Rainbow in crescita: fermata la Nova

Vittoria a Castellammare del Golfo… Gravina ancora decisiva… Villarruel non al 100%… Gioco duro, ritmi alti, tanto agonismo…

Nova – Rainbow 48-53

Parziali: 18/14 – 23/22 – 37/39 – 48/53

Castellammare: Laudicina, Caliendo 17, Gangi n.e., Fazio 11, Contini 1, Vaccaro 4, Lo Porto 2, Calabretta n.e., Gattini 13. Coach D’Anna
Rainbow Catania: Capici n.e., Bellomia, Parisi 7, Grima 22, Villarruel 9, Anechoum 4, Cocina, Quadarella n.e., Accolla, Imeneo n.e., Bruno n.e., La Manna 11. Coach Di Piazza
Arbitri: Tartamella – Russo di Trapani

Non bastano alla Nova Basket il fattore campo, un’ aggressiva difesa a uomo e l’esperienza di giocatrici del calibro di Gattini e Caliendo, Fazio e Vaccaro, a fermare una Rainbow Catania, che vince in trasferta, convince e conferma una evidente condizione di crescita.

Palla a due ed il gioco si fa subito duro, con ritmi alti e tanto agonismo. Partita tosta e difficile, ma divertente, perchè giocata palla su palla con intensità e determinazione da entrambe le squadre. Ancora una prova di gruppo da parte delle ragazze di Di Piazza, che hanno in Grima una solida ed entusiasmante trascinatrice: 22 i punti a suo favore, ancora una volta top scorer del match, e livelli alti di rendimento, sia come dimostrazione di carattere, che come percentuale di realizzazione.

Coadiuvata da una Villarruel, che pur non essendo al 100% a causa di un fastidio fisico, ha dato prova di grande maturità. Buono l’apporto delle lunghe sotto le plance, con La Manna ed Anechoum, pedine sempre più importanti, insieme ad Accolla , che ha fatto la differenza. Non da meno Parisi, e Bellomia, di notevole personalità.

Tanta la soddisfazione per tutto lo staff e soprattutto per Di Piazza, che vede concretizzarsi in positivo, tutto il lavoro fin qui fatto. Ma la strada è ancora lunga e nonostante il morale alto, si va avanti a testa bassa con umiltà, alla ricerca di altri risultati positivi, settimana dopo settimana. Prossimo turno ancora fuori casa, contro la Stella Palermo.

Addetto stampa Maria Luisa Lanzerotti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*