Mazara ferma Acireale ipoteca il podio

Terzo posto ormai precluso ai granata… Nel terzo quarto i mazaresi prendono il largo… Russo con vari giocatori a mezzo servizio… Ultimo turno contro Gela…

2014-acireale

Acireale – Mazara 56-72

Acireale: Moretti 6, Grasso, Santonocito 3, Russo 6, Marzo A. 12, Persano, Arcidiacono 2, Abramo 5, Arena 5, Pietro Marzo 17. All.re:Russo. Assistente: Lo Faro. Tiri liberi: 21 su 55. Tiri da tre: 2 su 13. Tiri liberi: 12 su 18.
Mazara: De Gregori 18, Santiago Bruno 13, Gullo 15, Di Gioia 4, Naso 13, Marengo 5, Lumia, Rizzo, Salvadori 4. All.re: Bonanno. Tiri da due punti: 26 su 62. Tiri da tre punti: 9 su 23. Tiri liberi: 11 su 15.
Arbitri: Sigg. Micino di Cosenza e Paternicò di Piazza Armerina.
Parziali: 1° quarto 17 a 26; 2° q. 19 a 10; 3° q. 9 a 20; 4° q. 11 a 16.

Il Basket Mazara passa ad Acireale e ipoteca il terzo posto nella griglia playoff nel penultimo turno del Campionato Nazionale di Serie C di Pallacanestro. Coach Russo giunge alla gara odierna con Russo ed Alberto Marzo, più il primo che il secondo, ancora a mezzo servizio per gli infortuni patiti a Catanzaro e alla vigilia deve fare a meno anche di Federico Lo Faro alle prese con un attacco febbrile. Mazara, d’altra parte, deve assolutamente vincere per raggiungere la terza posizione a scapito degli stessi acesi e il livello di difficoltà per i granata aumenta esponenzialmente.

Infatti, pronti via, è subito Mazara a fare la voce grossa con le conclusioni perimetrali e da tre punti che cominciano a lavorare i fianchi acesi. Dopo due minuti è 7 a 2 per gli ospiti, ma la premiata ditta Fratelli Marzo tiene a galla la navicella acese anche se i primi dieci minuti vedono il vantaggio ospite per 17 a 26. Acireale non ci sta e nel secondo quarto innalza il livello di intensità difensivo, recupera diversi palloni e con Pietro Marzo, 10 punti in questa frazione, e una tripla di Abramo passa anche in vantaggio per andare al riposo lungo in perfetta parità, 36 a 36.

Il terzo periodo è quello che risulta deleterio per i colori acesi. Bassa percentuale al tiro, 38% da due e appena 15% da tre punti, mentre dall’altra parte l’esperienza e la precisione dal campo e dalla lunetta di Degregori confezionano per gli atleti di Bonanno la differenza di dieci, dodici punti, che Mazara si porterà fino alla fine con ben 4 atleti in doppia cifra. Acireale perde anche Alberto Marzo per un fallo, sinceramente molto discutibile, e in attacco non riesce più a trovare la via del canestro. Finisce 20 a 9 per Mazara il terzo tempino.

Acireale non riesce più ad invertire l’inerzia della gara, perde anche la quarta frazione per 16 a 11 insieme al terzo posto che Mazara si porta a casa e che dovrà difendere nel prossimo turno giocando però in casa contro Cosenza. Invece il Basket Acireale nell’ultimo turno affronterà in trasferta il Gela di coach Anselmo. Dal risultato di questa gara dipenderà il piazzamento degli acesi e la squadra da incontrare nei quarti di finale dei Playoff che partiranno subito dopo Pasqua.

BA – Studio Tribbù

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*