L’Olympia esulta: è alla Poule Promozione

La vittoria del Minibasket Battipaglia su Brindisi decisiva… Catania torna tra le big di A2 a quindici anni di distanza… Una seconda fase in salita…

2014-015_olympiaqualificata

L’Olympia 68 Basketball ha festeggiato ieri la qualificazione alla Poule Promozione di Serie A2, giunta malgrado il turno di riposo. Tutto dipendeva infatti dalla partita tra Minibasket Battipaglia e Futura Brindisi: dovevano vincere le pugliesi per garantire a entrambe l’accesso alla fase per l’A1, ma alla fine l’hanno spuntata le campane, che hanno chiuso al secondo posto per gli scontri diretti contro Napoli e Ariano Irpino.

Alle spalle di questo terzetto si qualifica quindi Catania, che partirà nel Girone Sud forte delle due vittorie ottenute in regular season contro la Saces Dike e il Gruppo LPA. Si tratta di un quarto posto in classifica che ha un precedente migliore solo nel 1998-1999: quell’anno la Kronos-Costa Catania si classificò terza a parimerito con Avellino in un Girone C a 14 squadre, però. Era la squadra di Di Piazza, con un quintetto formato da Martino, Patara, Bruni, Stancanelli e Serafica: altri tempi.

La realtà di oggi è comunque affascinante, anche se per pochi intimi. Ora il cammino delle ragazze di Enzo Porchi sarà in salita. Il calendario non è ancora stato pubblicato, ma già si conosce la classifica iniziale: Vigarano (12 punti) è già virtualmente qualificata per i play-off, Battipaglia (8), NapoliAriano (6) si giocheranno i restanti tre posti contro Bologna, Broni, Ancona e proprio Catania (4). Le etnee affronteranno solo le avversarie dell’altro girone.

«Siamo molto contenti del risultato raggiunto – ha affermato oggi il presidente dell’Olympia, Pasquale Melissari, su La Sicilia – era un nostro obiettivo da inizio stagione e lo abbiamo raggiunto. Saremmo voluti essere noi a conquistare sul campo la Poule Promozione, visto che il nostro roster è considerato tra i migliori della categoria». Quest’affermazione dovrà essere ora dimostrata sul campo: la solida scoperta di Renata Březinová (che ha chiuso la prima fase al nono posto in A2 per media punti segnati – 16 – e al primo per rimbalzi – 12,7) e le certezze date da Mara Buzzanca, Enrica Pavia, Tania Seino e le altre saranno messe alla prova da avversarie del calibro di Zanoli e Delibašić (Vigarano), Corradini e Laterza (Broni), Crudo e Tassinari (Bologna) e Sordi e Redolf (Ancona).

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*