Acireale si sveglia e rifila un trentello all’Amatori

Inizio con tanto attacco e poca difesa… Acireale vola nella seconda metà della gara… Messina paga l’assenza di Centorrino… Un quintetto in doppia cifra, spicca Polonara…

Amatori Basket Messina – Basket Acireale 53-84

Parziali: 18-25, 15-15, 12-21, 8-23

Amatori Basket Messina: Adorno 13, Giorgianni n.e., Di Dio, Arrigo 3, Carnazza 11, Calarese 13, Russo 9, Mondello, Pistorino n.e., Restuccia 6. Allenatore: Romeo

Basket Acireale: Marzo P. 9, Grosso 6, Porfido 14, Polonara 18, Padova 10, Naso 15, Marzo A. 10, Persano 2, Pennisi, Ricca n.e. Allenatore: Foti

Arbitri: Francesco Micino di Cosenza (CS) e Gianpaolo Ferraro di Ragusa (RG).

Usciti per cinque falli: Arrigo, Calarese.

 

Acireale vince a Messina contro l’Amatori per 84 a 53 nella seconda giornata di ritorno del Campionato Nazionale di Serie C Girone H.Un punteggio maturato nell’ultimo parziale e che punisce la compagine di coach Romeo che ha pagato oltremisura l’assenza di Centorrino e le poche rotazioni a disposizione. Coach Foti d’altra parte ha dovuto fare i conti con l’influenza e con alcuni atleti non al meglio delle condizioni fisiche, che comunque dopo aver preso un vantaggio di 10-15 punti non si sono fatti più riprendere, allungando poi negli ultimi sei minuti e portandosi dal 67 a 53 al 84 a 53 finale.

L’inizio vede molto attacco e poca difesa, in un amen Acireale va sul 9 a 0, lo stesso dicasi per Messina che restituisce il tutto con Adorno, sette punti consecutivi, per il 9 a 7.Il quintetto granata fatica a far muovere i suoi lunghi ma dalla media e lunga distanza è in buona serata col 69% da due ed il 33% da tre, contro un 42% da due e 13% da tre locale. Pietro Marzo recupera un bel po’ di palloni con relativi assist ed Acireale chiude i primi dieci minuti sopra di 7 (25 a 18).

Il secondo quarto vede Carnazza e Calarese sfruttare al meglio la loro velocità di movimenti e, con i rimbalzi di Russo, Messina pareggia il quarto 15 a 15.

Al ritorno dall’intervallo lungo Messina non riesce a far girare l’inerzia della gara e comincia a pagare dazio in termini di falli e di errori al tiro lasciando andare via progressivamente Acireale, che riceve da Polonara 18 punti, con 10 rimbalzi difensivi e 4 su 5 dalla lunetta; Porfido si vede poco ma alla fine mette a segno 14 punti; mettiamo altri tre atleti in doppia cifra come Naso (14), Alberto Marzo (10) e Padova (10) e nel finale Messina cede anche mentalmente. Fra i nero arancio bene Adorno, Carnazza, Russo e Calarese, ma forse ci si aspettava di più da Arrigo e Restuccia.

Il prossimo turno vedrà il quintetto granata affrontare in casa Domenica 20 Gennaio alle ore 18.00 la Nuova Pallacanestro Marsala.

Ufficio stampa FormaItalia Acireale

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*