Acireale gioca da grande: Mazara sconfitto

Acireale inizia bene la prima delle tre gare consecutive che vedono gli acesi impegnati al PalaVolcan…

Acireale – Mazara 78-76

Acireale: Marzo P. 12, Bonaccorsi, Moretti 26, Lo Faro 9, Santonocito 6, Signorelli, Marzo A. 18, Arcidiacono 7, Persano. All.re: Russo. Assistente: Lo Faro M. Tiri liberi: 16 su 21. Usciti 5 falli: Lo Faro. Tiri da tre Punti: Alberto Marzo 2, Moretti 6.

Mazara: Gilante, De Gregori 22, Santiago 15, Gullo 14, Marengo 13, Naso 12, Marrone, Rizzo, Pisciotta.    All.re: Bonanno. Tiri lIberi: 18 su 24. Tiri da tre punti: De Gregori 1, Santiago 2, Gullo 1, Marengo 3, Naso 1. Usciti cinque falli: Santiago e Naso.

Parziali: 1° quarto 27 a 16; 2° q. 8 a 22; 3° q. 24 a 20; 4° q. 19 a 18.

Arbitri: Sigg. Micino di Cosenza e Massari di Ragusa.

 

Acireale inizia bene la prima delle tre gare consecutive che vedono gli acesi impegnati al PalaVolcan, con una vittoria batticuore contro il Basket Mazara col punteggio di 78 a 76. Acireale si presenta privo di Russo e con Moretti in non buone condizioni fisiche, mentre da parte mazarese si accusa la mancanza di Di Gioia e Salvadori ma De Gregori, Gullo, Marengo, Santiago e Naso incutono un certo timore nonostante la classifica non sorrida loro.

Acireale parte bene e dopo due minuti in cui francamente nessuno va a canestro, due triple di Moretti (alla fine 26 punti per lui con 6 su 11 da tre punti) e 4 punti consecutivi di Santonocito portano i locali sul 10 a 5 al quinto del primo tempino. Mazara non si ritrova ed è il solo De Gregori a trovare soluzioni vincenti contro la difesa schierata acese. 20 a 9 e poi sul 27 a 16 si va ai secondi dieci minuti. Dieci minuti da incubo per i granata, che ancora al quinto si trovano sul 32 a 21; in attacco, però, non si ragiona più come si dovrebbe e si va al tiro immediato che non sortisce gli effetti sperati innescando contropiede avversari: Mazara confeziona così un parziale di 22 a 8 chiudendo in vantaggio di tre punti il secondo quarto.

Adesso diventa tutto più complicato per gli acesi contro l’esperienza di Gullo e compagni che in attacco cominciano a far male. Gli atleti di casa, però, rientrano dal riposo lungo con altro piglio consapevoli di poter rimettere in piedi la gara, così si gioca punto a punto con entrambe le squadre che si caricano inevitabilmente di falli ed ogni pallone scotta nelle mani. A Marengo e Santiago rispondono Moretti e Pietro Marzo con Arcidiacono che si batte bene sotto canestro e nella fase difensiva e Santonocito limitato dai falli.

Acireale vince il terzo quarto 24 a 20 chiudendo in vantaggio di appena un punto, 59 a 58. Mazara è ancora lì e gli ultimi dieci minuti regalano ancora emozioni. Coach Bonanno perde Marengo per infortunio, ma in tal frangente trova i punti di Naso e Gullo. A quattro minuti dalla fine Alberto marzo, 18 punti, mette a segno la sua seconda tripla per il 68 a 61 e poi quasi ad ogni azione si va in lunetta per i tiri liberi. A 20 secondi dalla fine Naso commette fallo di sfondamento e Moretti segna il libero del 78 a 76. Mancano sei secondi, rimessa per Mazara, Gullo appena oltre la metà campo decide di tirare cercando anche il fallo, né l’uno né l’altro e il quintetto acese aggiunge ancora due punti a una classifica davvero lusinghiera.

Il prossimo turno vedrà gli atleti di coach Gaetano Russo affrontare in casa Sabato 7 Dicembre alle ore 19.00 il Basket Gela di coach Anselmo.

Studio Tribbù

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*