Cus Cus Catania, esordio in carrozzina

Disabili e normodotati insieme contro la leccese Lupiae domani alle 11 al PalaArcidiacono… Allenatrice Ilenia Bulla, ideatrice Elide La Scala… La Serie B si concluderà ad aprile…

2014-009_cuscuscatania

La locandina della partita di domani
La locandina della partita di domani

Segnatelo in agenda: domenica 19 alle 11 al PalaArcidiacono inizierà un’avventura storica per la pallacanestro catanese. Il Cus Cus Basket Catania esordirà in Serie B contro la Lupiae Team Salento. Sarà la prima partita ufficiale di basket in carrozzina all’ombra dell’Etna, l’esordio per la squadra di Ilenia Bulla, cestista già promessa della Cstl Basket e pedina della Costa Catania negli anni novanta.

Alla partita contro i pugliesi si presenterà una formazione innovativa, un mix tra ragazzi disabili e normodotati, con esperienze nello sport ma ancora da testare nella pallacanestro. Sono 14 i componenti del rosterMartino Florio, Giuseppe Garraffo, Ivan Messina, Angelo Fonte, Aldo Gioia, Giovanni Seminara, Samuel Marchese, Juan Carlos Di Bella, Carmelo Barcella, Antonino Spampinato, Massimo Chillemi, Daniele Malaponte e Maurizio Pasqualitto, di cui gli ultimi due normodotati.

bulla95
La coach del Cus Cus ai tempi della Costa Catania

Tutto ha pres avvio il 15 e 16 maggio, quando si è svolto l’incontro nazionale Sport e Disabilità. Per il Diritto ad essere persona. La spinta per creare la squadra è arrivata dall’Unità spinale unipolare dell’ospedale Cannizzaro, che ha coinvolto i ragazzi e ha trovato nel Cus Catania presieduto da Luca Di Mauro un aiuto. Il campo di casa sarà così il PalaArcidiacono. La notizia ufficiale è arrivata lo scorso 6 luglio, quando Michelangelo Sangiorgio, presidente del comitato provinciale della FIP, ha annunciato alla festa locale la nascita della squadra.

L’organigramma è composto dalla dott.ssa Elide La Scala, ideatrice e promotrice del progetto, fisiatra dell’Unità spinale del Cannizzaro nonché vicepresidente; le terapiste occupazionali, Roberta Zito e Antonella Maiolino; la prof.ssa Arianna Rotondo, consigliere e addetto stampa.

Palla a due, quindi, domani alle 11. Il campionato organizzato dalla FIPIC si concluderà per i catanesi, al termine delle 10 giornate di stagione regolare, il 6 aprile a Castelvetrano. La vincitrice del Girone D, quello più meridionale e che arriva fino a Bari, passando anche da Palermo e Reggio Calabria, parteciperà al concentramento finale e solo una squadra avrà accesso alla prossima Serie A2.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*