Il fisico Catanzaro ferma Acireale

Due quarti ala pari, poi i giallorossi prendono il largo… Il solo Moretti in doppia cifra, errori banali sotto canestro… Scuderi e Fall trascinatori…

Catanzaro-Acireale 62-46

Catanzaro: Rotundo 2, Carpanzano 10, Calabretta, Scuderi 20, Palazzo, Sereni 2, Cossari, Cattani 4, Mercurio 8, Fall 16- All.re: Tunno. Assistente: Ceroni. Tiri liberi: 11 su 28. Usciti 5 falli: Sereni e Mercurio

Acireale: Marzo P. 4, Signorelli, Patané 2, Moretti 16, Lo Faro 5, Santonocito, Russo 7, Marzo A. 6, Arcidiacono 2, Persano 5. All.re: Russo. Assistente: Lo Faro. Tiri liberi: 15 su 22

Parziali: 1° quarto 16 a 13; 2° q. 17 a 12; 3° q. 14 a 8; 4° q. 15 a 13

Arbitri: Marino e Ozzella di Napoli

Nella seconda giornata del campionato Nazionale di serie C il Basket Acireale incassa la prima sconfitta della stagione perdendo a Catanzaro col punteggio di 62 a 46. Di fronte ad una squadra che fa della fisicità la sua arma migliore Acireale regge due quarti, 16 a 13 il primo, 33 a 25 il secondo. Poi, pian piano, cede ai giallorossi di casa attaccando male la difesa schierata. Alla fine, solo Moretti arriva in doppia cifra, 16 punti, mentre vengono a mancare i punti degli altri granata, con degli errori anche abbastanza banali sotto canestro. Tante palle perse innescano i punti degli atleti di coach Tunno, che non disdegnano di randellare ben bene qualunque giocatore ospite passi nel loro raggio d’azione. Moretti perde un dente, Patanè è letteralmente travolto in difesa mentre in attacco è Signorelli ad essere eliminato dal gioco rovinando pesantemente a terra ed accusando una grossa botta alla spalla. Acireale riceve poco dai suoi, Russo arpiona i suoi soliti rimbalzi difensivi ma è avaro in termini di punti, solo 7 alla fine; Alberto Marzo ne mette solo 2 su 10 dal perimetro e gli ultimi due quarti vedono i padroni di casa andarsene raggiungendo anche un vantaggio massimo di 22 punti. Buona la prima, dunque, per Catanzaro anche se dalla scatola francamente esce solo uno Scuderi in grande spolvero, 20 punti, ottime giocate sia in difesa che in attacco, cui aggiungere il solito Fall, che per inerzia fa 16 punti con appena 2 su 10 ai tiri liberi. Acireale non si abbatte, come del resto non si era esaltata dopo la vittoria di Gela, sta cercando di costruire qualcosa su una via lastricata giornata per giornata di sassi.

Adesso per Acireale arriva l’esordio in casa, al PalaVolcan, Sabato 19 Ottobre alle ore 19.00 contro uno dei quintetti candidati alla vittoria finale, la Nuova Aquila Monreale di Palermo. Gli atleti di coach Russo sono quindi chiamati ad un impegno difficile su un parquet, quello del PalaVolcan, che negli ultimi anni non poche soddisfazioni ha regalato agli appassionati acesi.

Comunicato stampa Basket Acireale

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*