazione e aver giocato bene, anche se credo che ci saranno occasioni migliori per dimostare il nostro e il mio valore. Al trofeo speriamo di raggiungere il miglior piazzamento storico della Sicilia».

 

Sulle avversarie, c’è ancora spazio per un commento del Responsabile tecnico Russo: «Dicono che le due squadre che si contenderanno il titolo saranno Lombardia e Lazio. Conosco molto bene il Lazio, è composto da diversi giocatori che sono stati convocati in nazionale e quindi posso dire che proprio questa squadra sarà leggermente favorita. Le credenziali della Lombardia sono comunque alte, tra tutte le regioni è quella che mostra le maggiori motivazioni». La squadra comincerà la preparazione a Marzo con tre raduni previsti rispettivamente a Catania, Enna e Trapani, per partire giorno 3 alla volta di Porto Sant’Elpidio.

Chiara Borzì e Roberto Quartarone

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js