Momento d’oro della Mens Sana

Mascalucia reduce da cinque vittorie di fila in Serie D, l’ultima contro Zafferana… Romano: «Il coach Santangelo tira fuori il meglio dai giocatori»… L’allenatore: «Puntiamo a radicarci nel tempo»…

2014-mascalucia

Ad inizio stagione forse non lo avrebbe detto nessuno, ma ora, dopo ben cinque vittorie consecutive, la Mens Sana Mascalucia appare come una vera e propria sorpresa di questo girone “A” della serie D regionale Fip Sicilia. Nella partita disputata domenica 9 febbraio, quinta del girone di ritorno, la Mens Sana ha battuto con il punteggio di 85-42 il fanalino di coda Zafferana nonostante le assenze per infortunio di Sciuto e Catalano e agli impegni lavorativi di Boschi (già fuori da alcune settimane).

La vittoria arriva dopo altre quatto ottime prestazioni, la prima delle quali un nettissimo +37 contro la capolista imbattuta Polisportiva Alfa, in casa dell’Akrai e tra le mura amiche contro Piazza Armerina, ed infine a Gela, nella quale la Mens Sana ha messo i due punti in cassaforte dopo una partita molto tirata ed incerta sino alla fine.

Un gruppo in gran parte nuovo, con atleti esperti come Salvo Gulinello, 21 p.p. quest’anno per la guardia, immarcabile nei momenti che contano, Ettore Gissara, 9 rimbalzi di media e costante presenza difensiva, il nuovo arrivato Renato Catalano, che ha aggiunto punti, assist e tanta esperienza al quintetto mensanino e, a partire dal girone di ritorno, il pivot americano Derrick Johnson, esordiente assoluto in un campionato di scuola (e regole) europea.

Senior chiamati a far da chioccia a giovanissimi come Giuliano Zafarana, classe ’98, già capace di minutaggio da playmaker navigato, ed a tutti gli altri ragazzi ’98 e ’99 che ad ogni allenamento sudano e crescono in attesa di potere fare il loro esordio in prima squadra.

Molto soddisfatto, ovviamente, il dirigente Giorgio Romano, che ha pochi dubbi su quali siano i fattori determinanti che hanno consentito di inanellare la striscia vincente, che unitamente alle tre vittorie del girone d’andata colloca la Mens Sana in terza posizione nel girone: «Devo dire che se tutti stanno giocando con questa continuità gran parte dei meriti va sicuramente a Davide Santangelo (capitano/allenatore, esordiente assoluto alla guida tecnica della squadra, ndr) che è riuscito da settembre ad oggi a stimolare le motivazioni personali dei ragazzi, tirando fuori il meglio dalle capacità tecniche e la grinta da ognuno dei suoi giocatori. Tutti sono stati determinati nel corso del campionato, nessuno escluso».

Quanto agli impegni immediati, prosegue Romano, «sicuramente avremo tanto ancora da lavorare per confermare questo rendimento e questa continuità ; sappiamo che ci attende ora una partita difficilissima con Priolo per cercare la migliore posizione nella fase “ad orologio”, che sarà ancora più difficile per noi con l’infermeria molto affollata che non sembra volersi svuotare…».

«In ogni caso – conclude il dirigente mensanino – vada come vada, è stagione nella quale, possiamo dire quasi di essere ripartiti quasi da zero, pur potendo contare su un nucleo storico di persone già cementato. Ci divertiamo, non abbiamo ansia da risultato a tutti i costi, siamo certi di essere sempre sulla strada giusta e non possiamo che essere contenti di questo».

E Davide Santangelo non si nasconde sui risultati della sua squadra senior, e fa una valutazione a 360 gradi su tutto il progetto della società: «Pur avendo mantenuto sul campo il diritto a partecipare alla C reg., abbiamo deciso di iniziare un percorso ripartendo dalla serie D; ogni piazzamento quest’anno sarà comunque più che positivo. Come abbiamo sempre detto, il nostro è un progetto che punta a radicarsi nel tempo; lavoriamo molto sui nostri ragazzi, disputiamo tre campionati giovanili e continuiamo a svolgere attività nelle scuole del circondario. Devo ringraziare Renato Catalano e Sergio Cimellaro per l’impegno con le giovanili, Ettore Gissara e Roberto Pulvirenti che ci stanno dando una grossa mano con il minibasket,  ma soprattutto Gabriele Giorgianni che, nonostante sia molto assorbito dal ruolo di assitant coach dell’Olympia Catania di A2 femminile non fa mancare mai il suo apporto».

Comunicato stampa A.S.D. Mens Sana Mascalucia

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*