A/F – Trogylos Priolo e Passalacqua Ragusa, prospettive per una stagione incerta

Catania, 23 lug. – Durante quest’estate è chiaro già quanto sia difficile fare delle previsioni sull’annata 2012/2013, ma la diramazione dei gironi e poi i calendari per l’ A1 e A2 da parte della Fip costringe società e addetti ai lavori ad accelerare i tempi per affrontare al meglio l’apertura all’82° stagione della Lega Basket Femminile.

buccianti priolo_PPPLa Sicilia si presenta ai nastri di partenza orfana del Basket Alcamo, rimangono cosi “solo” Trogylos Priolo e Passalacqua Spedizioni Ragusa. Troppo forti gli alti e bassi vissuti dall’unica società attiva nella zona occidentale dell’isola, tanto forti da aver “regalato” infine un epilogo amaro a tutto il movimento siciliano non solo per la mancata presenza in A1 della società del presidente Artale,
 ma per la dissoluzione di quella doppia presenza di squadre siciliane nella massima serie italiana e tripla nei campionati agonistici nazionali.

Dunque la Trogylos Priolo torna unica rappresentante siciliana in A1, con buona pace del suo ventiseienisimo anno di attività nella pallacanestro che conta. Anche quest’anno il calendario non è stato generoso con la formazione dell’allenatore benemeritoSantino Coppa, ma i margini per sperare in una stagione meno sacrificata della scorsa possono esserci. Si inizia il 14 ottobre, il roster è ancora da definire nonostante le conferme di Seino, Buccianti, Bestangno e Fabbri quest’ultima accostata in realtà a Faenza prima delle smentite fatte dallo stesso Coppa. La formazione siciliana esordirà contro il Cus Chieti, sodalizio che ha dichiarato di voler continuare su un progetto basato su una linea verde già vincente in A2 e che ha portato ad una storica promozione del gruppo gestito da Caboni passata proprio dal PalaMinardi di Ragusa. Test di rodaggio importante nella seconda giornata per le siciliane contra Le Mura Lucca. Tra le formazioni più attive nel mercato estivo e memore di una stagione 2012 sorprendete, Lucca è attesa da un campionato da protagonista grazie a una campagna acquisti attenta che ha portato in toscana Johnson, Peters, Gianolla e confermato la presenza di Benedetta Bagnara, protagonista della qualificazione della nazionale italiana agli Europei di Parigi 2013. Incontro da coltello tra i denti contro la GMA Del Bo Pozzuoli del nuovo coach Di Luzio,per anni assistente di Palumbo e ora impegnato da head coach nella panchina fleglea, così come contro ilCras Taranto nonostante i tanti interrogativi vivi attorno alla società del presidente Angelo Basile.  Stessa attenzione contro la Liomatic Umbertide di coach Serventi fresca degli innesti di Holman e D’Andra Moss. Con la sola possibile eccezione del match contro la matricola Orvieto e il ripescato Cus Cagliari, Priolo troverà nelle ultime tre partite del girone incontri complessi contro Faenza, Schio (in arrivo anche Sottana?),Sesto e soprattutto Parma, squadra che ha già completato il proprio roster e dichiarato attraverso il presidente Bertolazzi di voler puntare ad un posto importante per i play off.

Micovic Milica_PPP_715027Squadra che conta per un girone di ferro per la Passalacqua Spedizioni Ragusa. Sale anche in terra iblea l’attesa per l’inizio della nuova stagione, annata che lo staff del presidente Gianstefano Passalacqua sta progettando per un nuovo obiettivo A1. Prese Micovic, Papamichail e Caliendo e mostrato forte interessamento per Galbiati e Soli, la formazione siciliana sarà alle prese con un campionato più complesso rispetto a quello della scorsa stagione. Alle già note Virtus Spezia, Termocarispe La Spezia, Consumi.it Siena e il blocco partenopeo composto da Vomero, Battipaglia a Napoli si sono infatti aggiunte Libertas Bologna, College Italia, Ariano Irpino, Salerno e Reggio Calabria in cui si vocifera già dell’arrivo di Mara Buzzanca, trascinatrice indiscussa della Passalacqua della stagione 2012. Ancona e Dike Napoli saranno i primi incontri del campionato del Ragusa targato Molino. Alla terza giornata sarà subito partita che conta contro la Termocarispe La Spezia, poi Viterbo e il possibile derby dell’ex contro Reggio Calabria. Salerno eAriano Irpino dell’ex Canicattì Cuali Dominguez, traghetteranno le ragusane al primo scontro con Siena e laLibertas Bologna, partite fondamentali per prepararsi con maggiori certezze agli impegni contro Battipaglia e il College Italia della coach Stella Campobasso ma, soprattutto, allo scontro dell’ultima giornata programmato Pala Mariotti contro la Virtus Spezia, unica formazione in A2 che al pari di Parma in A1 ha già chiuso il proprio mercato dopo una campagna acquisti che ha compreso l’arrivo dell’ex Priolo Silvia Favento e l’azzurra Maria Laterza.

Con queste premesse sembra difficile bissare il campionato quasi netto percorso nella scorsa stagione. Rimane pur vero che riconosciuti i limiti dello scorso anno coach Molino sembra già pronto per allestire una squadra che sappia imparare dagli errori del passato

Questo un abbozzo di quanto potrebbe rappresentare la prossima stagione per le due siciliane, Priolo e Ragusa, con la premessa importante d’essere di fronte ad una stagione in cui il tasso d’incertezza più alto potrebbe portare in ogni momento a sorprese inaspettate.

 

Nella foto in alto Buccianti, in basso Micovic

 

Chiara Borzì

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.