Iscrizioni: sorprese e conferme tra le etnee

Acireale regolarmente al via nella nuova Serie C… In C regionale rinuncia l’Aci Bonaccorsi, Adrano s’iscrive in ritardo; Paternò, Giarre, Cus Catania, PGS Sales e Gravina… Primi spunti dalla Serie D…

2015-003_IscritteCregionale

 Iscrizione ai campionati
 Maschili: il 09/07 per la Serie C; il 15/07 per la Serie C2; il 22/07 per la Serie D; il 16/09 per la Promozione.
 Femminili: il 22/07 per la Serie B e la Serie C.
 Giovanili: il 15/07 per Under-17 e 15 d’Eccellenza; il 09/09 per i campionati regionali maschili e femminili.

 Le aventi diritto alla Serie C regionale

Giarre, Paternò, Licata, Amatori Messina, PGS Sales Catania, Gravina, Santa Croce, Spadafora, Cus Catania, FP Sport Messina, Agatirno C. d’Orlando, Costa d’Orlando, Cefalù.

FP Sport, Costa d’Orlando e Cefalù hanno richiesto il ripescaggio in Serie C nazionale; Virtus Trapani, Marsala e Patti hanno richiesto il ripescaggio in Serie C regionale.

Si è cominciato con la nuova Serie C (il nuovo nome della quinta serie: s’è tornato al passato): le iscrizioni si sono chiuse mercoledì scorso e il Basket Acireale è regolarmente al via. Non ce l’hanno fatta, tra le siciliane, solo Marsala e Mazara. Scadeva ieri invece il termine per l’iscrizione alla Serie C regionaleL’incertezza sul prossimo campionato, comunque, domina le scelte societarie: sembra che la Federazione abbia intenzione di eliminare, nel 2015-2016, la C2 o la D e quindi è difficilissimo programmare gli investimenti.

Ad esempio, la Pall. Aci Bonaccorsi non si è iscritta alla massima serie. In parte, la scelta è dovuta all’incertezza della formula, in parte a causa della questione campo: non si è ancora sciolto il nodo legato alla palestra del comune etneo. Dopo le peregrinazioni (con gli spostamenti obbligati al San Luigi e a Valverde) c’è stato il passo indietro, «con tanto rammarico – spiega Maurizio Manno –, perché l’anno scorso è stata una bella esperienza sportiva». Se si dovesse perfezionare l’iscrizione alla Serie D, nel caso la questione si risolva in tempo, l’ossatura della squadra rimarrebbe molto simile a quella di quest’anno. Da Adrano arriva invece la sorpresa della «richiesta oltre il termine di scadenza di iscrizione»: non siamo riusciti a contattare la dirigenza bianconera, ma (al netto di deroghe) la partecipazione alla massima serie regionale è in forte dubbio.

Nemmeno l’Alfa Catania si è iscritta. Mancata la promozione sul campo, continuerà a giocare con i suoi ragazzi in Serie D, nell’ottica della rinnovata sinergia con Acireale e Cus Catania.  La società universitaria sarà regolarmente al via nella massima serie. Paternò si è iscritta regolarmente e ora sta valutando che campionato programmare. Già s’è scritto di Giarre, che si presenterà al via con Pippo Borzì in sella e un progetto rinnovato. Il Gravina ha ingaggiato ufficialmente Cinzia Genualdo, di cui s’è parlato il mese scorso, ma ancora non ha un allenatore; sarà al via sia in C2 che in U17 d’Eccellenza.

La PGS Sales Catania disputerà per il secondo anno la C regionale puntando molto sul gruppo under 19 e qualche under 17. Ai giovani Conti, Moschitto, Campisi, Comis, Alongi, Cannavò, Midolo, Giannino, Parisi, Di Benedetto, Florio e Scaltrito (molti dei quali già visti in prima squadra), si aggiungeranno tre o quattro senior ancora in trattativa con la squadra di Condorelli. Il dirigente Aldo Calabrese annuncia anche l’innesto di tre nuovi coach e che si punterà anche sulla femminile grazie alla trentina di atlete nate dal 2000 al 2005.

In Serie D, con Mascalucia sicuramente al via e Palagonia che cerca campo ma dovrebbe iscriversi, si vocifera anche di un ritorno in pista dell’Olimpia Battiati. Ma c’è ancora una settimana di tempo per organizzarsi.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.