La Rainbow supera anche la Rescifina

Prestazione sontuosa e ineccepibile delle etnee… Villarruel, Grima e Parisi in doppia cifra, l’inerzia si rompe dopo l’intervallo… Barlassina prova a rimontare il gap…

Rainbow Catania – Rescifina Messina 56/47
Parziali: 19/12 – 30/28 – 45/32 – 56/47

Rainbow: Villarruel 16, Grima 14, Parisi 13, Quadarella 2, Gandolfo n.e., Distefano n.e., Imeneo 3, Accolla 6, Capici 2, Bruno n.e., Cocima, Magri n.e. Coach Di Piazza.
Rescifina: Barlassina 9, Darkaoui 6, Marchese 6, Gambino 4, Scionti n.e., Romeo n.e., Ripellino 6, Russo n.e., De Benedictis 10, Spataro 6, Davi n.e. Coach Malaya
Arbitri: Guerrera di Riposto e Fichera di Acireale

Gisel Villarruel (foto Giuseppe Maugeri)
Gisel Villarruel (foto Giuseppe Maugeri)

Sontuosa ed ineccepibile prestazione della Rainbow Catania di Coach Di Piazza, che, non solo conquista i due punti, nella prima di ritorno contro l’ostica Rescifina Messina, ma si conferma la capolista solitaria del campionato di serie B. La difesa funziona alla perfezione, numerose le palle recuperate da più mani, che permettono di sfruttare gli errori delle avversarie. In regia, i palloni vengono distribuiti e gestiti con tempismo e precisione, ribaltando in avanti un gioco incisivo, e determinato da una buona percentuale di realizzazione, anche in velocità e in contropiede.

Da elogiare il solito gioco di squadra, anima di questa giovane Rainbow, che sta onorando tutti i pronostici fatti in partenza ed il professionale lavoro svolto fino ad adesso, forse anche con qualche gradita sorpresa in più del previsto. Tre le giocatrici in doppia cifra, che si sono distinte al tiro: Villarruel con 16 punti, Grima con 14 e Parisi con 13. Ma ottimi i numeri sotto le plance e nell’uno contro uno di Accolla, che migliora partita dopo partita, di Imeneo, e della giovanissima Capici.

Nonostante Catania sia stata sempre avanti e abbia avuto l’inerzia dalla sua parte per tutto l’incontro, il gioco è stato duro e molto fisico per tutti i quaranta minuti, ed  a sprazzi, anche falloso. Un lieve calo di tensione, la Rainbow l’ha fatto registrare nel secondo quarto, quando Messina ha ritrovato il pareggio sul 21/21, oltre ad una scatenata Barlassina, autrice della rimonta messinese, che fino alla fine ha provato a ridurre il gap, coadiuvata dalla ex rossoazzurra Gambino, Ripellino, Darkoui e Marchese; ma un’attenta e grintosa Grima, ha trovato subito la reazione e il riaggancio dalla lunetta, procurandosi un importante fallo subito. Poi le triple di Parisi e Villarruel, siglano il sorpasso e l’allungo definitivo delle padrone di casa, che volano verso la vittoria finale a testa alta.

La Rainbow torna subito al lavoro con umiltà, ma con il morale alto e tanta voglia di fare ancora bene, per prepararsi nella migliore delle maniere, al derby cittadino di domenica prossima, che la vede impegnata contro l’altra catanese, la Lazur di coach Catanzaro.

Addetto stampa
Maria Luisa Lanzerotti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.