Paternò, si riparte dalla Promozione

La società rinuncia alla Serie C2… Messina: «Ragazzi qualificati per curare il minibasket»… Lo Faro allenerà la prima squadra e con Famà e Musumeci si occuperà delle giovanili…

A destra, Andrea Lo Faro (foto R. Quartarone)
A destra, Andrea Lo Faro (foto R. Quartarone)

È arrivato l’addio del Basket Club Paternò alla Serie C2. Così come si prospettava, quest’anno non si è riusciti a trovare fondi adeguati per affrontare la massima categoria regionale degnamente, così la società ha deciso di ripartire dalla Promozione e, soprattutto, dall’attività minibasket.

«Grazie a ragazzi qualificati – spiega il dirigente Turi Messina, già presidente in passato per un decennio – riprenderemo con un progetto ambizioso. Era inutile continuare a spendere senza coltivare la base, che in passato è stata curata con discontinuità. In Promozione la gestione tecnica la prenderà Andrea Lo Faro, che insieme a Enrico Famà (allenatore di U17 e U15) e Fabrizio Musumeci, curerà anche l’attività minibasket».

Mentre la prima squadra sarà formata dalla spina dorsale dei ragazzi che hanno giocato in C2 (almeno quattro si sono impegnati a scendere di categoria), il presidente Santonocito e i dirigenti Famà, Messina e Giannotti proseguiranno a dare supporto e cercare altre risorse da investire nelle giovanili. «Riprenderemo un nuovo ciclo – conclude Alberto Famà – nella speranza che sia foriero delle stesse soddisfazioni del precedente».

Già varie volte il Paternò ha fatto un passo indietro ed è ripartito dal basso. L’ultima volta, nel 2006, la scalata ha portato il gruppo attuale fino alla salvezza in DNC, dopo una promozione e due ripescaggi. Otto anni dopo, il terreno sarà seminato di nuovo, con l’obiettivo, però, che il progetto sia sostenibile.

Roberto Quartarone
Twitter:@rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.