La Rainbow parte con il piede sbagliato

Rescifina ostica… Sette triple nei primi tre minuti, catanesi frastornate… Grima e Villarruel rispondono ma la squadra rimane indietro… In attesa della stracittadina…
Rescifina Messina – Rainbow Catania 70/52
PARZIALI 34/14-46/30-53/38
Messina : Barlassina 19, Vento 14, Derkaoui 13, Marchese 11, Gambino 5, Scionti 4, Romeo 2, Ripellino 1, Russo, De Benedictis, Spataro, Davi.
Rainbow : Villarruel 21, Grima 19, Parisi 4, Bellomia 3, Bruno 2, Cocina 2, Capici, Distefano, Gandolfo, Imeneo 1, Magri’, Quadarella.
Parte in negativo il viaggio della giovane Rainbow Catania di coach Di Piazza,  che trova un’ostica Rescifina Messina nella sua prima trasferta siciliana. Palla a due e le padrone di casa si presentano nella migliore delle maniere e con una percentuale di realizzazione al tiro da record: sette triple centrate solo nei primi tre minuti di gioco. La Rainbow comprensibilmente  frastornata, tiene comunque botta, e tenta di rimanere vicina con lo score sul tabellone. Ma l’impresa è ardua e già nel primo quarto Messina è in fuga. Di Piazza prova ad alternare la difesa a uomo con la difesa a zona, per limitare le incursioni di Vento e compagne,  e riduce il gap nel secondo quarto,  ma non basta. Nonostante i rimbalzi di Imeneo, le realizzazioni in doppia cifra di Grima, con 21 punti e di Villarruel con 19, ed una buona prestazione di Parisi, la Rainbow rimane inevitabilmente indietro. Gioco duro,  fisico,  distacco incolmabile,  poco aiuto sotto le plance, errori al tiro e palle perse sfruttate con tempismo dalla Rescifina. Da sottolineare otto giovani atlete esordienti su dodici per Catania, tra le quali, da registrare, la prova positiva di Capici, Cocima e Bruno, che fanno comunque ben sperare, con conseguente soddisfazione di uno staff che punta comunque al raggiungimento dell’obiettivo principale,  basato sulla crescita delle giovani. Il pubblico rosso azzurro domenica prossima avrà la possibilità di fare il tifo per le proprie  beniamine al Palagalermo di Catania, nel classico ed entusiasmante derby catanese contro la Lazur.
Addetto stampa Maria Luisa Lanzerotti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*