C Reg. A – Colpaccio dell’FP Sport a Trapani

Trapani, 20 ott. – Sconfitta interna per la Virtus Trapani che nell’esordio casalingo nel campionato di C regionale è stata superata dalla F.P. Sport Messina al termine di una gara molto combattuta con il punteggio finale di 59–69. I giovani virtussini del coach Nino Colomba sono rimasti sempre in partita arrendendosi solo nei minuti conclusivi al cospetto di un avversario che si è dimostrato superiore fisicamente e che ha trovato in Claudio Cavalieri, top scorer della serata con 31 punti, un autentico trascinatore.

cavalieri-polonara me-aci rquartaroneIl primo quarto è equilibrato, si gioca punto a punto con i padroni di casa che riescono a limitare gli avversari con una buona difesa a uomo, cercando di sopperire con l’aggressività la differenza di cm soprattutto nei confronti dei lunghi messinesi. Il primo canestro è di Alessio Perrone ma è soprattutto Riccardo Felice con le continue penetrazioni spesso fermate dai falli avversari (alla fine per lui 19 pt con 15/19 ai tiri liberi) e i continui viaggi in lunetta a tenere la Virtus in partita. Il punteggio rimane basso e la Virtus chiude il primo periodo in vantaggio di 1 sul 13-12. La gara resta equilibrata anche nel secondo periodo, la Virtus continua con una difesa discreta ma vengono concessi troppi rimbalzi in attacco con secondi e terzi tiri dei lunghi messinesi che con l’esperto pivot Marco Sabarese (per lui alla fine 13 pt) si dimostrano superiori sotto canestro. Gaspare Asta segna un paio di canestri dalla lunga distanza ma l’attacco della Virtus annaspa e Messina opera il primo allungo significativo sul 22-30 a –2,20 minuti chiudendo il quarto +6 sul punteggio di 28-34. Il copione non cambia nel quarto successivo, Messina schiera la difesa a zona che mette ancora in difficoltà i trapanesi che però riescono lottando su ogni pallone con una discreta aggressività difensiva a rimanere in partita. Buona la prova in questa fase di Gaspare Bellomo che alla fine segnerà 11 pt con 7/8 dalla lunetta e solo un tiro da tre allo scadere di Cavalieri porta sul + 9 Messina sul 40-49. All’inizio dell’ultimo periodo Messina prova ad allungare con 6 pt. consecutivi di Cavalieri ma un canestro da 3 di Giorgio Costadura (per lui l’unico canestro su azione in una serata in cui ha segnato 5 pt con 1/10 dal campo) riporta sotto i trapanesi sul –6 (48-54) a 6 minuti dalla fine. La partita in questa fase non è bellissima con tante infrazioni rilevate dagli arbitri che spezzettano eccessivamente il gioco. Messina si dimostra più solida nei momenti decisivi, i giovanissimi della Virtus trovano grossi problemi nell’attaccare la difesa schierata degli avversari e si affidano quasi esclusivamente a Riccardo Felice che dalla lunetta tiene i suoi in partita ma l’impresa non riesce con Messina che va sul + 8 a 40” dalla fine (56-64) per poi chiudere sul + 10 sul 59-69. Nel complesso, comunque, una prova discreta per i giovanissimi trapanesi che dimostrando una buona crescita nella qualità del gioco e nella difesa sono rimasti in partita fino alla fine pagando tuttavia l’assenza di lunghi di ruolo nel proprio roster ed la scarsa fluidità nei giochi d’attacco soprattutto contro la difesa schierata e la zona.

 

Virtus Trapani – FP Sport 59-69

Parziali: 13-12, 28-34 (15-22); 40-49 (12-15); 59-69 (19-20).

Virtus Trapani: Costadura 5, Bellomo 11, Vallone 4, Felice 19, Massa 8, Perrone 3, Asta G. 8, Campaniolo, Schifano, Asta S., Lombardo, Paterniti 1; All. Colomba.

FP Sport Messina: Santoro, Bonanno, Buono 3, Forzano 2, Cavalieri 31, Sabarese 13, Lucchesi 6, Squillaci 4, Ponzù Donato 4, Mirenda 3, Perrone 3. All.: Paladina.

Arbitri: La Barbera e Fava.

 

Nella foto di Roberto Quartarone, Claudio Cavalieri con la maglia del CUS Messina.

Michele Scandariato

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*