«

»

Peppe Foti: «Guardiamo solo a gara-1»
Playoff di DNC, la Venosan punta Marsala

Davide Naso e Luca Doati in dubbio… I record infranti… Marsala senza Baggioli… «Tutto si azzera, consapevolezza e concentrazione chiavi per far strada nella seconda fase»…

Nonostante gli infortuni, la Venosan Acireale è riuscita a concludere al secondo posto la regular season e ora s’appresta ad affrontare i play-off per la terza stagione consecutiva. Dopo aver bissato il piazzamento storico della scorsa stagione, migliorando di 8 punti il proprio record che risaliva alla stagione 1997-‘98, ora si punta dritti alla finale dei play-off.

Peppe Foti durante l'ultimo derby contro Gravina (foto Giuseppe Lazzara)

Il primo ostacolo da superare sarà la Sigel Marsala, formazione che si è ben comportata quest’anno, fallendo l’aggancio al quinto posto solo all’ultima giornata. Da matricola, la formazione di Peppe Grasso ha messo in luce l’esperienza di Festino, le doti di Sisto e il talento di Baggioli. Proprio quest’ultimo non sarà della partita, ma tutto il resto della squadra è pronto a una sfida che i trapanesi intendono portare almeno a gara-3.

Acireale non sorride, però. «Questa settimana di preparazione – ci dice Peppe Foti, il tecnico – non è stata certamente quella che volevamo. Doati è fermo, non sappiamo ancora se ci sarà domenica. Comunque, in caso dovesse giocare, sarà costretto a portare la maschera protettiva, che per un tiratore non è proprio il massimo. Averlo perso, proprio quando stava ricominciando a giocare dopo una lunga sosta, ci costringerà a trovare soluzioni differenti da quelle programmate. Naso ha avuto una distorsione tibio-tarsica e fino ad oggi è stato fermo. Stasera e domani lo proveremo in campo e decideremo il da farsi. Pietro Marzo è a posto. Arcidiacono è stato con il CUS u19 e rientrerà domani».

Gli strascichi del derby contro il Gravina, in cui Doati si è fratturato il naso dopo uno scontro con Verzì, si fanno ancora sentire, ma non per questo la marcia acese cambia. Anzi, il coach traccia un bilancio di quanto fatto finora: «Questa squadra – prosegue Foti – è stata costruita per i play-off. Siamo contenti di aver raggiunto il secondo posto dietro alla migliore squadra di tutta la DNC. Era il nostro obiettivo per la stagione regolare. Abbiamo poi dimostrato di rispettare questo campionato, giocando fino all’ultima giornata senza tirare i remi in barca, non rischiare i titolari o favorire nessuno. Credo che questo vada riconosciuto a questa squadra e a questa società».

Acireale è pronta per la seconda fase, in cui dovrà affrontare già domenica 6 maggio, in casa alle 18, Marsala. Chi vince, sfiderà poi una tra Racalmuto e Rosarno. «Da adesso in poi tutto si azzera – conclude Foti –, ciò che abbiamo fatto non conta più niente. Dobbiamo esserne consapevoli e tenere alta la concentrazione: sarà la chiave per fare strada nella post-season. Nei play-off, l’obiettivo è solo la prossima partita. Niente programmi. Si guarda solo a gara 1 contro Marsala, il resto verrà successivamente».

Leggi il preview su RealBasketSicilia

Roberto Quartarone

368 visite