Seino: «Con pazienza arriveremo lontani»

Intervista all’ultima arrivata dell’Olympia Catania… «Sono fuori ritmo, ma ho voglia di far bene»… «Dobbiamo imparare ad ascoltare»…

Tania Seino
Tania Seino

Quali sono state le tue emozioni appena arrivata a Catania?
“Emozioni non tante, perché già la conoscevo e mi piace. E’ una città un po’ folle, ma piace.”

Quanta importanza ha avuto iniziare la tua esperienza nuova, con una vittoria come quella contro Brindisi?
“Importanza grandissima. Mi da fiducia e tanta voglia di giocare. E iniziare a giocare vs Brindisi non e’ niente male come inizio.”

Come ti sei trovata in campo?
“Mi sono ritrovata in campo dopo essere stata tanto tempo ferma, quindi un po’ fuori ritmo. Ma allo stesso tempo, con voglia di fare il meglio. E bene per la squadra.”

Con la tua esperienza, quanto conta essere un punto di riferimento per le tue compagne e per la società?
“L’esperienza conta tanto. Penso che la mie compagna apprezzino tanto questo, soprattutto le più piccole.”

C’è tanto affetto nei tuoi confronti da parte di tutto lo staff e dell’ambiente. Quanto è importante per te questo da un punto di vista motivazionale?
“Devo ringraziare tutti per la fiducia. E questo mi motiva a dare il 100 % in campo e fuori.”

“La pazienza è la virtù dei forti”, e dopo tanta attesa finalmente indossi la maglia dell Olympia. Quanto credi in questa nuova avventura?
“Ho una pazienza grande grande. Quindi ci credo e penso che possiamo arrivare lontano.”

Nella vita e per il basket femminile, sei sempre stata un esempio di umiltà, semplicità, tecnica e professionalità. In generale, trovi differenza tra le vecchie generazioni e quelle nuove?
“Penso che ognuno ha le sue caratteristiche, e il proprio modo di fare e reagire. Io sono fatta così. La nuova generazione in generale ascolta poco, forse sarà questa la differenza. Dobbiamo imparare a ascoltare.”

E tra il vecchio basket giocato e quello attuale?
“Ci sarebbe tanto da dire. Penso che anche lo sport è ciclico, come tutto nella vita.”

Il tuo piatto catanese preferito?
“In generale qui a Catania si mangia bene e tanto, ma mi piace l’ insalata catanese”.

Qual è il tuo obiettivo personale?
“Obiettivo personale. Intanto finisco quest’ avventura e dopo vedremo se potrò rimanere nell’ ambito della pallacanestro.”

Addetto stampa Olympia 68 Catania
Maria Luisa Lanzerotti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.