Fermento giovanile da Augusta a Giarre

Incontro tra il Centro TT di Gianni Di Bella e la Virtus guidata da Gianni Catanzaro… La sinergia tra giarresi, zafferanesi e giardinesi… 30 minicestiste in campo al PalaJungo…

2014-048_MinibasketGiarre

Ai vertici del golfo di Catania due realtà stanno investendo le loro risorse nel minibasket femminile: il Centro TT Pallacanestro Giarre e la Virtus Augusta Rosa. Entrambi i nomi sono di un certo peso nella pallacanestro della costiera ionica: la prima perché legata a doppio filo con la storica Basket Giarre, la seconda perché nel settore maschile è stata un punto di riferimento per un trentennio. Giovedì santo le due società hanno organizzato due partite che hanno coinvolto le formazioni Esordienti e Gazzelle femminili, con una trentina di ragazze nate tra il 2002 e il 2006 impegnate sul parquet del PalaJungo.

«Si sono sfidate con grinta e il sorriso sempre sulle labbra – spiega Gianni Catanzaro, capo allenatore della Lazùr Catania e responsabile della formazione augustana, che conta su 30 ragazze nate fino al 2008 -. Ho iniziato a collaborare con la Virtus quest’anno, e per questo ringrazio la mia società, la Lazùr, che mi dà il tempo di curare entrambe. Il nostro obiettivo è di continuare a sviluppare il settore femminile e cominciare dai prossimi anni a partecipare a campionati under». Il lavoro di Catanzaro ad Augusta (in continuità con quello portato avanti da Josè Motta e Gigi Valora, bandiere della pallacanestro locale) potrà a questo punto aiutare anche le biancazzurre etnee, dando un obiettivo minimo da raggiungere per le minicestiste.

Dall’altra parte, il Centro TT  sta costruendo una base per il futuro della pallacanestro giarrese. «Già da qualche anno – spiega Gianni Di Bella, volto storico del basket locale – stiamo collaborando attivamente con il Basket Giarre nel settore maschile. Ora, invece, abbiamo iniziato una sinergia importante con Zafferana e Giardini Naxos. È fondamentale lavorare insieme per poter creare una valida alternativa nella zona; finora tutte le giocatrici confluivano nel Roma Nord o nelle squadre di Catania. Nel giro di qualche stagione potremo iscriverci ai campionati giovanili». Giarre, in poco tempo, potrebbe ritornare così ad avere una squadra senior come già successo con la Paoletti negli anni settanta.

Per il futuro c’è tempo. Intanto, sull’asse dell’attività minibasket di Giarre e Augusta si costruiscono le speranze della pallacanestro femminile della province etnea ed aretusea, con due gruppi numerosi e ben diretti da tecnici preparati.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.