L’Adrano Bk. stende la Virtus Trapani

Brutto inizio, trapanesi anche sul +10… Nel secondo periodo si scatenano Sortino e Leanza… Il sorpasso e il vantaggio anche fino al +30… Ultimi minuti d’accademia fino ai cento punti… 

Sporting Club Adrano – Virtus Trapani 102-79
Parziali: 23-24; 51-36 (28-12); 81-56 (30-20); 102-79 (21-23)
Palatenda di Adrano,  07/12/2014, ore 18:00

Sporting Club Adrano: Sortino Dario 40, Riganati Francesco 3, Russo Damiano (c) 3, Ricceri Giuseppe 7, Bascetta Dario 2, Leanza Giorgio 28, Di Stefano Giuseppe 3, Amoroso Gabriele 6, La Mela Andrea 10. All. Castiglione Vincenzo
Virtus Trapani: Genovese Francesco 7, Lombardo Daniele 0, Asta Simone 19, Costadura Giorgio (c) 14, Schifano Davide 6, Giammarinaro Luca 5, Esposito Dario 2, Massa Giorgio 3, Felice Riccardo 18, Asta Gaspare 5. All. La Commare Giovanni
Arbitri: Cappello Calogero di Porto Empedocle (AG); Melizia Andrea Salvatore di Piazza Armerina (EN)

«Il fenomeno ce l’abbiamo noi!» gridano i tifosi dell’armata bianconera: Dario Sortino mette la sua ottava tripla e conduce alla vittoria della sua Adrano sulla Virtus Trapani. Gli ospiti sono una squadra promettente ma ancora non del tutto pronta per la categoria, con i soli S. Asta, Costadura e Felice che reggono a lungo le fila del gioco. Eppure, iniziano alla grande: arrivano fino all’11-19. Adrano soffre la difesa a uomo, ma basta che Sortino e l’altro cecchino Leanza si sblocchino che il punteggio raggiunge un divario impressionante, fino al +30 di metà quarto periodo.

Roberto Quartarone

Dopo tre sconfitte di fila l’Adrano Basket riesce ad avere la meglio sulla Virtus Trapani.

Presentazione della partita: l’Adrano  è chiamato a riprender il filo delle vittorie interottosi  da ben tre partite (ultima  sconfitta a fil di sirena in quel di Licata),  il Trapani a dar continuità alla bella prestazione interna contro il Cus Catania; nelle file locali si segnala oltre all’assenza di lungo corso di Bulla, la ricaduta di capitan De masi, e l’assenza del lungo Verzì, il Trapani pare aver recuperato gli assenti dell’ultima partita.

Il confronto si apre per i locali con due facili conclusioni del rientrato Leanza in Lay-up e dall’angolo in transizione, affiancato dall’altra bocca di  fuoco (Sortino), che debutta con uno dei suoi tiri da tre ma poi spara a salve da 2 (o/2); il Trapani invece guidato da una “Felice” partenza (primi tre punti del quintetto ospite) e da Costadura 8 pt in nei primi ‘5, oltre alla bomba di Esposito, e le facili conclusioni di Genovese e Asta S. mettono a nudo le dormite della difesa a zona ospite e fissano il punteggio sul 16-8 per i visitors; Leanza ricuce lo strappo con 1/2 ai liberi e un pregevole arresto e passo incrociato a canestro(11) mentre L’ospite Genovese sigla la terza  bomba dei suoi  da distanza siderale quasi allo scadere dei 24 sec. (21): troppo per coach Castiglione che striglia i suoi al primo time- out e li mette a uomo per serrare le maglie di una difesa fino a questo momento di burro.

Paradossalmente adesso è il lungo adranita La mela a dar la spinta ai suoi con 4 pt filati dopo aver raccattato due rimbalzi in attacco, l’ospite Massa segna la quarta tripla dei suoi (24), dopo di che esplode la partita di Sortino che negli ultimi due minuti di primo quarto ne mette 4 di persona, ruba palla e fornisce assist al bacio per Leanza, (1 sotto per i locali al primo intervallino).

Il secondo quarto comincia con il solito motivo: Trapani ancora caldo da 3 (Giammarino, Asta), mentre è Leanza a far male da killer solitario in mezzo all’area (4 pt),  27- 31; a questo punto succede che gli ospiti si bloccano, mentre l’Adrano ancora con La mela e Leanza e Sortino (prima rasoiata della partita 8 punti in un amen 2 bombe e una rubata a canestro) porta i suoi sul 39- 31, è solo Costadura a spingere i suoi (5 pt) mentre all’Adrano riesce tutto facile (penetrazione Rcceri), Sortino altri 10 punti con altre due bombe per la chiusura all’intervallo lungo sul 51-36.

Terzo quarto nel quale la partita arriva a verdetto prematuramente: autori dell’impresa il duo Leanza/ Sortino che a fine frazione arriveranno al bottino complessivo di 26+38 punti ( 64 in due!) Sortino altri 15 pt  in un batter di ciglio; Trapani risponde  quel che può con l’asse  Felice e Asta S. (81-56).

L’Ultimo quarto è un lungo garbage time con le seconde linee delle due squadre a calcare il campo, e si arriva facilmente al 102- 79 finale.

Pietro Benina
La Gazzetta Catanese

L’incontro parte male per gli etnei: troppi rimbalzi in attacco per la Virtus e una difesa a zona mal eseguita dagli adraniti portano il punteggio sul + 10 (8-18) per la squadra ospite. Successivamente, con l’entrata in campo di Bascetta con la difesa a uomo e con due splendidi rimbalzi e conseguenti canestri di La Mela, l’Adrano si porta sul – 4 (15-19). Da qui inizia una rimonta per l’Adrano che sul finire del periodo si porta sul 23-24.

All’inizio del secondo quarto gli adraniti soffrono in difesa, soprattutto per quel che riguarda i rimbalzi. A 7 minuti dalla fine del periodo Giorgio Leanza, con una doppia, porta il punteggio in parità. Da qui si scatena Sortino: grazie a due triple e ad una giocata con palla rubata e tiro da 2 si arriva al + 8 per gli adraniti. Dopo il 39-31 gioca solo l’Adrano che segna tanto e riesce a bloccare le giocate del capitano dei trapanesi Costadura e del piccolo Simone Asta. Sul finire del periodo si arriva al risultato di 51-36 per l’Adrano.

Nel terzo quarto fra i trapanesi si “vede” solo Riccardo Felice. Gli adraniti, a due minuti dalla fine, con una tripla dell’MVP del match Sortino, si portano sul + 30. Nei due minuti finali va un po’ meglio per i trapanesi che si portano, alla fine del periodo, sul – 25 (81-56).

Nel quarto periodo è solo accademia: Simone Asta e Riccardo Felice fanno di tutto per mantenere alto l’orgoglio della squadra trapanese, bene fra i trapanesi anche l’under 17 Schifano, temibile sotto canestro. Il pubblico adranita esulta quando, sul finire, Amoroso segna il punto numero 100, motivo di esultanza per il pubblico adranita anche il 40esimo punto messo a segno da Sortino.

102-79 per l’Adrano questo il risultato finale dell’incontro.

Dopo 8 incontri, 5 vittorie all’attivo e 10 punti in classifica nei prossimi due turni l’Adrano dovrà affrontare due trasferte, il 13 dicembre contro il Cus Catania e il 29 contro il Giarre, prossimo impegno casalingo nel 2015, nello specifico l’11 gennaio quando i ragazzi di Castiglione ospiteranno i ragazzi del Vigor Santa Croce Camerina.

Dario Milazzo
http://adranobasket.com/

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*