C Reg. – Paceco fa suo il derby, la Virtus alza bandiera bianca

Trapani, 2 nov. – Netta vittoria per il Basket Paceco che stasera, nel primo derby trapanese della stagione nel campionato di C regionale andato in scena al Palavirtus di Trapani, ha sconfitto per 64–49 la Virtus nell’anticipo della quarta giornata.

virtus - paceco 20131102Una chiara vittoria per la squadra del coach Michele Pellegrino che ha condotto l’incontro fin dalle battute iniziali, rimanendo saldamente in testa in tutti quattro periodi al cospetto di una Virtus Trapani che mai è riuscita ad entrare in partita tradita forse dall’emozione di giocare un derby a questi livelli. Un passo indietro per i ragazzi del coach Nino Colomba rispetto alle confortanti ultime partite, soprattutto per la qualità del gioco espresso specialmente in attacco. Il Paceco stasera sembrava avere una marcia in più, e lo si è capito subito, fin dalle prime battute iniziali. Primo quarto inguardabile per i virtussini, anche se all’inizio si segna poco da entrambe le parti. Dopo 4 minuti ancora 3-3 e la partita non decolla; anche Paceco stenta, la Virtus segna il primo canestro su azione con Roberto Scimemi dopo 7’53” mentre Paceco prova ad allungare con un canestro pesante dell’inglese Darren Crane. Colomba prova a mischiare le carte, entrano Alessio Perrone e Gaspare Asta che con un canestro da 3 riporta sotto i suoi ma è Barbera con una bomba allo scadere a fissare il punteggio sul + 8 per il Paceco sull’ 8–16.

Nel secondo quarto reagisce la Virtus, Giorgio Costadura segna due triple di seguito che riportano sotto i gialloblu a –4 (16-20) ma Barbera e Crane ricambiano con la stessa moneta infilando due canestri dalla lunga distanza. Esposito completa un gioca da tre punti (canestro e tiro libero aggiuntivo) e Paceco vola toccando il massimo vantaggio a -5,44 sul + 15 (16-31). La Virtus prova a stringere in difesa e realizza due azioni da tre punti consecutive con Felice e Bellomo con canestri da 2 e tiro libero aggiuntivo ma Paceco resta sempre a distanza. Con un’altra bomba di Barbera il tempo si chiude sul + 11 per Paceco sul 30-41.

Ad inizio di terzo quarto la Virtus tenta la rimonta accorciando fino a -5 sul 36-41 con 4 punti consecutivi di Marco Campaniolo quando mancano 7 minuti alla fine del periodo ma a quel punto coach Pellegrino chiama timeout e cambia difesa ordinando la zona. Sarà la mossa decisiva perché da quel momento in poi per la Virtus sarà notte fonda. Anche la Virtus prova con la difesa a zona ma i risultati sono ben diversi. A parte un canestro da fuori di Simone Asta i trapanesi non vedono più il canestro mentre i pacecoti riescono a bucare con facilità la zona virtussina trovando da sotto sempre liberi Cardinale e Frisella che con 10 punti consecutivi scavano il solco decisivo. Il quarto si chiude 41-54 ma la musica non cambia nel periodo conclusivo con la Virtus incapace di attaccare la zona e Paceco che con 6 punti consecutivi di S. Letizia vola fino al + 16 (44-60) a -5’21”. Gaspare Bellomo segna un paio di canestri ma è costretto subito dopo a uscire per 5 falli. Partita in ghiaccio per Paceco che controlla agevolmente chiudendo a + 15 sul 49-64.

Una serata da dimenticare in fretta per i giovani virtussini che pagano pure i pochi allenamenti settimanali al cospetto di un avversario con caratteristiche simili per certi versi ma che stasera ha dimostrato maggiore freschezza atletica e grande voglia di vincere. La serataccia al tiro per i trapanesi è evidente dalle percentuali finali: 39% da due (13/33), 17% da tre (4/24) e 55% ai liberi (11/20) con il solo Bellomo in doppia cifra con 10 pt. Nel Paceco da segnalare i 16 punti di Darren Crane, la giovane guardia inglese tesserato quest’anno, miglior realizzatore della serata.

 

Amarezza in casa Virtus al termine della partita non tanto per la sconfitta quanto per il modo in cui è maturata. Dobbiamo dimenticare in fretta questa partita – ha commentato il coach Nino Colomba – e ripartire dalle buone cose fatte e dai progressi evidenziati nelle partite precedenti. Stasera non abbiamo fatto niente di quello che sappiamo fare ne in difesa ma soprattutto in attacco dove non siamo riusciti ad attaccare la zona, cosa che invece nelle partite precedenti ci era riuscita bene.

Diverso l’umore in casa Paceco con il coach Michele Pellegrino, nello staff tecnico della Virtus fino allo scorso anno, che ha festeggiato la prima vittoria stagionale per la sua squadra. Stasera si sono affrontate due squadre che hanno le stesse caratteristiche – ha dichiarato Pellegrino – noi abbiamo difeso molto bene permettendo loro di segnare solamente 49 punti. Mi aspettavo la loro zona e il loro pressing, per cui in settimana ho cercato di preparare la partita cercando di non tralasciare nessun particolare, i miei sono stati davvero bravi. Due punti importanti che fanno certamente morale. Abbiamo avuto un inizio di campionato ad dir poco proibitivo incontrando tre delle migliori squadre del torneo. Ritornare in quella che fino allo scorso anno era stata la mia “casa” non lo nascondo mi ha emozionato tanto, ma il bello dello sport è anche questo.

 

 

Virtus Trapani – ASD Basket Paceco: 49-64 (8-16; 30-41; 41-54)

VIRTUS TRAPANI: Costadura 9, Bellomo 10, Scimemi 5, Felice 8, Massa 0, Perrone 3, Asta G. 5, Campaniolo 4, Schifano, Asta S. 5, Vassallo 0, Genovese 0; All. Colomba

ASD Basket Paceco: Crane 16, Frisella 11, Barbera 9, Cardinale 8, Letizia S. 8, Esposito 7, Letizia A. 3, Messina 2, Basirico’ 0, Daidone 0, Virga 0, Cavalcante 0; All. Pellegrino

 

 

Michele Scandariato

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.