A1/F – La Passalacqua cala il poker. Battuta anche La Spezia

Ragusa 3 nov. – Scontro tra prime della classe al pala Minardi tra la Passalacqua Spedizioni Ragusa e Virtus La Spezia, squadre storicamente contrapposte negli scorsi campionati di A2, ed in questa occasione pronte a contendersi due punti per rimanere in vetta alla classifica di A1.

Per la seconda partita in casa coach Molino affida l’inizio dei giochi a Gatti, Williams, Micovic, Malashanko, Walker, risponde coach Loris Barbiero con Templari, Filippi, Favento, Contestabile e Malone.

Annullato da Williams il primo tentativo al tiro di Templari, Malashenko sbaglia sul rovesciamento di fronte ed è ancora 0-0. Si preannuncia interessante lo scontro tra Walker e Malone; non va il giro dell’americana su buona Ashley-Janeen-Walker-600x600difesa della connazionale in forze alla Virtus. E’ il recupero di Gatti a propiziare la tripla di Malashenko a 8.24’, sarà il primo canestro del match. Favento risponde subito per il 3-2. Malone stoppa Williams, a conferma delle proprie buone qualità difensive, ma la guardia statunitense è caparbia, recupera palla e sfodera un assist da seduta per il taglio vincente di Walker verso il canestro. Templari su Williams realizza il 5-4. Ottimo taglia fuori di La Spezia, il buon atteggiamento in difesa delle ospiti aiuta la fase in attacco, concretizzata con il sorpasso firmato da Marie Malone (5-6 a 6.49’). E’ chirurgico il passaggio di Micovic per Walker, Ragusa sigla il controsorpasso sul punteggio di 8-6. Rimangono troppi gli errori delle ospiti, apparse quasi intimorite al tiro, la Passalacqua invece continua ad attaccare e segnare con Malashenko per il 10-6. Williams non iscritta ancora a referto diventa importante in difesa: 2 rimbalzi difensivi e una recuperata confermano l’importanza dell’americana nel quintetto bianco verde. Ragusa prende così il largo sul 14-6. Contestabile non sfiora neppure la retina tentando la tripla e Barbiero decide di averne abbastanza scegliendo di chiamare minuto. Non c’è la scossa per La Spezia, ed è Walker che traina Ragusa sul 19-9. La Spezia risponde con Moore (19-11) ma il successivo no look della statunitense per Contestabile è una finezza incompresa. Il primo quarto si conclude sul 19-11.

Moore riapre la frazione per la Virtus con una gran penetrazione utile al 19-13. Valerio perde palla e La Spezia appare più cinica ancora con Lindsey Moore che realizza con il piazzato. Stavolta il minuto è chiamato da Molino sul punteggio di 19-15. La Spezia sale di tono, ma non tanto da produrre immediatamente canestri utili ad accorciare il distacco. Il gioco rimane in stasi. Due triple di Soli mancate per un nulla mantengono il punteggio invariato sul 19-15. Molino sostituisce Williams per Galbiati. E’ la Passalacqua a tornare per prima a referto: Richter sblocca per il 21-15. Tiro senza pretese di Filippi, ma l’assenza della padrone di casa a rimbalzo vale la correzione vincente di Contestabile (21-17). Ragusa fa di nuovo acqua in difesa e stavolta è Striulli a realizzare per il -2. Il parziale del quarto si mantiene basso sino a metà frazione. Walker mette una pezza siglando il 23-19, ma la lunga numero undici è troppo aggressiva sul capovolgimento di fronte in difesa su Striulli. Da questa azione nasce un’altra correzione vincente di Contestabile ed è di nuovo -2 La Spezia (23-21). Molino si infuria per la difesa delle sue.Soli prende responsabilità, sbaglia ancora la tripla, ma trova due 2 punti valevoli per il nuovo +4 Ragusa (25-21). La Spezia va oltre i 24” in difesa, Gatti in attacco tira e sbaglia, ma stavolta il recupero è di Galbiati per il 27-21. La Spezia fa passi, ma le padrone di casa cedono ancora palla dopo il fallo di sfondamento commesso da Gatti. Rimessa ottimamente riuscita per la Virtus che trova ancora punti importanti da Contestabile, quelli successivi di Moore segnano il 27-25. Galbiati toglie ancora una volta le castagne dal fuoco alla Passalacqua: sua la tripla di chiusura del quarto, tempo terminato infine sul punteggio di 30-25.

L’apertura del secondo tempo sembra un remake della prima frazione: Malashenko apre con una tripla importante (33-27), segna stavolta Micovic aprendo un parziale di 8-4, break che si completa con un’altra tripla di Malashenko (11- 4). Barbiero chiama di nuovo minuto, ma non provoca reazioni significative. Williams realizza il suo primo canestro del match, risponde Malone (4 su 4), ma la contro risposta è assegnata ancora a Ragusa con Micovic per il 46-31. Ragusa ora fa meglio anche a rimbalzo addirittura conGatti. Nella gestione è la stessa giocatrice in forze alla Passalacqua a trovare un grande assist per Walker che, dopo aver subito fallo, trova dalla lunetta 2 punti per una maggiore sicurezza La Spezia è ancora a digiuno. La quarta tripla della serata diMalashenko porta la Passalacqua sul 51-31 e chiude di fatto l’incontro con un tempo di anticipo. Ragusa supera la differenza di 20 punti e con questo distacco condurrà tutto il resto del match. Il terzo quarto si chiuderà con il punteggio di 55-35, il quarto ed ultimo quarto sul 75-52.

La partita contro La Spezia ha segnato l’esordio in A1 per Sara Saggese e Simona Sorrentino.

Ancora una volta maiuscole le prestazioni di Olesya Malashenko (16 punti in 27’ giocati con 3 rimbalzi) e Ashley Walker (24 punti in 33’ giocati con 12 rimbalzi), vere perno del gioco di Ragusa. Assente in attacco Riquna Williams si è trasformata in un riferimento difensivo (11 rimbalzi, 2 palle recuperate, 1 stoppata) che ha fatto sicuramente comodo a coach Molino. La Spezia ha pagato in termini di esperienza contro una Passalacqua che ha a disposizione giocatrici titolari con più trascorsi nei campionati maggiori, ma la squadra di Barbiero è stata comunque pronta a sfruttare alcune amnesia difensive delle locali per fare punti con Contestabile e Malone, quest’ultima meno incisiva nel match anche perché gravata da falli.

Coah Molino ha tenuto dedicare questta vittoria a Paola Mauriello, capitano della Passalacqua, spostatasi già a Milano per effettuare un’operazione al ginocchio che la terrà fuori dal campo per alcuni mesi. Lo stesso Molino ha annunciato in conferenza stampa il ritorno sul mercato della società iblea.

 

Passalacqua Ragusa – Virtus La Spezia 75-52

Passalacqua Ragusa: Micovic 10, Mazzone, Gatti, Galbiati 11, Williams 5, Walker 24, Malashenko 16, Sorrentino, Richter 2, Saggese, Soli 7, Valerio. All: Molino

Virtus La Spezia: Filippi, Favento 2, Reke, Templari 10, Contestabile 7, Moore 13, Malone 17, Manzotti ne, Striulli 3, Mugliarisi. All: Barbiero

Arbitri: Noce, Giovannetti, Cappati

Parziali: 19-11, 30-25, 55-35

 

Foto: Ashley Walker, Passalacqua Spedizioni

Chiara Borzi’

Twitter:@ChiaraBorzi

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.