Acireale, il ritorno di Peppe Foti

Dopo l’esperienza in DNA Gold, torna il “legittimo proprietario” della panchina granata… «Darò una mano alle giovanili, Under-17 si affaccino alla prima squadra»… Le prime conferme e partenze…

2015-009_FotiAcireale

Lunedì il gruppo che si riferisce al Basket Acireale si è riunito per programmare la nuova stagione: la prima decisione è il ritorno di Peppe Foti come head coach della prima squadra. Il presidente Paolo Panebianco l’ha annunciato ieri, insieme alle prime conferme nel roster. Ancora invece bisognerà attendere per i prossimi passi del Cus Catania, legato a doppio filo ai granata: potrebbe rimanere Rubens Malagò come allenatore, o tornare Gaetano Russo, reduce dall’ottima stagione in DNC proprio con gli acesi.

La panchina dell’Acibasket torna quindi al suo “legittimo” proprietario, quel Peppe Foti che, prima dell’esperienza da vice di Gianmarco Pozzecco all’Orlandina (DNA Gold), aveva disputato sette stagioni di fila tra palestra Archimede e PalaVolcan. «Acireale è casa mia – afferma -, si lavora bene e sono sempre felice di lavorare qui. Darò anche una mano al settore giovanile, che dev’essere il nostro futuro. L’anno scorso la squadra ha portato ottimi risultati, ma come ogni anno prenderemo uno o due giocatori per fare crescere i nostri, rispettando i limiti di budget. E poi gli Under-17 devono affacciarsi alla prima squadra e dimostrarsi capaci di trovare spazi».

I primi nomi del roster sono le conferme di Federico Lo Faro, Riccardo Arcidiacono, Luciano Abramo, Paolo Dinicola e Daniel Arena. Non ci saranno Massimo Moretti (destinazione Serie B) e Guglielmo Pesano, volato a Loano (Savona) per partecipare all’Under-19 nazionale (il campionato DNG) e al Girone A di Serie C con la Pool 2000. Dovrebbero esserci invece Pietro e Alberto Marzo, che (salvo richieste da serie superiore) vestiranno ancora la maglia granata. «Ad Acireale – chiude Foti – l’obiettivo è di portare avanti i nostri ragazzi e prendere gente che ha voglia di lavorare e di mettersi in mostra. Se in futuro arriveranno altre risorse si vedrà».

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*