Giarre viola il campo di Adrano

Ciaurella e Caminiti tracciano il solco iniziale… Di Bella e Minardi decisivi per i giarresi… Buon possesso palla adranita e tante giocate offensive… 

Sporting Club Adrano- Basket Giarre 69-70

17/11/2013 ore 18:00 Pala Tenda, Adrano

Sporting Club Adrano: Amoroso, D. Bascetta 8, M. Bascetta 6, Bulla 12, Russo 4, De Masi (C) 16, G. Leanza 14, Leanza R., Livera 2, Ricceri 7, Distefano, All.: Gianfranco Morelli

Basket Giarre: D’urso 5, Di Bella 18, Scandurra, Caminiti 18, Ciaurella (C) 5, Pulvirenti, Leonardi 5, Cantarella 5, Maccarrone 3, Risitano, Minardi 11, All.: Ignazio D’Angelo

Parziali: 14-22; 37-32 (23-10); 58-47 (21-15); 69-70 (11-23)

Arbitri: Sciliberto di Messina, Barbagallo di Acireale

Giarre batte Adrano per 70-69. Un tiro dalla lunetta decide il match disputato fra lo Sporting Club Adrano e il Basket Giarre.

Dopo un  primo quarto giocato strepitosamente dagli jonici, capaci addirittura di mettere a segno ben 6 triple, la partita diventa tutta in salita per l’Adrano. Nel primo quarto da segnalare le giocate degli esterni giarresi Caminiti e Ciaurella.

Nel secondo quarto l’Adrano difende bene; il cambiamento tattico e il pressing “assordante” fermano le avanzate dei gialloblu. In attacco, invece, la sicurezza del solito De Masi e le abilità offensive di Antonio Bulla, ormai un pilatro della squadra adranita, portano i bianchi di Morelli in vantaggio.

Buono anche il terzo quarto per gli etnei. Buon possesso palla e tante giocate offensive, sorrette dalle giocate del play Ricceri, permettono ai “bianchi” di portarsi sul 58-47. Uniche note negative sono le incursioni del play giarrese Di Bella e le avanzate del “gigante” Minardi: nel terzo quarto sono ben 12 (su 15) i punti messi a segno dai due giocatori, molto diversi per fisicità, ma entrambi fondamentali per il team allenato da D’Angelo.

Nell’ultimo quarto l’Adrano non riesce a difendere il vantaggio. Se la difesa non riesce a prendere le misure al piccolo Di Bella, in attacco non va meglio. Ad andare a segno sono solo in due: Giorgio Leanza, che realizza una delle sue prestazioni migliori, e il capitano De Masi. A pochi secondi dallo scadere il punteggio è fissato sul 67-69 per il Giarre, ma De Masi, fermato fallosamente fuori area, riesce a mettere a segno due tiri liberi su tre. L’incontro sembra finire sul pareggio, ma sullo scadere l’arbitro assegna un dubbio fallo ai giarresi: sembra, infatti, che l’assegnazione del fallo sia avvenuta a tempo scaduto. Le proteste, misurate e civili, della squadra e del pubblico di casa, nulla possono contro la scelta arbitrale. A Giovanni Di Bella basta mettere a segno il primo tiro libero per condannare l’Adrano ad una sconfitta senz’altro non meritata.

Il prossimo match dell’Adrano si disputerà ad Aci Bonaccorsi, dove gli adraniti incontreranno l’A.S.D. Aci Bonaccorsi una delle squadre più in forma del campionato.

Ultimo posto in classifica, insieme ai “cugini” del Paternò, e cinque sconfitte in sei giornate: score ingiusto per una squadra, malgrado tutto, mai doma. A tal proposito è necessario citare una statistica: l’Adrano, finora, su 24 quarti disputati ne ha persi 12 e ne ha vinti 11, dato che, se da un lato evidenzia la difficoltà che hanno gli adraniti a mantenere il risultato, dall’altro mostra la capacità che hanno gli stessi di giocarsela sempre anche quando gareggiano con avversari di caratura superiore.

Dario Milazzo
http://adranobasket.com/

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.