Mercato DNB – Come si muovono le avversarie di Trapani

Palermo, 25 lug. – Mentre la Pallacanestro Trapani attende di inserire gli ultimi due tasselli per chiudere il roster le sue avversarie non stanno a guardare. La più reattiva pare finora Scauri, che ha quasi chiuso un roster di tutto rispetto.

genovese toto premio doniaIl colpo più a effetto del quintetto che sarà guidato da Gigi Galetti è proprio un trapanese: il tiratore Salvatore Genovese, lo scorso anno fra i migliori di Rieti, condotta ai playoff con un finale di regular season superlativo. Scende in DNB il playmaker senese Simone Lenardon, lo scorso anno regista titolare di Napoli che ha vinto la stagione regolare. I pontini aggiungo anche due solidi giocatori di categoria, ovvero i lunghi Pozzi e Serino. Completa il quintetto il 28enne Torboli sul perimetro.

Si muove Gaeta che conferma una vecchia conoscenza del basket siciliano come Fabio Nardone in panchina, e inchiostra la forte guardia De Fabritiis, scuola Stella Azzurra. Bisceglie conferma il pivot Storchi e acquista l’ala forte argentina Caceres, resterà anche il giovane Chiriatti. Preso l’esterno Mauro Torresi.

Bernalda riconferma Simone Ginefra, innestando l’esperto De Bellis ed il giovane esterno brindisino Danese. Torna in Lucania anche il lungo marchigiano Marinelli, mentre giunge il bomber Maurizio Cucinelli da Castelletto Ticino.

Acquisto rumoroso di Roseto, che ingaggia il play italo-argentino Nicolas Stanic, che avrà come compagno il solido lungo Arcangelo Leo. Il regista titolare di Pescara (coach l’ex trapanese Tony Trullo) sarà invece il confermato campano Claudio Maino. Nessuna nuova dalla Supernova Montegranaro che ripartirà certamente da coach Massimiliano Domizioli.

 

 

(nella foto Totò Genovese che riceve il Premio Donia 2012 dal vicepresidente del Comitato Regionale FIP Riccardo Caruso, Carlo Passarello Photo)

 

 

Redazione RealBasketSicilia
redazione@realbasketsicilia.it
Twitter @rbsicilia

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*