La Lazùr cola a picco: è retrocessione

Ennesima prestazione indecente… Si salva solo Carla Spata che tenta di mettere un po’ di verve… La Stella Palermo prende il largo dopo l’intervallo lungo… Si chiude anzitempo la stagione…

2014-lazur

Lazùr – Stella 45-69

Lazur Catania: Spata 9, Licciardello 4, Bruni 5, Gecheva, Hristova 2, Messina 6, Carbone, Condarelli 5, Tropea 3, Buscema 2, De Lucia 7, Guatella 2. Allenatore Catanzaro 
Stella Palermo: Ventimiglia, Lo Bianco 10, Vigilante 8, Lo Giudice 3, Mattiolo 2, Mineo 4, Bianco 7, Trevisano 21, Scrima 5, Cafiso 7. Allenatore Orecchio 
Parziali: 5-13, 25-27, 32-49, 45-69. 
Arbitri: Caci di Gela e Anzaldi di Piazza Armerina

L’ennesima indecente prestazione chiude la peggiore stagione della storia della Lazùr Catania, che si conclude con l’ultimo posto nel campionato di serie B regionale e con la mancata qualificazione alla finale regionale del campionato under 17. La partita di ritorno dei play-out disputata contro la Stella Basket  ha ricalcato purtroppo tante prestazione disputate dalle ragazze di coach Catanzaro, apparse per almeno tre quarti del match lente, poco reattive in difesa e con percentuali a dir poco imbarazzanti in attacco.

Solo nel secondo quarto le ragazze catanesi, sospinte dalla verve di Carla Spata, hanno messo in campo un po’ di cuore, dote che ha permesso loro di recuperare il vantaggio accumulato nel primo quarto e di andare all’intervallo sotto di 2 (27-25 per le ragazze di coach Orecchio). Al rientro in campo ci si aspetta che la Lazùr spinga sull’acceleratore e invece, dopo un illusorio parziale di 4-0 iniziale, le ragazze  di casa incappano nell’ormai purtroppo consueto blackout tecnico e agonistico, rimediando una sonora quanto inevitabile sconfitta (45-67 il finale) e lasciando il parquet a testa bassa, davanti agli esterrefatti propri sostenitori.

Chiusa anzitempo la stagione agonistica, tocca adesso alla dirigenza rimboccarsi le maniche, mettersi subito al lavoro, meditando sugli errori commessi e prendendo delle decisioni anche drastiche, ma con il preciso obiettivo di evitare stagioni parecchio deludenti come quella appena trascorsa.

Ufficio Stampa Lazùr Basket Catania

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*