«

»

La Rainbow Catania è campione regionale
Bissato il successo contro il Verga Palermo

Milazzo arma in più delle catanesi contro la caparbietà della formazione del Verga… La Rainbow controlla per 40 minuti senza mai rischiare gli slanci di Verona e compagne…

Rainbow-Verga 72-49

Parziali: 20-17, 40-21 (20-4); 52-40 (12-19), 72-49 (20-9).
Rainbow Catania: Guerri © 8, Milazzo 24, Anechoum 2, Oddo, Vinci, Melissari 12, Terranella 11, Gambuzza 7, Ragusa, La Manna 8, Certomà. All.: Coppa.
Verga Palermo: Gulino 2, Bonnì 14, Verona © 12, Rotondo, Cafiso 2, Ferrara 9, Vivirito 10, Davì ne. All.: Riva.
Arbitri: Collura ed Esposito.

Bonnì contro Milazzo

Va alla Rainbow Catania la finale regionale U19 giocata a Catania contro il Verga Palermo. Con il punteggio di 49-72
le ragazze allenate da Salvo Coppa hanno battuto il volenteroso gruppo gestito da coach Piergiorgio Riva, tenendo in pugno l’incontro per tutti i 40’ gioco, forti di poter contare su un roster composto da più di una “stellina” del panorama cestistico giovanile del meridione. Una su tutte la giovane Ilaria Milazzo, capace anche in quest’incontro di far valereparte del bagaglio di esperienza e preparazione che la militanza in A1 le sta consegnando. Al salto a due le padrone di casa sono scese in campo con Milazzo, Guerri, Terranella, La Manna e Gambuzza, le ospiti hanno risposto con Gulino, Ferrara, Bonnì, Verona, Vivirito .

La Rainbow non ingrana immediatamente il turbo, ma lascia inizialmente spazio alle giocate della formazione palermitana, caparbia e per niente intimorita dal differente tasso tecnico a disposizione delle pari età catanesi. E’ Verona la prima ad iscriversi a referto per Palermo, Ferrara potrebbe seguirla ma la percentuale al libero non è perfetta (0/1) . La Rainbow segna due volte in contro piede sull’asse Milazzo-Guerri, ma Verga risponde a tono con la tripla di Verona. Le ospiti si portano sino al +3 con Ferrara e ancora Verona (6-9) ma La Manna riporta le locali al -1. Coppa chiama time out su un 12-12 che segna una giusta parità, ma il Verga, con Vivirito e Verona, torna a scappare costringendo Milazzo a ricorrere agli straordinari mettendo a referto 2 punti realizzati spalle a canestro (15-16). Palermo cala di lucidità negli ultimi minuti del primo tempino concedendo punti preziosi a Terranella e ancora Milazzo per il primo parziale chiuso sul 17-20 a favore delle padrone di casa.

Giuliana La Manna

Il secondo quarto si apre con il canestro di Gambuzza che sorprende Vivirito con un bel movimento sul perno, Verga continua a rispondere con Bonnì tornando a -3. Nuovo calo d’intensità ad apertura della frazione ma questa volta è anche la Rainbow a risentirne. Coppa cambia Vinci per Melissari ma la mossa azzeccata è la difesa tutto campo messa dopo 3’ di gioco. Tornata in campo Melissari mette subito due punti propiziati dagli assist di Milazzo ed è stavolta il Verga a chiamare minuto. Nulla di fatto perché la Rainbow prende il largo con Milazzo, Guerri e ancora Melissari, mentre Palermo smarrisce la via del canestro nonostante la serie di seconde occasioni di tiro ottenute dal buon lavoro al ribalzo offensivo. Alla fine della seconda frazione le catanesi sono avanti di 19 punti (21-40), “conditi” dalla tripla finale di Guerri servita nell’angolo dalla solita Milazzo.

Un sorprendente terzo quarto si apre marca Verga: 10’ di gioco in cui le ospiti hanno nuovamente evidenziato tutta la loro grinta e l’abilità di combinare discreti spunti corali che hanno sorpreso in difesa le padrone di casa. Verona, Ferrara e Vivirito sono riuscite, infatti, ad infilarsi pericolosamente tra le maglie della difesa rosso azzurra trovando fischi che hanno permesso alla squadra di raggiungere presto il bonus e ricucire il divario sino ad un -12 (40-52) comunque da non sottovalutare. Nonostante le difficoltà in difesa la Rainbow non ha però mai smesso di amministrare un vantaggio rimasto ugualmente in doppia cifra.

Ferrara contro Terranella

Nell’ultimo e decisivo parziale le catanesi costruiscono il break che ha chiuso matematicamente l’incontro. Gambuzza e Guerri aprono subito le marcature con i canestri del +16, Palermo non risponde, Riva chiama subito minuto ma le indicazioni arrivate dal coach non hanno l’effetto sperato: Melissari torna a mettere punti a referto, le ospiti ripropongo il loro gioco corale ma rimane sempre qualche piccola imperfezione che non permetterà a Palermo di concretizzare con il canestro. Il Verga segna così appena 9 punti nell’ultimo quarto realizzati da Vivirito e Bonnì, mentre la Rainbow riuscirà a gestire con maggiore cura gli ultimi minuti a disposizione della partita, dilagando sino al +23 che chiuderà l’incontro.

La Rainbow Catania si laurea così campione regionale ed ottiene il pass per accedere all’interzona per la categoria U19.

Chiara Borzì

871 visite