Augusta infligge il primo stop al Tremestieri

Pochi allenamenti e l’assenza di G. Gullotti condannano i padroni di casa… Gran prova di Pustizzi e Brozzu, che portano gli ospiti avanti fino al -14…

Tremestieri-Augusta 63-64
Parziali: 20-18, 30-39 (10-21); 48-52 (18-13), 63-64 (15-12).
PalaGalermo di Catania, 11 gennaio 2015, 18:00

Progetto Tremestieri: Grasso 12, Boschi 5, Marino, Famoso 14, Spina, Petrone 2, Mandarà 2, Patti, Crimi 4, Riccobene 24. All.: C. Gullotti.
Virtus Augusta: Pustizzi 17, Cannavà 9, De Luca, Zanerolli 11, Ortisi 2, Brozzu 24, Cannavà 1. All.: Valora.
Arbitri: Perrone e Desi.

L’anno non inizia bene per il Tremestieri. La prima uscita del 2015 è da dimenticare: complice l ‘assenza di Giovanni Gullotti, la squadra non brilla né in attacco né soprattutto in difesa che si fa perforare da ogni posizione da Brozzu e Pustizzi.

Tremestieri le prova tutte ma le precarie condizioni fisiche di molti giocatori e i pochi allenamenti fatti durante il periodo natalizio hanno portato la squadra a rincorrere per tutta la partita arrivando anche al meno 14 nel terzo quarto. La prova di orgoglio del Tremestieri arriva nel quarto quarto: la formazione riesce a rientrare e andare sopra di 4 lunghezze grazie ad un ispiratissimo Riccobene e alle recuperate di Grasso…

Gli ultimi 15 secondi sono fatali: due liberi sbagliati per Tremestieri (che conduceva di una lunghezza sugli avversari) e altrettanti realizzati da Cannavà a tempo scaduto. «Si deve ritornare sulla retta via – spiega coach Gullotti – anche perché arriva una trasferta insidiosa domenica prossima a Fiumefreddo, ricaricare le pile è la cosa più importante».

R.B.C.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*